Come scegliere gli sci

Se state pensando di acquistare un nuovo paio di sci per la prossima stagione questo è il momento giusto! In molti casi, infatti, i prezzi sono più bassi proprio nel periodo di minor utilizzo. Le scelta della tipologia degli sci può però non risultare tanto semplice; l’offerta è molto ampia ed è necessario porre attenzione ad alcuni aspetti importanti prima di procedere all’acquisto.

Come scegliere gli sci

Come scegliere gli sci

Nella maggior parte dei casi gli sci che si acquistano si utilizzano per diversi anni e, soprattutto, per i meno esperti, orientarsi nella scelta può diventare davvero difficile proprio poiché ogni anno entrano nel mercato nuove varietà e nuovi marchi.
Se avete un paio di sci da molti anni entrando in un negozio di attrezzature sportive vi potreste rendere conto che i vostri amati sci sono ormai obsoleti e che l’offerta si è ampliata molto da quando avete acquistato i vostri. Se, invece, siete alle prime armi ed è la prima volta che vi accingete ad acquistarli capirete che gli sci non sono tutti uguali e che, di conseguenza, si rende necessaria una valutazione accurata.
Vediamo, allora, quali sono i criteri da valutare per scegliere un paio di nuovi sci e come orientarsi tra le varie offerte del mercato.

Cosa considerare

Le domande da porsi sempre prima di comprare un paio di sci sono:
Qual è il livello tecnico dello sciatore?
Quale uso ne farà?
Quali sono le sue caratteristiche fisiche?

La tecnicità dello sci

Le tipologie di sci si differenziano tra loro in base alle caratteristiche peculiari dell’attrezzo che sono: anima e sciancratura.
L’anima è la parte interna dello sci e regola la sua tecnicità in funzione della rigidità strutturale dell’attrezzo, la quale dipende principalmente dai materiali che compongono la sua anima. Principalmente composta da legno, iniettata o composita, l’anima ci “parla” della rigidità dello sci; uno sci maggiormente rigido risulta più tecnico e performante, uno con struttura più morbida sarà invece più semplice e meno faticoso da utilizzare.
La sciancratura si riferisce propriamente alla forma dello sci, la quale determina il raggio di curva. Per chiarire diciamo che maggiore è la differenza di larghezza tra la spatola, il centro dello sci e la coda, minore sarà il raggio della curva.

Categorie di sci

Sul mercato si trovano diverse categorie di sci, alcune più adatte a sciatori esperti, altre ad amatori e altre ancora a chi si sta avvicinando per la prima volta a questo sport; inoltre le diverse tipologie si differenziano anche a seconda dell’utilizzo che si fa dei propri sci.
Scopriamo, quindi, come orientarci nella scelta e come scegliere correttamente il tipo di sci e le sue misure.

Sci Allround

Questa tipologia di sci è adatta alla maggior parte degli sciatori, ed è la più idonea per i principianti. Si tratta di sci maneggevoli che si conducono senza grande sforzo e possono proteggere da errori grossolani tipici degli sciatori poco esperti.
Gli sci Allround hanno un centro largo che ne aumento la stabilità, l’equilibrio e l’adattabilità a tutte le tipologia di piste e manto nevoso.
Per essere certi di acquistare uno sci Allround della giusta misura è necessario tenere in considerazione il peso e l’abilità dello sciatore; per i meno esperti sarà sufficiente considerare un’altezza di 10/15 cm inferiore a quella della persona, per gli sciatori abili e per quelli più pesanti si consigliano attrezzi di lunghezza uguale a quella dello sciatore o inferiore di 5/10 cm.
Gli Allround sono sci adatti a svariate situazioni e quindi decisamente versatili; all’interno di questa categoria troviamo gli sport performance caratterizzati da una struttura morbida che facilita l’entrata in curva e anche la conduzione (perfetti per sciatori in evoluzione) e gli high performance, per dinamici e aggressivi, con prestazioni migliori sulle alte velocità (per sciatori esperti).

Sci All Mountain

Questa categoria di attrezzo è piuttosto simile alla Allround, con la differenza che gli sci All Mountain sono più larghi e generalmente più morbidi in situazione dinamica, ovvero in deformazione. Queste caratteristiche li rendono adatti all’utilizzo su neve fresca, pur garantendo al contempo stabilità e tenuta anche su piste compatte e dure.
Il limite di questo genere di sci è la rapidità di inversione durante i cambi rapidi di spigolo, questo a causa della loro larghezza; sci più larghi si comportano meglio in fuori pista, sci più sciancrati si adattano meglio al carving sulle piste battute.
Anche gli sci All Mountain, come gli Allround si dividono in: sport performance (sciatori alle prime armi) e high performance (sciatori esperti).
In merito alla misura si consiglia di acquistare sci di 5/10 cm più corti della persona in caso di sciatori poco esperti, della stessa altezza della persona fino a 5 cm in più per quelli più tecnici.

Sci Race

Questa tipologia di sci si divide in due sottocategorie: slalom speciale e slalom gigante.

Slalom speciale

Si tratta di sci che garantiscono una grande reattività e un’ottima maneggevolezza durante l’inversione nelle curve a raggio stretto. Sono attrezzi adatti a sciatori che prediligono uno stile tecnico e la misura ideale è la stessa dell’altezza della persona in caso di sciatori leggeri e non troppo aggressivi e di 5 cm maggiore per sciatori più pesanti ed aggressivi.

Slalom gigante

Questi sci sono i più adatti alle alte velocità, garantiscono una grande stabilità e un’ottima presa di spigolo sulla neve dura; adatti a sciatori che prediligono le curve ad ampio raggio. La misura indicata per sciatori leggeri e poco aggressivi è uguale all’altezza della persona, per sciatori più aggressivi e pesanti sino a 5 cm in più.

Sci Freeski

All’interno di questa categoria ci sono i Freeride e i Freestyle.

Sci Freeride

Gli sci Freeride sono molto performanti nell’off road e le loro caratteristiche li rendono ideali sulla neve fresca; la lunghezza accentuata permette maggiore galleggiabilità, la sciancratura più ampia che contraddistingue la parte anteriore assicura un’ottima maneggevolezza e quella più ridotta della parte posteriore li rende maggiormente stabili.
Gli sci Freeride di ultima generazione presentano la cosiddetta forma “rocker”: punta e coda sono sollevate da terra per consentire un ‘ottima forza di galleggiamento. Alcuni modelli Freeride presentano la doppia punta (twin tip) che permette evoluzioni anche in fuori pista.
Per sciatori pesanti o esperti la misura ideale è fino a 10 cm in più dell’altezza della persona, per sciatori meno potenti e per chi necessità una maggiore maneggevolezza è possibile diminuire le misure.

Sci Freestyle

I Freestyle sono sci con caratteristiche allround e forma twin tip, sono molto maneggevoli nelle più svariate situazioni, si tratta di sci leggeri e facili da condurre anche nelle evoluzioni.
La quanto riguarda le misure dei Freestyle è importante valutare il montaggio degli attacchi; se montati al centro fanno sì che gli sci si adattino meglio ad evoluzioni in park, se montati più verso la coda rendono gli sci più stabili sia in fuori pista che su pista battuta. La misura varia dall’altezza dello sciatore sino a 5/10 cm in meno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *