Tatuaggi: dove e quando evitarli

Se state cercando di fare il vostro tatuaggio su mani, piedi o faccia, incontrerete sicuramente qualche difficoltà nel trovare un’ artista disposto a farlo. Molti studio hanno delle regole che vietano la pratica dei tatuaggi su queste aree del corpo. Lo studio dove ho svolto il mio tirocinio è uno di quelli. Alcuni artisti si sentono abbastanza forti da poter rifiutare questi tipi di lavori. Ma qual’ è il problema al riguardo? Perchè si tende a evitare di farli su mani, piedi e viso? Scopritelo con la nostra guida.

Non è probabilmente facile per voi comprendere ciò, ma molti artisti non desiderano assecondare senza coscienza i desideri di chi vuole avere un tatuaggio, soprattutto se esso gli causerà probabilmente diversi problemi in futuro. I tatuatori, sanno perfettamente che un tatuaggio su aree altamente visibili, come le mani e la faccia, possono creare problemi sociali.

Se apparirete non troppo pronti a questo tipo di responsabilità, non possono moralmente consentirvi di fare qualcosa che và contro voi stessi. In realtà, potrete sicuramente trovare qualcun’ altro disposto a farlo, ma chi si è rifiutato potrà, nel caso le cose andassero come non devono, sentirsi sicuro di non essere la causa dei vostri problemi.

Dove non vanno fatti i tatuaggi

I tatuatori conoscono perfettamente il valore di avere un tatuaggio sulla propria pelle, e vogliono che i loro clienti siano felici della scelta che hanno fatto. Quindi il compito dell’ artista è di stabilire a volte una linea da non oltrepassare, per proteggere il proprio cliente.

Ci sono artisti che non avranno alcun problema a fare tatuaggi su queste parti del corpo. Ma il discorso fatto servirà soltanto a farvi fermare a riflettere sulle potenziali conseguenze delle vostre azioni. Siete davvero pronti a sostenere la reazione della gente alla vostra scelta? Siete disposti ad accettare possibili rifiuti quando sarete alla ricerca di un lavoro? Ricordate – è permanente, e non è in un punto che può essere facilmente coperto. E’ sempre in vista – sempre visibile.

E non importa quando “popolare” sia avere un tatuaggio, potreste incontrare comunque dei problemi nell’ essere accettati in alcuni posti e da alcune persone. Se non siete pronti ad affrontare ciò, è meglio che valutiate la possibilità di rinunciare.

Tatuaggi su viso, mani e piedi: un problema di qualità

Ovviamente, non tutti gli studio rifiutano per motivi morali, di effettuare tatuaggi in alcune aree del corpo. I tatuaggi sul piede non sono certamente così visibili, e non creano un grande impedimento a livello sociale. Quando si parla della qualità dei tatuaggi, c’è da tener presente però, che per quelli effettuati su piedi e mani, potreste riscontrare diversi problemi.

Il punto fondamentale, è che le vostre mani e i vostri piedi sono le parti del corpo che hanno il maggiore contatto con l’ esterno e che subiscono le conseguenze della vita di ogni giorno. Questo comporta una maggiore difficoltà nel mantenimento della bellezza e la salute del vostro tatuaggio.

Alcuni artisti di tatuaggi, garantiscono il loro lavoro al 100%. Quando il tatuatore effettua un tatuaggio, la sua reputazione è impressa su di voi, dal momento in cui lasciate il suo studio. Ogni persona che guarderà il vostro tatuaggio e scoprirà chi è l’ autore, baserà la sua opinione sull’ artista in base alla qualità del lavoro. Se rovinerete il vostro tatuaggio, l’ artista si prenderà le colpe di quello che avete fatto.

I tatuaggi sulle mani e sui piedi sono difficili da mantenere. I calzini e le scarpe sfregano continuamente contro i vostri piedi e possono anche influire sulla guarigione del vostro tatuaggio. Raggiungere il livello di guarigione necessario può diventare davvero difficile, e richiederà, perché il vostro tatuaggio possa guarire nel modo giusto, il sacrificio di andare a piedi nudi per almeno tre mesi.

Ma ricordate che andare a piedi nudi o indossare dei sandali, espone il vostro tatuaggio agli elementi esterni, incluso il sole, che può in alcuni casi distruggere il vostro tatuaggio. Se desiderate davvero avere un tatuaggio sul vostro piede – e onestamente non posso proprio biasimarvi per questo! – dovrete prepararvi ad avere una cura della vostra pelle come non avete mai fatto prima.

Lo stesso vale per i tatuaggi sulla mano – se siete un meccanico, un lavapiatti, o fate un qualsiasi altro tipo di lavoro che rovina le vostre mani, non scegliete di farlo! Rovinerete di certo il vostro tatuaggio, che rimarrà per sempre su una parte molto visibile del vostro corpo.

Trovare un’ artista disposto a farlo

Se siete davvero determinati ad avere uno di questi tatuaggi e avete problemi a trovare un’ artista disposto a farlo, non scoraggiatevi. Se avete scelto un particolare artista, che è però contrario a ciò, potrete comunque tentare di parlarci assicurandolo che siete consapevoli di tutti i rischi, e disposti ad accettarli. Accettate di firmare una dichiarazione che li liberi da ogni responsabilità nel caso qualcosa vada nel modo sbagliato.

Accettate che i ritocchi fatti non saranno gratuiti e promettete di mantenere la qualità del vostro tatuaggio. Sappiate che i ritocchi possono essere considerati spesso necessari. Se il tatuatore è ancora incerto, l’ unica cosa che potete fare è quella di continuare a cercare. Ci sono sicuramente artisti disponibili a tatuare mani e piedi – il problema sarà solo trovarli. Controllate l’ elenco telefonico o ricercate su Internet, provando a chiamare gli studi esistenti nelle aree vicine alla vostra zona.

Non dimenticate che un’ artista che decide di fare tatuaggi anche su queste aree del corpo, è probabilmente più comprensivo e aperto ai bisogni e ai desideri di ogni tipo di arte – o forse più semplicemente vuole soltanto prendere i vostri soldi, e non si preoccupa in alcun modo delle conseguenze che la vostra decisione avrà in futuro. Assicuratevi di scegliere in modo saggio il vostro artista, e abbiate tanta cura del vostro tatuaggio.

Migliore periodo dell’anno per fare un tatuaggio

Quando fare il tatuaggio? Esiste un periodo dell’anno migliore? Molti pensano che la soluzione migliore sia di fare un tatuaggio durante la primavera o l’ estate. Pensano che sia preferibile farlo quando fuori fa caldo, si indossano solitamente pantaloncini e magliette, e gran parte del proprio corpo è in mostra. Allo stesso modo quando comincia a fare freddo e i pantaloni lunghi e i maglioni diventano necessari, l’idea di farsi tatuare svanisce. Invece è esattamente il contrario!

I mesi invernali sono i migliori per fare i tatuaggi

In effetti l’ autunno e l’inverno, sono durante l’anno i periodi migliori per fare un tatuaggio. Perché? Per prima cosa voi, e il vostro “tatuatore” vi troverete in una situazione molto più pratica e confortevole. Anche se molti studi hanno l’ aria condizionata durante il periodo estivo, è difficile mantenere un’ ambiente fresco in un posto dove le porte vengono continuamente aperte.

Durante l’ inverno gli studi sono molto più temperati, ed è molto più facile per un artista concentrarsi senza dover distrarsi asciugandosi il sudore dalla propria fronte.

Un’ altro fattore molto importante da considerare è la “guarigione” del vostro tatuaggio. Minore sarà l’ esposizione della pelle ad altri elementi, e maggiore sarà il tempo di ripresa. Il sudore e anche il sole, possono prolungare questi tempi e addirittura in qualche caso creare dei problemi. Durante l’ inverno, il vostro corpo non è esposto a tutto ciò, e per tanto un tatuaggio può guarire molto più velocemente evitando la possibilità di infettarsi.

L’ apparenza è un altro motivo che influenza la vostra scelta. Durante il processo di guarigione, il vostro tatuaggio andrà incontro a diverse fasi, tra cui quella che potremmo definire “brutta” – sarà ricoperto di piaghe e la vostra pelle si rimuoverà da sola. Se farete il vostro tatuaggio durante i mesi più freddi, esso rimarrà durante il processo di guarigione ampiamente coperto, e una volta che arriverà l’ estate sarà del tutto guarito. L’ opera d’ arte che avete sul vostro corpo sarà finalmente perfetta e pronta per essere mostrata!

Il tempo di attesa è un punto molto importante e da non sottovalutare. L’ inverno è per molti studi una stagione piuttosto calma a livello lavorativo, ciò significa che non dovrete aspettare a lungo per avere il vostro tatuaggio. Durante la stagione estiva dovrete aspettare almeno dalle due alle quattro ore prima che l’ artista possa lavorare su di voi, o dovrete persino prenotare il vostro appuntamento mettendovi in una lista d’ attesa. Gli artisti non sono molti impegnati durante il periodo freddo e probabilmente sarà più facile per loro, dedicarvi il tempo necessario senza alcuna fretta.

Tatuarsi d’inverno e rischio influenza

Uno svantaggio nel farsi fare un tatuaggio durante i mesi invernali, sarà nella possibilità di ammalarsi con influenze, raffreddori e altri virus comuni in quel periodo. Questi virus possono infatti indebolire il vostro sistema immunitario, e rendere più difficile al vostro corpo la guarigione di una ferita.

Non sottovalutate che probabilmente il vostro “tatuatore” non apprezzerà molto il passaggio di germi tra di voi. E’ importante che prendiate molte vitamine per mantenervi in forma, specialmente se pensate di fare un tatuaggio durante questo periodo dell’ anno.

Se mostrate dei cenni di influenza, aspettate fino a che vi sentirete meglio, per poi prendere finalmente il vostro appuntamento. Le vitamine che aiutano il vostro sistema immunitario sono la vitamina C e lo Zinco. Vi consigliamo di consultare il vostro Dottore e chiedere se queste vitamine possono esservi d’ aiuto.

Quando l’ estate arriverà e comincerete finalmente ad indossare magliette e pantaloncini, sarete perfettamente pronti a mostrare l’ opera d’arte che avete sul vostro corpo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *