Come far mangiare le verdure ai bambini

Le verdure sono fondamentali per favorire una crescita salutare dei bambini e il loro sviluppo. Speso però i piccoli si rifiutano di mangiarle. Se sei una mamma disperata e le hai provate tutte per far mangiare le verdure ai tuo bambino segui i nostri consigli e prova le nostre ricette.

Come far mangiare le verdure ai bambini

Far mangiare le verdure ai bambini non è affatto facile e spesso le mamme e i papà impazziscono per riuscire a far consumare ai loro piccoli la giusta quantità di questi alimenti. Si tratta di cibi fondamentali per la loro crescita fisica e mentale. Un bambino che mangia verdura e frutta nella giusta quantità è un bambino sano che si conseguenza sarà un adulto sano. Anche se i genitori sono consapevoli di tutto questo non è affatto semplice combattere con i capricci dei figlio che si rifiutano di consumare le verdure.

Ciò è dovuto a diversi fattori, prima di tutto le papille gustative nei più piccoli non sono sviluppate come quelle degli adulti. Il loro senso del gusto non è ben maturato, infatti apprezzano i mono sapori molto semplici e prediligono i cibi troppo dolci oppure troppo salati. Percepiscono la sapidità in modo differente e per questo motivo molte verdure risultano per le loro pupille gustative troppo forti e amare, ad esempio i cavolini di Bruxelles, l’invidia e il cavolo che i bimbi non apprezzano proprio.

Ad una certa età inoltre i piccini sviluppano la cosiddetta neofobia. Dai quattro anni fino ai sei infatti non gradiscono i cibi nuovi e che non conoscono, rifiutandoli a priori. 

Qualche consiglio per far mangiare le verdure ai bambini

Eccovi dunque delle dritte molto utili per aiutarvi a far mangiare le verdure ai bambini.

La prima cosa da fare è creare nel bambino una certa familiarità verso le verdure. Quest’ultima ha un ruolo fondamentale è verrà realizzata abituando in modo graduale il piccolo ai sapori che conosce di meno e che non gradisce. Secondo alcuni studi pediatrici ad un bimbo occorrono dalle 8 fino alle 15 volte per scegliere di assaggiare e mangiare ciò che non sopporta. La familiarità dovrà essere non solo gustativa, ma anche e soprattutto visiva.

Coinvolgete spesso vostro figlio nella realizzazione dei piatti aumentando la sua voglia di provare la verdura. Ad esempio potete portarlo con voi al mercato e fargli pulire e lavare le zucchine o le carote. In questo modo sarà meno diffidente verso ciò che non conosce.

Sfruttate e sviluppate la sua fantasia. Con i bimbi ogni cosa si può trasformare in un gioco Trasformate la cena oppure il pranzo in un momento che sia ludico ad esempio trasformando le carote e i finocchi in barchette, o tagliando le verdure crude in bastoncini da bagnare nell’olio extravergine d’oliva. Potete anche trasformare i cibi in pupazzetti divertenti tutti da assaporare. Con qualche zucchina tagliata a strisce, carotine e fagioli creerete un bruchetto con le antennine. Vostro figlio mangerà tutto il purè se con le patate formerete un vulcano con qualche carota o una bella salsa di pomodoro che fuoriesce dal buco.

Un buon modo per far mangiare le verdure ai bambini è quello di preparare minestre e puree. Preparatele con qualche buon ortaggio ed insapori tele con il dado e gli aromi.

Rendete il pasto un momento divertente in cui il piccolo si sente parte attiva di tutto. Potete tagliare lessare le verdure e tagliarle a cubetti e strisce preparando poi qualche salsetta nella quale potranno intingerle. Mangiare così diventerà un vero gioco!

Non scoraggiatevi mai se vostro figlio non accetta le verdure, ma armatevi di tanta pazienza e voglia di fare. Proponetegliele in continuazione e non vi abbattete.

Se il piccolo non accetta proprio di mangiare nulla di verde e appena lo vede nel piatto lo rifiuta, nascondi gli ortaggi in ciò che prepari. Ad esempio quando cucini le polpette nell’impasto insieme con la carne e le uova inserisci anche delle zucchine bollite e schiacciate, carote o patate, ma anche il cavolo bianco che ha un sapore delicato e difficile da sentire.

Fate realizzare a lui i piatti che mangerà. Vuoi che mangi i piselli? Scongelali e fai che sia lui a metterli in una ciotola per poi cuocerli. Oppure puoi fargli condire il mais o gli spinaci. Altrimenti i bambini adorano anche pulire i fagiolini, qualcosa di divertente, istruttivo e utile!

Non accetta gli ortaggi in nessun modo? Quando bollite carote, zucchine o altre verdure come abitudine cuocete poi la carne, il pesce o la pasta nell’acqua che avete usato. In questo modo il bambino assumerà le sostanze nutritive ugualmente.

E’ sempre fondamentale il modo in cui si presentano i piatti. Un bel piatto di passato spolverato con un po’ di parmigiano o decorato con del formaggino, renderà tutto più buono. Anche un piatto di zucchine, arricchito con qualche fogliolina di menta e due pomodorini sembrerà maggiormente gustoso.

Impara a rendere le verdure qualcosa di quotidiano nella vita di tuo figlio. Quando stai preparando la cena per esempio chiedigli cosa vuole facendogli scegliere fra due verdure diverse. Si sentirà partecipe e soprattutto non potrà dire assolutamente di non alle verdure.



Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *