Come scegliere la tavola da snowboard

Scegliere il modello giusto di tavola da snowboard è indispensabile per fare sport in tutta sicurezza e comodità. La scelta è dettata da vari parametri, che spaziano dalla caratteristiche fisiche della persona all’utilizzo che si ha intenzione di fare della tavola. Ecco allora come fare per procedere a una scelta ragionata e intelligente!

Come scegliere una tavola da snowboard

Come scegliere la tavola da snowboard

Quando si tratta di scegliere la giusta tavola da snowboard la scelta è ardua, ma solo apparentemente. Basta semplicemente prendere in considerazione tutte le caratteristiche necessarie e farsi aiutare, cosa indispensabile per investire al meglio I propri soldi, attraverso i consigli degli addetti dei negozi specializzati.

Se vi state apprestando a fare questo acquisto, ecco allora da dove cominciare e quali sono i parametri da prendere in considerazione per effettuare la scelta giusta e per acquistare la tavola da snowboard più soddisfacente per le proprie necessità.

Per prima cosa è bene sapere che sul mercato esistono diverse misure di tavole da snowboard, in modo tale che ogni strumento possa adattarsi al meglio al corpo e alle caratteristiche fisiche di chi userà la tavola. La scelta della tavola, e di conseguenza la sua forma, varia anche in base al vostro livello di esperienza, oltre alle vostre caratteristiche fisiche.

I parametri da prendere in considerazione in questo caso sono tre:

1. Il peso della persona

Per scegliere la tavola da snowboard corretta, è indispensabile scegliere la misura corretta. La lunghezza varia in base alla tipologia di utilizzo, ma anche in base al rapporto peso/altezza. La lunghezza giusta sta nel mezzo; una tavola troppo lunga sarebbe troppo difficile da gestire e una troppo corta non vi garantirebbe la sicurezza e il sostegno adeguato.

2. La misura dello scarpone da snowboard

La tavola deve essere sufficientemente grande da ospitare lo scarpone e gli attacchi. Una tavola troppo stretta, oltre al poco comfort, induce al movimento delle punte e dei talloni in fase di movimento, aumentando così la probabilità di cadute. Una tavola troppo larga, al contrario, non garantirebbe invece la giusta sensibilità sulle lamine.

In genere i modelli sono disponibili sul mercato in versione standard o wide, con un larghezza centrale maggiore, in modo tale da essere compatibile con qualsiasi misura di scarpone. Per le donne, la scelta è più semplice. Tutti gli scarponi femminili sono infatti appositamente studiati per ospitare misure del piede fino al 42.

3. Il tipo di utilizzo che si vuole fare della tavola

È necessario scegliere la tavola da snowboard anche in base all’utilizzo che se ne intende fare. Esistono almeno tre campi di utilizzo principali, quelli maggiormente effettuati.

Il primo, per i più esperti, è il freeride, che prevede le attività fuoripista in presenza di neve fresca. Il secondo è il freestyle, con utilizzo della tavola presso gli snowpark, mentre il terzo è il jibbing, che prevede invece le street session e il rail.

A seconda del tipo di attività che avete intenzione di fare, è bene farsi consigliare presso i negozi in cui intendete fare il vostro acquisto. In genere, il range minimo in cui oscillare durante la scelta è di 2 cm, in più o in meno rispetto alla misura che vi verrà consigliata.

Le forme della tavola da snowboard possono essere due. La prima si chiama Shape, è quella in genere utilizzata da chi fa freestyle e ha una spatola più larga in coda, che permette di avere una buona tenuta in curva e una certa stabilità anche a velocità piuttosto elevate.

La seconda si chiama Camber ed è disponibile nella versione piatta, per combinare potenza e presa, in quella inversa, idonea per salti e switch e nella versione Pow, indicata per i rider più esperti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *