Gli integratori alimentari fanno dimagrire o fanno male?

Oggi il mercato propone a chi desideri o abbia necessità di perdere peso un vastissimo assortimento di integratori alimentari di vario genere, che promettono azioni e risultati diversi, dalla riduzione della cellulite e dei liquidi in eccesso, all’incremento del metabolismo, alla disintossicazione del fegato, fino ad arrivare ad effetti più intensi: ad esempio ridurre la fame, bruciare i grassi o limitare l’assorbimento degli zuccheri.

integratori alimentari

La scelta a disposizione è molto ampia e permette ad ognuno di individuare il prodotto più adatto a risolvere i propri problemi, quali possono essere metabolismo lento, fame nervosa, tendenza alla cellulite, ritenzione idrica, difficoltà di digestione, e magari a ritrovare forma ed equilibrio.

Generalmente, l’uso di un integratore alimentare può essere consigliato non solo per la perdita di peso ma in diverse altre situazioni, spesso si tratta di prodotti studiati per trattare problemi di carenza di elementi nutritivi, ad esempio vitamine, aminoacidi, ferro e altri minerali da assumere in caso di dieta squilibrata o in un periodo di particolare stress psicofisico.

Integratori alimentari per perdere peso e dimagrire: funzionano davvero?

Ultimamente si è diffuso l’utilizzo di integratori alimentari considerati dimagranti, o per lo meno che sembrerebbero favorire la perdita del peso superfluo e il recupero di una linea armoniosa e talvolta vengono presentati come dei veri e propri rimedi miracolosi, in grado di sciogliere i depositi adiposi e donare un fisico perfetto senza fatica.

In realtà non è proprio così, anche se alcuni integratori di origine naturale possono comunque offrire un valido aiuto e non fare assolutamente male. Tra i tanti esperti che sono stati interpellati per comprendere la reale efficacia degli integratori alimentari per la perdita di peso vi sono anche i professionisti del sito Inversaonlus.it, che confermano la teoria secondo cui “gli integratori alimentari a base naturale non possono garantire miracoli per dimagrire in maniera rapida, ma possono garantire risultati solo se integrati in uno stile di vita sano e in uno stile alimentare orientato verso la diminuzione delle calorie assunte, in base alla propria situazione ed alla presenza di eventuali patologie”.

Dunque, come confermato dagli esperti di Inversaonlus.it e da tanti altri professionisti del settore, anche medici nutrizionisti: “è fondamentale comprendere quale è il proprio stato di partenza mediante una visita specialistica e analizzare insieme ad un professionista quali possono essere gli integratori alimentari da inserire all’interno della propria alimentazione.”

Tutto questo significa che un integratore alimentare finalizzato alla perdita di peso potrebbe risultare efficace se associato ad una dieta equilibrata, alla scelta di alimenti freschi e naturali e ad una regolare attività fisica, evitando invece il fumo, l’alcol, gli eccessi in genere e le situazioni stressanti.

Quali sono i principali integratori alimentari che contribuiscono alla perdita di peso

In sostanza, gli integratori di origine naturale che possono essere di aiuto nel ritrovare una forma fisica più armoniosa appartengono principalmente a quattro categorie:

  • prodotti termogenici: ovvero sostanze che stimolano il metabolismo e comportano un maggiore dispendio calorico;
  • diuretici e drenanti: prodotti che in realtà non provocano il dimagrimento ma riducono la ritenzione idrica e favoriscono l’eliminazione dei liquidi;
  • glucobloccanti e inibitori di lipasi: sono quei prodotti che limitano l’assorbimento dei carboidrati o dei grassi da parte dell’intestino;
  • anoressizzanti: sono quelle sostanze, naturali ma anche chimiche, che riducono il senso di fame.

Gli integratori alimentari naturali oggi più diffusi per favorire la perdita di peso sono spesso costituiti da formule che contengono i seguenti elementi:

  • piperina e curcuma: si tratta di un mix attualmente molto utilizzato e apprezzato per gli effetti di stimolazione del metabolismo ma anche disintossicanti, drenanti e antiossidanti;
  • fucus e spirulina: si tratta di due alghe marine i cui estratti amplificano il senso di sazietà e riducono la fame, la spirulina, ideale per vegetariani e vegani, è inoltre ricca di proteine ed è in grado di stimolare il metabolismo;
  • the verde: ottimo sia da bere che sotto forma di capsule, accelera leggermente il metabolismo, è un noto antiossidante ed è ricco di sali minerali;
  • papaya e ananas: gli estratti di questi due frutti sono spesso presenti negli integratori dimagranti, il primo perché facilita la digestione e l’assimilazione delle proteine, il secondo perché svolge un’azione antinfiammatoria naturale e contrasta la cellulite e la ritenzione idrica.

Farmacie, erboristerie e e-commerce online specializzati dispongono di un’ampia gamma di integratori naturali a base di ingredienti diversi, che possono migliorare la forma fisica e il senso di benessere.

Tuttavia, come si è detto all’inizio, assumere un integratore non è certo sufficiente per dimagrire e riacquistare il peso forma: il prodotto scelto deve essere inserito in un programma completo che includa una dieta sana ed equilibrata, uno stile di vita corretto e un’adeguata attività fisica. Inoltre, prima di assumere qualsiasi integratore alimentare dagli effetti dimagranti, anche se naturale, è necessario chiedere consiglio al proprio medico di fiducia, così da evitare qualsiasi controindicazione.

(Visited 170 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.