Sbalzi di temperatura: come tutelarsi?

Negli ultimi anni, il passaggio da una stagione all’altra avviene in maniera repentina ed improvvisa, con sbalzi di temperatura di decine di gradi da un giorno all’altro. Questo, causa problemi di diverso genere, poiché l’organismo si debilita, le difese immunitarie si abbassano e virus e batteri hanno il via libera. Infatti, nell’organismo c’è un meccanismo fisiologico di regolazione della temperatura corporea, gestito dall’ipotalamo, che produce o disperde il calore a seconda della temperatura dell’ambiente esterno, al fine di mantenere la temperatura corporea costante (intorno ai 37°C). Con gli sbalzi di temperatura, il meccanismo di termoregolazione fatica ad adattarsi velocemente e ciò causa malanni di vario genere.

Come difendersi dagli eccessivi sbalzi termici

Alcuni problemi correlati al cambio di temperature

In molti sottovalutano gli sbalzi di temperatura che possono manifestarsi da un giorno all’altro i quali possono causare fastidiosi problemi di salute che tutti, almeno una volta nella vita, hanno avuto. Con il cambio stagione, infatti, può essere normale avvertire una maggiore sensazione di sonnolenza e di stanchezza diffusa, specie dal passaggio dall’inverno alla primavera. In questo periodo cambiano repentinamente i ritmi di luce e di buio ed il nostro corpo potrebbe avere difficoltà nell’abituarsi, le giornate, inoltre, tendono ad allungarsi e le temperature salgono e a tutto ciò spesso si aggiunge anche una maggiore attività da svolgere. Ecco alcuni disturbi fisici legati al cambio improvviso delle temperature:

  • Mal di gola: la faringite è un disturbo che comunemente viene chiamato “mal di gola”, e in genere costituisce un’avvisaglia di un’infezione alle vie respiratorie. La causa di quello che viene definito “mal di gola da sbalzo termico” è spesso la differenza tra la temperatura esterna e quella interna delle stanze riscaldate o raffreddate con i condizionatori. Ma come si manifesta la faringite? I sintomi sono diversi, si passa dal dolore durante la deglutizione all’alitosi, passando per bruciore e prurito alla gola e sensazione di un corpo estraneo nella gola.
  • Raffreddore: L’apparato maggiormente colpito dal cambio di temperatura è quello respiratorio. Infatti, con le temperature che scendono in picchiata, i batteri ed i virus trovano ambiente fertile per la proliferazione. Le vie respiratorie sono quelle di più facile accesso per tali microorganismi, e le variazioni termiche debilitano il sistema di protezione delle mucose, provocando raffreddori e rinorree.
  • Astenia: Con gli sbalzi di temperatura, sono frequenti le sensazioni di sonnolenza e stanchezza, poiché l’organismo fa fatica ad adattarsi ai nuovi ritmi, e ciò causa un calo di energie e maggiore desiderio di riposare.
  • Febbre: un’altra problematica causata dagli sbalzi di temperature è la febbre, che si verifica nei grandi e nei piccoli. Talvolta, si verificano anche dei picchi piuttosto alti, ma in genere dura solo pochi giorni, ed i sintomi possono essere alleviati con un buon riposo. In caso di febbre duratura, invece, è preferibile consultare il medico.
  • Stipsi: con il cambio delle temperature, l’apparato gastro-intestinale è sottoposto a molto stress, anche per colpa del cambiamento di alimentazione e dello stile di vita. Ciò causa uno squilibrio della flora intestinale e delle relative funzioni. Per questo, i problemi gastrointestinali sono molto frequenti, tra cui la stipsi, ovvero la difficoltà di evacuazione. In questo caso, è fondamentale curare l’alimentazione, prediligendo alimenti ricchi di fibre.

Come evitare gli effetti collaterali del cambio stagione

Il segreto per evitare i malanni di stagione è sostenere il proprio sistema immunitario durante tutto l’arco dell’anno. Il sistema immunitario, infatti, è lo strumento che ci permette di difenderci dalle aggressioni di virus, batteri etc. Di conseguenza, è importante supportarlo con una certa continuità. Come? È sufficiente adottare una dieta equilibrata, ricca di frutta e di verdura e dire addio alle cattive abitudini. Può essere particolarmente utile anche tenere sotto controllo il peso, dormire regolarmente e curare la propria igiene personale.

Fare attività fisica

Praticare regolarmente attività fisica aiuta il proprio sistema immunitario, a patto, ovviamente, di praticarlo in modo regolare e senza esagerare. Lo sport, infatti, aiuta il sistema immunitario a risvegliarsi per affrontare al meglio l’arrivo della nuova stagione. Anche una semplice camminata di mezz’ora al giorno può essere sufficiente. Non è necessario iscriversi in palestra, occorre semplicemente organizzare il proprio tempo libero ed effettuare, ove possibile, attività aerobica a bassa intensità, anche per qualche giorno a settimana.

 

(Visited 22 times, 1 visits today)
Milena Talento
Classe 1985, una laurea in Filosofia e una passione per il web nata ai tempi dei convegni universitari su Merleau-Ponty e i neuroni specchio. Autodidatta dalla A alla Z, comprende le potenzialità lavorative ma soprattutto economiche delle emergenti professioni tecnologiche e decide di sfruttare le proprie abilità letterarie e logiche applicandole ad un ambito nuovo. Da qui si affaccia alla professione di copywriter che coltiva per diversi anni. Scrive per alcuni e-commerce emergenti (tra cui Dalani e Zalando), si appassiona alla programmazione dei siti web, ma soprattutto agli algoritmi di Google. Circa 10 anni fa apre una web agency con cui si occupa di comunicazione a 360°. Guidaconsumatore.com viene acquistato nel 2018, dopo anni passati a lavorare in redazione come copy e seo.
Milena Talento
Milena Talento

Latest posts by Milena Talento (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.