Salvare una relazione

Vi è un momento, nella vita di ognuno di noi, in cui il rapporto di coppia attraversa un periodo di crisi. Ciò potrebbe accadere anche alle coppie più stabili e affiatate; quelle che mai penserebbero di doversi inventare qualcosa per salvare la loro unione. Ma come si fa a salvare una relazione?

Come salvare una relazione

Nessuna regola, solo suggerimenti

Diciamo subito che non esistono delle regole di base per poter salvare una relazione, anche se si possono suggerire alcuni consigli per poter affrontare al meglio la crisi e cercare di uscirne vincenti. Tuttavia la prima cosa da fare è capire se davvero vogliamo o meno salvare la nostra relazione e se ne vale la pena, mettere in campo tutte le nostre energie per recuperare quel che resta della storia che stiamo vivendo. La scelta se salvare una relazione spetta solo ai diretti interessati, ovvero ai due partner (sposati o meno) che, nel loro intimo, sapranno se c’è ancora qualcosa per cui valga la pena lottare oppure se tutto è andato perso.

Partendo dal presupposto che vogliamo ancora salvare la nostra storia d’amore, eccovi alcuni consigli per poter gestire la crisi e cercare di superarla.

Riflettere sulla propria relazione

Come anticipato, per prima cosa bisogna effettuare un’analisi dettagliata e sincera della propria relazione e capire (in tutta onestà) se c’è ancora qualcosa da salvare. Questa è sicuramente la fase più difficile dell’intero percorso, perché non è mai facile dover ammettere a se stessi che la storia d’amore è davvero finita. Tuttavia, se  dopo aver attentamente riflettuto e pensato alla relazione, si ritiene che c’è ancora un margine di recupero del rapporto, allora è necessario armarsi di coraggio e determinazione per ripartire alla riconquista della storia d’amore a rischio.

Individuare il problema

La seconda fase per poter salvare una relazione è capire dove sta il problema ed evidenziarlo. E’ ovvio che se la una storia d’amore è in crisi, un problema da qualche parte ci sarà. Spetta alla coppia, individuarlo ed affrontarlo, fino a poterlo superare e quindi recuperare (almeno in parte) il rapporto.  Tuttavia, benché possa sembrare banale, questa seconda fase non è per niente facile da superare. Di solito, entrambi i partner credono di avere ragione e difficilmente riuscirebbero ad ammettere di avere un problema, come ad esempio essere gelosi in maniera ossessiva, essere pignoli con l’altro partner, aver detto una bugia o altro del genere. Un aiuto vi viene dato sicuramente dalla comunicazione. Per poter individuare ed affrontare il problema, dovete comunicare, che non significa semplicemente parlare (spesso l’uno sull’altro) ma comunicare partendo appunto dall’imparare ad ascoltare l’altro e quindi il suo punto di vista e le sue esigenze. Provate quindi a scrivere su un foglio, gli aspetti positivi e negativi della vostra relazione e a ragionare su “come fare” per migliorarli. L’importante, se davvero si vuole salvare una relazione è imparare a migliorare la comunicazione all’interno della coppia, con un ascolto attivo e attraverso il feedback, ovvero bisogna essere sicuri che alla nostra domanda vi sia una risposta di ritorno. Rispettate sempre i tempi dell’altro, soprattutto le pause e i silenzi, ragionando su di essi e senza intervenire con accuse reciproche, che non aiutano a recuperare il rapporto.

L’amore come impegno quotidiano

La terza fase per salvare una relazione è ricordarsi che l’amore è un impegno duraturo e costante, quindi non basta aver trovato una possibile soluzione per assicurarsi che tutto vada sempre bene, ma è necessario lavorare sul rapporto, quotidianamente. Quindi una volta raggiunto un risultato, è bene che esso venga mantenuto nel tempo. Per esempio, molte coppie non riescono più a comunicare a causa dei molteplici impegni a cui si è sottoposti ogni giorno: famiglia, figli, casa, lavoro, responsabilità varie. Sempre più spesso ci si siede a tavola e si è presi dalla televisione, dal cellulare, dal computer. Sarebbe opportuno dedicare un po’ di tempo alla coppia e quindi ritagliarsi uno spazio proprio dove poter comunicare, scambiare pensieri e condividere le proprie passioni. Fate in modo che questo spazio diventi un’abitudine quotidiana, un progresso del vostro rapporto, che vi aiuterà ad affrontare al meglio i momenti di crisi.  Solo facendo un gioco di squadra e di complicità, potrete davvero salvare la vostra relazione e farla durare nel tempo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *