Massaggio con pietre calde

Il massaggio Hot Stone prevede l’impiego di pietre calde (talvolta alternate con pietre fredde) allo scopo di decontrarre la muscolatura, liberare dalle tensioni e dare benessere alla persona. Queste tecniche si basano su conoscenze fisiologiche integrate con aspetti ayurvedici e della medicina alternativa, e si rivelano efficaci per il trattamento di diversi disturbi. In questa guida sono riportate le caratteristiche, le indicazioni terapeutiche e gli effetti benefici del massaggio Hot Stone.

massaggio con le pietre calde

Il massaggio con le pietre calde è un particolare tipo di trattamento fisico nel quale il terapista utilizza pietre lisce e riscaldate sia come “estensione” delle proprie mani, sia appoggiandole sul corpo del cliente mentre esegue manipolazioni su altre parti del corpo. Si tratta, in sostanza, di una variante di una ‘classica’ terapia di massaggio.

Il calore trasmesso da queste pietre determina il rilassamento dei muscoli contratti, permettendo quindi al massaggiatore di agire più efficacemente e più in profondità. La sensazione che si avverte, oltre ad essere distensiva per il fisico, determina anche il rilassamento della mente. Grazie all’azione del calore si migliora la circolazione sanguigna e si rilassa il sistema nervoso, solo per citare alcuni dei molti effetti benefici di questo trattamento.

Massaggio con pietre calde: origini

Gli studi archeologici rivelano che già i Nativi Americani utilizzavano le pietre riscaldate accanto al fuoco per trattare contratture muscolari e dolori vari. La moderna formulazione della terapia Hot Stone si deve tuttavia alla terapista Mary Hannigan Nelson, originaria dell’Arizona, che riprese le conoscenze dei Nativi unendole a una componente spirituale e meditativa della New Age; il massaggio da lei “inventato”, chiamato LaStone Therapy, è a marchio registrato e può essere praticato solo da persone che hanno ricevuto una specifica preparazione ed in possesso di certificazione. Secondo il protocollo previsto da questo massaggio vengono impiegate 54 pietre calde e 18 fredde: le prime servono per riequilibrare i chakra, ovvero i punti attraverso i quali l’energia dell’Universo entra ed esce dal corpo, mentre il successivo trattamento con le pietre fredde serve per stimolare il sistema nervoso.

Nei centri benessere e nelle SPA spesso vengono offerte versioni di massaggio Hot Stone alternative, chiamate ad esempio “massaggio con pietre laviche”, “massaggio con pietre di fiume”, e così via. Queste tecniche si basano sostanzialmente sugli stessi principi della LaStone Therapy.

Come si svolgono le sedute di massaggio con pietre calde

Affinchè un massaggio con pietre calde sia efficace, è indispensabile che il terapista sia in possesso di adeguate competenze e possieda una grande sensibilità nei confronti del paziente: è senza dubbio preferibile affidarsi a massaggiatori esperti ed in possesso di diplomi che attestino la loro specifica formazione. Poiché le stesse pietre vengono utilizzate sul corpo di diversi pazienti, è sempre bene frequentare centri specializzati dove le procedure di sanitizzazione siano impeccabili, evitando i centri che non forniscono sufficienti garanzie per la salute.

Prima dell’arrivo del cliente, il terapista provvede a sanitizzare le pietre e le colloca a bagno nell’acqua calda (tipicamente, intorno ai 65-70°C). Queste pietre sono solitamente di basalto, una roccia vulcanica effusiva di colore molto scuro in grado di assorbire e trattenere efficientemente il calore. Le pietre sono lisce, appiattite e naturalmente smussate dall’azione del mare o della corrente dei fiumi. Le forme e le dimensioni delle pietre utilizzate possono essere molto varie, e la loro grandezza è solitamente proporzionale alle dimensioni dei muscoli trattati.

Il terapista, prima di iniziare il trattamento, si informa sulle condizioni di salute del cliente: è importante segnalare qualsiasi disturbo o patologia del quale si soffre, in modo tale che possano essere prese le precauzioni del caso. Lo stesso vale per le donne in gravidanza, o che sospettano di esserlo.

Il cliente viene fatto sdraiare a pancia in giù su un apposito lettino per massaggi e il terapista inizia solitamente (ma non sempre) con un massaggio svedese o un’altra manipolazione che serve a riscaldare e preparare il corpo. Solitamente si consiglia di indossare gli slip di un costume da bagno, mentre in alcuni casi si utilizza un asciugamano per coprire le parti intime. Sulla pelle del cliente viene applicato dell’olio, che permette un migliore scorrimento delle pietre; spesso questo olio è profumato per trasmettere una sensazione piacevole e di rilassamento. Il terapista inizia poi il massaggio con una pietra riscaldata, sostituendola con un’altra non appena inizia a raffreddarsi.

Alcune pietre possono invece essere lasciate in posizione su diverse parti del corpo (es. lungo la spina dorsale in corrispondenza dei sette punti chakra, a livello dell’ombelico, sui palmi delle mani, fra le dita dei piedi o in mezzo alle caviglie) per consentire il rilassamento muscolare e stimolare le “porte di energia” del corpo. Terminato il trattamento, il cliente viene fatto girare sulla schiena e le procedure vengono ripetute dall’inizio.

Se il peso risulta essere opprimente, o le pietre utilizzate sono troppo calde, bisogna farlo sapere immediatamente al terapista. Solitamente il massaggio Hot Stone può durare da un minimo di un’ora sino ad un massimo di un’ora e mezza.
Pietre calde e pietre fredde nell’Hot Stone

Talvolta nel corso del massaggio con pietre calde vengono anche impiegate pietre fredde (o addirittura quasi ghiacciate), non di basalto ma in marmo. Queste pietre sono ideali per i pazienti che soffrono di infiammazioni e per la stimolazione del sistema nervoso.

È ormai dimostrato che l’alternanza fra trattamenti caldi e freddi permette di lenire i dolori fisici, e non è un caso i giocatori di rugby, alla fine di un incontro particolarmente duro, spesso ricorrano all’alternanza di saune ed immersioni nell’acqua gelida.

Il calore permette di dilatare i vasi sanguigni, mentre il freddo determina la vasocostrizione: l’alternanza fra pietre calde e fredde determina le medesime reazioni nel corpo. Mentre le pietre riscaldate calmano il sistema nervoso, quelle fredde servono a stimolarlo; la combinazione di questi effetti opposti permette al corpo di guarire più in fretta ed espellere le tossine, migliorando al contempo l’efficienza del sistema linfatico e circolatorio.

Effetti benefici del massaggio Hot Stone

Molte persone si sottopongono al massaggio con pietre calde per rilassarsi e provare sensazioni piacevoli, in sostanza per coccolarsi un po’. Questo massaggio presenta anche indicazioni per le persone che soffrono di diversi disturbi come, ad esempio, chi è freddoloso e tende ad avere mani e piedi sempre freddi, oppure in caso di problemi al ritorno di sangue venoso. Poiché il calore decontrae la muscolatura, questo massaggio è indicato per le persone che soffrono di contratture e rigidità muscolare che intendono “sbloccarsi” in modo soft, senza ricorrere a massaggi troppo energici.

Il massaggio Hot Stone è indicato anche in caso di problemi di salute come insufficienza circolatoria, mal di schiena, dolori cervicali, osteoartrite, dolori articolari e reumatici, fibromialgia, e di disturbi legati alla sfera psicoemotiva come insonnia, ansia, tensione nervosa, stress e depressione. Questo massaggio presenta inoltre un gradito effetto secondario: levigare e tonificare la pelle del corpo.

Per godere al massimo degli effetti benefici del massaggio Hot Stone, si consiglia di sottoporsi al trattamento in un giorno senza stress (preferibilmente il sabato o la domenica). Sarebbe infatti un vero spreco se il benessere e il rilassamento generati dal massaggio venissero dissipati subito dopo, rimanendo per ore a lavorare o magari imbottigliati nel traffico!

Dopo il trattamento si avverte una sensazione di benessere, rilassamento e positività, con una migliore percezione del proprio corpo; alcune persone riportano di aver visto colori brillanti chiudendo gli occhi. Per reidratare l’organismo si consiglia di bere molta acqua.

Controindicazioni del massaggio Hot Stone

Il massaggio Hot Stone è una pratica rilassante ed energizzante, che è fra le più sicure in assoluto; ciononostante, in alcuni casi si sconsiglia di sottoporsi a questa terapia. Il massaggio Hot Stone non è consigliato a chi soffre di pressione sanguigna elevata, tumori, ernia addominale, recenti fratture ossee, stati febbrili, nausea, fragilità capillare, malattie dell’apparato cardiovascolare, infiammazioni del sistema linfatico e diabete, ed anche alle persone in cura con farmaci che fluidificano il sangue (es. cardioaspirina).
Questo massaggio è sconsigliato anche in caso di scottature solari ed eritemi, malattie infettive della pelle, ferite aperte, alle donne in gravidanza e a quelle in menopausa, dal momento che può innescare forti vampate di calore.

Le persone che hanno di recente subito interventi chirurgici, cicli di chemioterapia o radioterapia non si devono sottoporre al massaggio Hot Stone, a meno che il proprio medico non abbia espresso un parere favorevole. Questo massaggio può essere molto pericoloso per chi tendenzialmente soffre di trombosi, perché i coaguli di sangue possono essere dislocati dal flusso sanguigno.

Prima di sottoporsi ad un massaggio Hot Stone si consiglia di non consumare pasti eccessivamente abbondanti o pesanti, e di evitare il consumo di alcol.

Come aprire un centro benessere

  • Kit per aprire un centro benessere
    Si tratta di un kit per l’imprenditoria che aiuta a risolvere tutte le difficoltà, i dubbi e le problematiche collegate con l’apertura di una SPA, di un Hammam, di una sauna o di un centro benessere, e a decidere come realizzare al meglio questa iniziativa imprenditoriale. Una soluzione economica, efficace e intelligente per progettare, valutare, realizzare e lanciare con successo la vostra impresa nel settore del benessere.

Approfondire il massaggio Hot Stone

  • Titolo: Hot stone massage. Il trattamento con le pietre calde. Con DVD
    Collana: Armonia videoteca del benessere
    Autore: Andrea Marini
    Editore: Macrovideo
    Anno: 2008
  • Titolo: Il massaggio con le pietre calde. La carezza naturale del relax
    Collana: Salute & dintorni
    Autore: Sissi Eichhorn-Schleinkofer
    Editore: Bis
    Anno: 2010
    Lunghezza: 96 pagine
  • Titolo: Stone therapy. Massaggio ayurvedico con le pietre calde
    Editore: Editoriale Delfino
    Anno: 2007
    Lunghezza: 216 pagine


Una risposta

  1. Annachiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *