Parco di Pinocchio: cos’è

Il parco di Pinocchio permette ai bambini di vivere da protagonisti una delle favole più classiche e conosciute. Un intero parco dedicato alla storia del burattino più famoso del mondo, abbellito da sculture, mosaici, opere d’arte e all’interno del quale sono periodicamente organizzati laboratori per bambini di varie età.

Il parco di pinocchio

Collodi ha legato la sua fama a un personaggio della fantasia conosciuto in tutto il mondo: Pinocchio. Carlo Lorenzini, autore delle Avventure di Pinocchio, era infatti originario di questo paese che si trova presso Pescia, in provincia di Pistoia, e proprio a Collodi c’è l’omonimo Parco di Pinocchio. Il parco è gestito dalla Fondazione nazionale Carlo Collodi, ed stato creato man mano nel corso del tempo, da quando nel 1956 iniziò la realizzazione di un parco commemorativo formato da un boschetto di lecci e una piccola piazza lastricata circondata da muretti decorati a mosaico raffiguranti alcune scene delle avventure di Pinocchio.

Con il trascorrere degli anni il parco si è arricchito di nuove sculture e decorazioni con opere di Emilio Greco, Venturino Venturi, Pietro Consagra, Pietro Porcinai, Giovanni Michelacci, Marco Zanuso, e fino ad oggi sono stati oltre 7 milioni i visitatori di ogni età che hanno scelto di riviere una delle più belle favole di ogni tempo.

Fantasia e natura

Il parco di Pinocchio rappresenta un connubio perfetto di fantasia e natura. Mentre si passeggia lungo i sentieri, circondai da alberi, prati e piante, si può far volare la fantasia e rivivere le incredibili avventure di Pinocchio. Si può infatti seguire il percorso dei mosaici e circondati da statue e piccoli edifici nascosti nel verde ammirare alcune delle scene principali di questa favola.

All’interno del parco si trovano inoltre l’Osteria del Gambero Rosso, un punto di ristoro con ristorante e pizzeria, completamente arredato con un’ambientazione fantastica e suggestiva e aree per i più piccoli con arredi su misura e una scenografia fiabesca dove si può pranzare o cenare in compagnia dei personaggi della fiaba interpretati da animatori che allietano i bambini.

Tra le tante attrazioni e attività da non perdere ci sono:

  • Gioca e Impara. Laboratori con attività di disegno, pittura, costruzione di maschere dei burattini e decorazioni.
  • Cantastorie.I cantastorie raccontano alcune delle vicende della vita di Pinocchio.
  • Giostre antiche. Realizzate nel 1950 e poi restaurate conservano ancora oggi il magico fascino di un tempo.
  • Giochi di Geppetto. Un’area con tante strutture in legno dove giocare.
  • Gioco dell’Oca di Pinocchio. Gioco dove si prende il posto delle pedine.
  • Carrozzine di Mangiafuoco e il Carrozzone della Fata Turchina. Antichi carrozzoni di giostrai da esplorare con il teatrino meccanico di Pinocchio con tante scene della storia di Pinocchio.
  • Nave e Grotta dei Pirati. Esplorando la nave e la grotta ci si sente protagonisti di tante avventure.
  • Traccia del Cammino di Hossdein Golba. Un sentiero simbolico in cammino verso la Pace realizzato con le impronte dei bambini di tutto il mondo.
  • Sentiero dei Bisbigli. Per circondarsi di sensazioni e suoni fantastici.
  • Pinocchio in legno. Scultura in legno che raffigura il burattino più alta del mondo.

Museo e Biblioteca di Pinocchio

Nel museo di Pinocchio, che si trova all’interno del parco, nel corso dell’anno si possono ammirare mostre di opere d’arte tutte sul tema di Pinocchio: pitture, ceramiche, grafiche, illustrazioni, oggetti da collezionismo, costumi teatrali.

Data infatti la notorietà di questo personaggio fiabesco, in tutto il mondo sono stati tantissimi gli artisti che con la loro creatività hanno dato vita a opere d’arte dedicate a Pinocchio. Sono poi nate intere e bizzarre collezioni di estimatori che hanno raccolto film, bibite, penne, giocattoli, canzoni, manifesti, bibite e oggetti dedicati a Pinocchio e che catturano l’attenzione di bambini e adulti.

All’interno del Museo di Pinocchio ha inoltre sede la Biblioteca virtuale di Pinocchio: ci sono grandi touch screen interattivi attraverso cui è possibile esplorare testi e immagini dedicati a Pinocchio e così si scopriranno disegni e volti di Pinocchio originali e mai visti prima d’ora!

Per raggiungere Collodi in auto percorrere l’Autostrada A11 Firenze Mare e uscire al casello di Chiesina Uzzanese e poi proseguire per Pescia-Collodi.

Nelle vicinanze del Parco di Pinocchio si trova il Giardino Garzoni, uno dei più bei giardini italiani, e la Butterfly House, con esemplari spettacolari di farfalle tropicali ed equatoriali, ed è possibile anche acquistare un biglietto unico tutto compreso scontato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *