Ritardatari crocini: che fare?

Ci sono persone che puntualmente, a qualsiasi appuntamento, arrivano sempre in ritardo, facendo aspettare gli altri, irritando le persone con cui ci si deve incontrare e finendo anche per fare del male a se stessi.

In questo modo gli amici, gli amori e le persone che ci conoscono si allontaneranno piano piano, e non serviranno le scuse che ci si inventa per giustificare la propria mancanza di puntualità. Correggere questa cattiva abitudine però è possibile, con un po’ di buona volontà, organizzazione e impegno.I ritardatari

C’è qualcosa di profondo che spinge ad arrivare sempre in ritardo, e il meccanismo si nasconde dentro alla personalità. Per esempio quando si lascia qualcuno in attesa si esercita una forma di ribellione agli obblighi o alle regole che ci vengono imposte, oppure è un modo inconscio per attirare l’attenzione su di sé.

Come essere puntuali

1) Per prima cosa al mattino bisogna identificare le priorità della giornata e dedicarsi prima alle cose più importanti e poi a quelle che contano meno. Imparare anche a dire di no, quando sappiamo che non riusciremo a soddisfare la richiesta.

2) Poi bisogna pensare sempre al negativo, ovvero calcolare mentalmente il tempo che impiegheremo a raggiungere il luogo del’appuntamento e sforzarsi di essere pessimisti, prevedendo tutti i possibili contrattempi: se poi non ci saranno imprevisti, tanto meglio per una volta sarai in anticipo.

3) Essere sinceri, quando si arriva in ritardo, evitando di inventare scuse e mille storie, meglio chiedere semplicemente scusa.

4) Non portare avanti l’orologio perché dentro di noi sappiamo che è sbagliato e peggioreremo il nostro ritardo, convincendoci di avere più tempo.

5) Prepararsi la sera prima quando sappiamo che la mattina successiva avremo un appuntamento presto: decidere l’abbigliamento, mettere già in ordine i documenti o le cose che ci serviranno.

6) Chiudere con gli altri impegni: è molto peggio arrivare in ritardo ad un appuntamento che chiudere una telefonata improvvisa spiegando che si ha un altro impegno.

7) Chiedere agli amici più cari di redarguirti per i ritardi in maniera ironica: spesso il sarcasmo è migliore di una sfuriata.



Una risposta

  1. Illi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *