Massaggi shiatsu

Il massaggio shiatsu è una pratica basata su pressioni effettuate in diverse zone del corpo, il cui scopo è ripristinare e rinforzare l’equilibrio fra le diverse dimensioni dell’essere umano: corpo, mente e spirito. La tecnica viene impiegata come un valido aiuto per ritrovare il benessere e la vitalità, e può essere affiancata con successo alle pratiche della medicina occidentale. In questa guida scopriremo le origini dello shiatsu, le sue basi teoriche e le diverse metodologie di applicazione, con un’analisi dei suoi potenziali benefici sull’organismo.

Massaggi shiatsu

Origini e caratteristiche dei massaggi shiatsu

Secondo una definizione del 1957 dell’allora Ministero del Welfare nipponico,

La tecnica shiatsu si riferisce all’utilizzo delle dita e del palmo della mano utilizzati per applicare pressioni a particolari zone della superficie del corpo allo scopo di correggere gli squilibri del fisico, e per mantenere e promuovere la salute. Lo shiatsu è anche una terapia che contribuisce alla guarigione da specifiche malattie”.

Il termine “shiatsu” deriva dalle due parole giapponesi shi (pressione) e atsu (dita), ovvero “pressione delle dita”. Questo tipo di massaggio talvolta è anche detto teaté. Le tecniche di massaggio giapponesi risalgono a molti secoli fa, e venivano praticate anche prima che le pratiche di origine cinese come l’agopuntura o il Tui Na si diffondessero sull’isola nipponica a partire dal VI secolo dopo Cristo. All’epoca l’usanza dei massaggi aveva in sé molti aspetti legati alla religione e al misticismo, e veniva soprattutto praticata da donne e ciechi la cui sensibilità, soprattutto tattile, era particolarmente sviluppata.

Il termine Shiatsu venne citato per la prima volta in un libro del 1915, mentre il vero “fondatore” della terapia è considerato Tokujiro Namikoshi, che nel 1940 istituì il Japan Shiatsu College. Namikoshi infatti sistematizzò la terapia basata sui massaggi unendola ad elementi di anatomia e fisiologia della medicina moderna occidentale. Fu solo negli anni ’70 che lo shiatsu approdò in America ed Europa, conquistando sin da subito il favore di tutte quelle persone alla ricerca di una terapia alternativa alle pratiche della medicina istituzionale. Nonostante nei primi periodi lo shiatsu fosse considerato una vera e propria pratica medica, ora si tende a considerarlo per quello che in realtà è (ed è sempre stato): non una “cura”, ma una tecnica per stimolare il benessere dell’organismo migliorando la sua vitalità e le sue funzioni.

Al giorno d’oggi esistono molte diverse scuole di Shiatzu, alcune delle quali ad esempio incorporano elementi della medicina tradizionale cinese (Meridian Shiatsu), pratiche di esercizio fisico (Movement Shiatsu) o elementi zen (Zen Shiatsu).

La filosofia di base dello shiatsu considera l’organismo umano come un sistema composto da molte parti in sinergia fra loro: esistono infatti componenti fisiche, psichiche ed energetiche in equilibrio fra loro. Quando si verifica uno squilibrio fra queste componenti il corpo inizia a manifestare malessere, dolori o malattie. L’armonia fra gli elementi può essere ripristinata mediante le tecniche del massaggio shiatsu.

A livello pratico lo shiatsu è una tipologia di medicina alternativa che, come dice la definizione, consiste nell’utilizzo delle dita e dei palmi delle mani per effettuare massaggi, anche se possono essere utilizzati pugni e gomiti e, in alcuni stili, ginocchia e piedi. Le tecniche si basano su pressioni perpendicolari al corpo, esercitate in aree specifiche ovvero lungo i cosiddetti meridiani energetici che attraversano l’organismo. Secondo la pratica shiatsu, infatti, il corpo è attraversato da ben dodici sistemi di conduzione nervosa che trasportano energia (il “ki”), detti meridiani, che influenzano grandemente la funzionalità dell’organismo; tipicamente, gli squilibri sono causati dall’occlusione del cosiddetto “meridiano di scorrimento”. Le tecniche del massaggio shiatsu permettono di liberare questi canali consentendo dunque all’energia di ricominciare a scorrere all’interno del corpo. Grazie allo shiatsu si può quindi ripristinare lo stato di salute ottimale e l’equilibrio fra corpo, psiche e spirito.

massaggi shiatsu si differenziano dalle altre tipologie di massaggio per l modalità con le quali vengono attuati. Volendo ben vedere, infatti, questa tecnica non può essere propriamente definita come un “massaggio” dal momento che viene attuata mediante una pressione di tipo statico che viene portata ortogonalmente alla superficie. Nello shiatsu, infatti, non è in alcun modo contemplata l’ampia gamma di strofinamenti, frizioni, manipolazioni che al contrario sono utilizzati in altre tecniche di massaggio. Le pressioni applicate durante il massaggio riescono a raggiungere gli strati profondi dell’organismo causando la risposta dello stesso e stimolando le energie vitali.

Come si pratica il massaggio shiatsu

Tipicamente, una seduta di shiatsu avviene in un ambiente tranquillo e confortevole. Il paziente, detto ukè, viene fatto accomodare a terra su un tappeto imbottito di gomma o, a seconda dei casi, su un lettino da massaggio o su una panca bassa. Il terapista, detto shiatsuka, è in grado di percepire e diagnosticare l’equilibrio energetico del paziente attraverso una prima manipolazione e, quindi, può agire di conseguenza.

Il terapista può optare per un trattamento completo (il katà) che si basa sull’esecuzione di una sequenza codificata di manipolazioni, oppure su un trattamento più specifico e volto alla risoluzione di un particolare problema. Sottoporsi alla manipolazione shiatsu è un’esperienza piacevole che, oltre alle pressioni modulate sulle diverse aree del corpo, consta anche di pratiche di mobilizzazione articolare eseguite in modo dolce e senza forzature.

Principali stili dei massaggi shiatsu

I diversi stili di massaggi shiatsu si differenziano fra loro per le modalità di trattamento e le basi fisiologico-concettuali; i principali sono Masunaga, Namikoshi e il cosiddetto “Terzo Stile”.

Shiatsu stile Masunaga

Questo stile, detto anche “Stile della mano madre e della mano figlia”, si basa sul modello energetico orientale integrato con elementi di medicina ed anatomia che fanno riferimento alla medicina occidentale. La tecnica di pressione si basa sull’impiego di nocche, gomiti e ginocchia dove una “mano madre” agisce sull’area del corpo da trattare e la “mano figlia” svolge un ruolo complementare. Le pressioni vengono effettuate solo una volta su ognuno dei punti chiave situati lungo il percorso energetico, ripetendo poi lo stesso percorso. Durante l’esecuzione delle tecniche dello stile Masunaga il corpo e gli arti del soggetto sono mantenuti in stiramento.

Shiatsu stile Namikoshi

Questo stile è anche detto “Stile di pollici sovrapposti” ed è basato sul modello scientifico e strutturale della medicina occidentale. La tecnica di pressione viene esercitata tramite i pollici sovrapposti del massaggiatore, che solo raramente vengono utilizzati singolarmente; le pressioni vengono ripetute diverse volte sul medesimo punto del corpo, passando poi all’area successiva. Il percorso viene stabilito sulla base si una “mappa” lungo la quale si trovano particolari elementi dell’organismo (es. gangli del sistema linfatico, nervi e fasci nervosi, inserzioni di muscoli, ecc…). Durante il trattamento il corpo viene mantenuto in una posizione di rilassamento naturale.

Shiatsu “Terzo Stile”

La pratica di questo stile shiatsu, detto anche “Stile della doppia pressione”, è basata su diversi schemi concettuali fra cui il modello taoista e quello della medicina tradizionale cinese. Durante il trattamento il corpo viene mantenuto sia in condizioni naturali di rilassamento che in posizione di stiramento e la pressione viene effettuata contemporaneamente su due punti diversi. Possono essere impiegati pollici, palmi delle mani e gomiti, anche in combinazione fra loro, che vanno ad operare su precisi punti del corpo. La durata e l’entità della pressione sono variabili in funzione dell’effetto che si vuole ottenere e della risposta specifica dell’organismo.

Effetti benefici dei massaggi shiatsu sulla salute

Non esistono al momento prove scientifiche che attestino in modo inequivocabile l’efficacia del massaggio shiatsu per il trattamento delle malattie. Nel 2006 venne effettuato uno studio sistematico e su larga scala sull’efficacia riportata in letteratura di questi trattamenti, promosso dalla Shiatsu Society britannica in collaborazione con la Thames Valley University. Il risultato fu che, nonostante il grande numero di studi pubblicati, la maggior parte di questi non rispondeva ai criteri della ricerca scientifica. I ricercatori conclusero che, al momento, mancavano prove dell’efficacia del massaggio shiatsu sia in termini qualitativi che quantitativi.

Nel 2007 la European Shiatsu Federation pubblicò un documento che raccoglieva i pareri dei clienti in merito alle sensazioni ed ai risvolti positivi legati al trattamento shiatsu. Oltre ad aver instaurato una relazione positiva e basata sulla fiducia e sul dialogo con il proprio massaggiatore, il cliente-tipo testimoniava un miglioramento generale delle proprie condizioni di vita. In particolare veniva segnalata la riduzione di livelli di stress, la capacità di affrontare più serenamente I problemi e la diminuzione dei dolori a livello di muscoli ed articolazioni. Purtroppo, essendo basata su una autovalutazione, i risultati di questa ricerca non sono da considerare scientificamente validi.

Nonostante l’assenza di prove scientifiche inconfutabili, chi si sottopone con regolarità a questi massaggi indica lo shiatsu come un valido aiuto per contrastare lo stress, l’ansia e la depressione, e che contribuisce al rilassamento dell’organismo. I clienti abituali affermano inoltre di risentire dei benefici effetti di un “risveglio vitale” che si traduce in una maggiore vivacità e voglia di fare, con significativo miglioramento dell’umore e della lucidità mentale.

Sono comunque le associazioni che riuniscono i massaggiatori professionisti e le scuole di shiatsu ad affermare che questi trattamenti non sono da considerarsi come sostitutivi di terapie della medicina moderna, paramediche, fisioterapiche, massoterapiche, né tantomeno psicologiche o psichiatriche. Il massaggio shiatsu è infatti praticato allo scopo di ristabilire l’equilibrio energetico della persona e, proprio per questa sua peculiarità, può essere considerato come un trattamento complementare alle altre pratiche che, agendo su un piano parallelo, può migliorare e velocizzare i processi di guarigione.

Proprio per questo lo shiatsu è impiegato con risultati positivi anche in case di riposo, comunità di recupero, centri per disabili e persone con disturbi psichiatrici, cliniche di riabilitazione motoria, e in tutte quelle situazioni che coinvolgono persone con disagi a livello psichico o fisico. Ma non solo: lo shiatsu si rivela come una vera e propria risorsa in grado di dare una marcia in più anche a chi è in forma e in perfetta salute. È questo il caso, ad esempio, di palestre, società sportive di ogni livello, scuole di yoga o discipline di meditazione e tutti quei contesti frequentati da persone “sane” che possono trarre un grande giovamento dalla pratica dello shiatsu.

Come aprire un centro benessere

  • Kit per aprire un centro benessere
    Si tratta di un kit per l’imprenditoria che aiuta a risolvere tutte le difficoltà, i dubbi e le problematiche collegate con l’apertura di un centro benessere, e a decidere come realizzare al meglio questa iniziativa imprenditoriale. Una soluzione economica, efficace e intelligente per progettare, valutare, realizzare e lanciare con successo la vostra impresa nel settore del benessere.

Approfondire i massaggi shiatsu

Siti internet

Federazione Italiana Shiatsu (FIS)
Sito ufficiale della FIS, associazione senza fini di lucro che dal 1990 riunisce gli operatori professionisti che si occupano di massaggi shiatsu. Fra le varie sezioni tematiche è possibile informarsi sui requisiti e sulle caratteristiche di un massaggiatore professionista e scoprire la sede della FIS più vicina a casa. Molto interessante è la sezione dedicata ai link per l’approfondimento della tematica.

Mondo Shiatsu
Mondo Shiatsu
è un sito interamente dedicato a questa pratica di massaggi, dove è possibile trovare informazioni su storia, diversi stili ed applicazioni dello shiatsu. Sul sito è possibile trovare i riferimenti per letture informative di approfondimento e ricercare la scuola più vicina a casa propria mediante un menu a tendina a livello provinciale.

Scuola internazionale di Shiatsu
Sito della Scuola, con sede a Verona, che organizza corsi professionali di massaggio shiatsu e formazioni post diploma. La Scuola organizza anche corsi amatoriali, in diverse città del nord Italia dove anche i non professionisti possono apprendere le tecniche di base del massaggio shiatsu. Fra le altre interessanti attività della Scuola Internazionale di Shiatsu vi sono i corsi dedicati ai bimbi ed ai loro genitori, per il massaggio dei neonati e per le donne in gravidanza.

Federazione Nazionale Scuole Shiatsu (FNNS)
La FNNS ha sede a Milano ed è stata fondata nel 1999, e riunisce all’interno di un progetto didattico e formativo scuole, caposcuola ed insegnanti dei diversi stili di shiatsu. Attualmente la Federazione raccoglie più di 40 scuole di shiatsu sparse per il territorio italiano, che vengono riconosciute in un apposito Registro.

Video

Shiatsu

Video dimostrativi della tecnica di Shiatsu a cura di www.oligenesi.it

Video n. 1www.youtube.com/watch?v=2ij0ROnRVMg

Video n. 2www.youtube.com/watch?v=izJ7XwrPfwA

Video n. 3 www.youtube.com/watch?v=pR5iOT8UcOI

Video n. 4 www.youtube.com/watch?v=VxsHgkCSsns

Video n. 5 www.youtube.com/watch?v=-Tax6_sTUQo

Video n. 6 www.youtube.com/watch?v=K2-YnyqGYf8

Video n. 7 www.youtube.com/watch?v=taogk2950EY

Libri

Titolo: Trattato professionale di shiatsu. Teoria e pratica

  • Autore: Fabio Zagato
  • Editore: Red Edizioni
  • Anno: 2004
  • Lunghezza: 191 pagine

Titolo: Shiatsu per tutti

  • Collana: L’altra medicina
  • Autore: Shigeru Onoda
  • Tradotto da: A. Carrer
  • Editore: Edizioni Mediterranee
  • Anno: 2007
  • Lunghezza: 227 pagine

Titolo: Shiatsu psicosomatico. Tra corpo ed emozioni

  • Collana: Natura e salute
  • Autore: Gianna Zannella
  • Editore: Tecniche Nuove
  • Anno: 2002
  • Lunghezza: 120 pagine

Titolo: Il massaggio shiatsu

  • Collana: Grandi manuali
  • Autore: Vanessa Bini
  • Editore: Keybook
  • Anno: 2009
  • Lunghezza: 160 pagine


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *