Come diventare modella

La carriera di modella o fotomodella è (con i relativi ruoli anche al maschile) è una professione ambita, e forse anche mitizzata, che valorizza la bellezza del corpo e del viso, ma che va oltre il servizio fotografico o la sfilata. Non basta essere fisicamente belli, è necessario avere armonia nel rapporto tra essere e apparire, personalità, capacità di gestirsi e tante altre doti. Il primo passo per le aspiranti è naturalmente quello di approfondire la professione di modella (e ovviamente di modello), conoscere le scuole preparatorie e le migliori agenzie presenti sul territorio nazionale, ma anche capire bene quali sono i ruoli professionali, cosa prevedono e cosa offrono in termini lavorativi.

Come diventare modella o fotomodella

Avere fascino e carisma, a volte, può diventare la chiave giusta per diventare modella e accedere al favoloso mondo della moda, ambito da tutti, specie dagli adolescenti. La bellezza, infatti, associata a carisma e determinazione può, in alcuni casi, essere fonte di lauti compensi.

Dall’esterno quello delle modelle è visto come una sorta di “mondo dei balocchi”, dove tutto è festa, divertimento, viaggio, perfezione, nonché appunto denaro. Ciò ha spesso rappresentato un problema per coloro che vedono la loro condizione fisica “incompatibile” con quest’universo magico, facendogli scaturire senso di frustrazione, complessi, depressione e patologie gravi come l’anoressia o la bulimia. Un mondo a cui bisogna guardare, perciò, con uno sguardo attento e lucido.

Sappiamo tutti che la bellezza non è tutto, anzi. Un individuo è tale grazie alla ricchezza che si cela dietro la sua personalità.

Ma cosa rappresenta davvero il mondo della moda? Come iniziare la scalata in passerella e la passione per diventare modella?

Il “mestiere” della modella e del modello, basandosi prevalentemente su qualità estetiche, ha una sorta di condizione necessaria: non possedendo, ahimè, l’elisir dell’eterna giovinezza, e bellezza, la carriera inizia, di solito, in tenera età, terminando in linea di massima alla soglia dei 30 anni, pur con qualche eccezione.

Come diventare modella

Spesso si generalizza con il termine “diventare modella”: come prima cosa occorre fare un chiarimento a livello di terminologia per distinguere tra

  • modelle
  • fotomodelle
  • indossatrici
  • hostess
  • ragazze immagine

(includendo ovviamente i loro omologhi maschili).

Modella

Si tratta di una figura impiegata nel campo della moda, quanto in quello della pubblicità. Si occupa di realizzare spot e/o servizi fotografici su pagine di rivista di moda (si parla in questo caso di servizi redazionali) o su pagine pubblicitarie su compenso da parte di uno stilista (questi sono i veri servizi pubblicitari o advertising).

Fotomodella

La fotomodella è una modella specializzata nelle foto, per cui, potremmo dire, che in questo caso specifico l’altezza non è poi così importante. La caratteristica principale deve essere l’espressività, nonché delle caratteristiche somatiche particolari da mettere in risalto , ad esempio; un viso spigoloso, piuttosto che un viso raffinato e deciso, un certo taglio d’occhi, piuttosto che la forma delle labbra. In questo caso specifico, ovviamente, occorrerà avere un certo grado di fotogenia.

A volte dietro foto venute “male” c’è un certo gioco di luci, esposizioni, ombre. Ma non solo. Nel mondo della moda trovandoci a lavorare con dei professionisti, “pecche tecniche” saranno casi sporadici, per cui spesso si tratta di una questione psicologica. Non bisogna mostrare noia o imbarazzo, frustrazione o ansia, né tantomeno “immobilizzarvi” in espressioni standard innaturali. Il segreto sta in un sorriso spontaneo e, perché no, divertente, che esprima tutta la gioia di quel momento.

Bisogna sorridere anche con lo sguardo, rendere il viso vivo e solare, che sprigioni energia da ogni punto di vista. Più sarete rilassate, più il vostro scatto sarà al top!

Indossatrice

Il ruolo principale dell’indossatrice, come tra l’altro indica il termine, è quello di indossare un abito (per questo si utilizza la parola francese mannequin, che rimanda all’immagine di un manichino). I requisiti sono prevalentemente l’altezza e un fisico snello. Requisiti che le portano a lavorare in passerella, piuttosto che per set o servizi dove è necessario un grado di espressività che potrebbe non appartenerle. L’importante per un’indossatrice è muoversi con eleganza, armonia e carattere.

Hostess

Pensare di diventare modella e poi fare invece, o nel frattempo, la hostess non va vissuto come una sconfitta. Anche in questo caso si può sfruttare la propria immagine per guadagnare, presiedendo congressi, fiere, meeting. Spesso la bella presenza deve essere accompagnata da un certo grado di cultura e conoscenza delle lingue straniere, nonché gentilezze ed educazione.

Ragazza immagine

Con il termine “ragazza immagine“, ma esiste anche il “ragazzo immagine”, indichiamo figure come: cubiste e cubisti, oppure vallette. Coloro che hanno una funzione quasi esclusivamente “decorativa” e con un atteggiamento piuttosto ammiccante sappiano destreggiarsi tra la folla, esibendo sé stessi. Ai termini suddetti ovviamente non vanno confusi (come spesso erroneamento avviene) quelli di accompagnatrice o escort. Queste sono figure delle quali non pensiamo minimamente di occuparci ne in questa guida ne in questo sito, che per scelta redazionale esclude tassativamente qualsiasi riferimento, collegamento o informazione a queste tematiche.

Diventare modella

In primis, per diventare modella occorre contattare o recarsi ad una agenzia di moda, inviando alcune foto, anche se semplici, servirà da “biglietto da visita”. L’agenzia, infatti, analizzando le vostre foto valuterà la vostra immagine, nonché la fotogenia e, eventualmente, vi proporrà di fare il cosiddetto book nel caso risultaste “idonee” e quindi in possesso di quei requisiti necessari.

Cercate di fare una ricerca sulle agenzie più affidabili, perché le “fregature” sono sempre dietro l’angolo! Le agenzie serie sono quelle che non prevedono il pagamento del provino, né tantomeno un corso di portamento. Se ottenete un colloquio presentatevi in tutta la vostra spontaneità e naturalezza, tenendo comunque d’occhio lo stile.

Come diventare modella

Requisiti per diventare modella

Senza falsa retorica, è ovvio che per diventare modella bisogna essere in primis fisicamente gradevoli, curati e raffinati. La struttura del corpo deve essere armoniosa, tonica, resistente, nonché proporzionata con una altezza minima di 170 cm e una taglia 40. Molte agenzie richiedono modelle particolarmente alte, in modo tale da poter ricoprire anche il ruolo di indossatrice.

Le misure tradizionali “90-60-90” non sono indispensabili per diventare modella, soprattutto al giorno d’oggi, ma occorre rientrare relativamente in questo trend. La pelle deve essere curata e bella. E badate bene, avere un piccolo brufolo insignificante non pregiudica nulla!

Tuttavia, onde evitare delusioni, prima di pensare a diventare modella è consigliato “cimentarsi” nell’analisi di riviste di moda per farsi un’idea di ciò che probabilmente vi verrà richiesto. Per i capelli non ci sono indicazioni particolari. L’agenzia di riferimento vi darà utili consigli per il taglio ed il colore, secondo uno stile che sappia sapientemente valorizzarvi. Alcuni chiedono la conoscenza della lingua inglese.

Bisogna sapersi muovere con eleganza e spontaneità davanti ad un obiettivo. E’ necessario, inoltre, esser presenti a molti casting ed essere disposti a vivere nella “capitale della moda” (in Italia in primis Milano, seguono Firenze e Roma).

Ovviamente, ribadiamo che per diventare modella la bellezza non è tutto. Occorre, come sempre nella vita, una forte grinta e determinazione, carisma, sicurezza, nonché doti quali la serietà, la professionalità e puntualità. Requisiti indispensabili generalmente universali nel mondo del lavoro, in qualsiasi campo e non solo per diventare modella. Non dimenticate poi di tenere sempre gli occhi bene aperti, perché in questo mondo è facile “scambiare lucciole per lanterne”!

Il book

Il book rappresenta una specie di passaporto per chi vuole diventare modella ed è una sorta di “curriculum fotografico”. Esso contiene molteplici foto della modella in location e con indumenti diversi: primo piano, lingerie, foto all’aperto. La qualità delle foto è molto importante, per cui è necessario rivolgersi a delle persone esperte: un fotografo specialista, nonché un truccatore professionale in grado di evidenziare le vostre caratteristiche somatiche, valorizzarvi e nascondere piccoli difetti.

Nel primo caso occorre calcolare la somma di circa 150-200 euro, mentre per il truccatore la cifra si aggira intorno ai 50-100 euro, per una spesa massima complessiva di 200-300 euro, a seconda delle proprie richieste e aspettative. La cifra può toccare anche picchi più alti tra le 600 e le 1000 euro. Diffidare per prezzi superiori. Ovviamente a questo prezzo bisognerà aggiungere anche il costo di stampa delle foto. Se la modella ha già esperienza nel campo, nel book dovrà inserire le foto dei precedenti lavori e servizi.

Composit

Diversamente dal book, i composit sono dei cartoncini in formato A5 su cui vengono inseriti i dati riassuntivi della modella e che vengono abitualmente lasciati ai casting. Sul composit figurano, ovviamente, anche delle foto, considerando che essendo un cartoncino a due facciate (in alcuni casi anche a 4 o a 6) lo spazio non è poi molto. Alle misure della modella (altezza, peso, misure e caratteristiche fisiche) corrisponde uno pseudonimo, il più delle volte non si tratta del cognome reale. I recapiti personali non vengono riportati, in quanto il riferimento è l’agenzia.

Il composit può essere realizzato o a proprie spese, aggiungendo successivamente il marchio dell’agenzia di rappresentanza, o “delegarlo” all’agenzia stessa. In questo caso il costo è a carico della modella e sarà in misura maggiore rispetto a quello della tipografia. La percentuale di “maggiorazione” potrà essere tra il 50 e il 70 %, oltre i 100 % (ricarico massimo) va contestata.

Quanto guadagna una modella

Se volete diventare modella per il compenso sappiate che i primi tempi saranno piuttosto duri, perché occorre tempo per farsi conoscere e ingranare bene. Ad ogni modo, la donna generalmente guadagna più dell’uomo, ma possono passare intere settimane, se non addirittura mesi, prima di vedere compensati adeguatamente i proprio sforzi.

Partendo dal presupposto che solo le grandi top model raggiungono compensi da capogiro (decine di migliaia d’euro), le altre persone del settore ottengono comunque cifre sostanziose. Le giornate di lavoro durante un servizio fotografico sono chiamate “shooting”.

A questo punto il compenso sarà valutato in base a tre variabili:

  • il fatto di essere particolarmente richiesti (più frequente se si ha già esperienza nel campo)
  • uso e destinazione dell’immagine (compenso minimo per editoria minore e piccola promozione, alto per grande campagna pubblicitaria, a larga diffusione
  • tempistiche dello shooting

Abbiamo visto come tra le variabili da cui dipende il compenso di una modella vi è l’uso dell’immagine. Su tale immagine verranno pagati dei diritti d’uso al fotografo e alle modelle. Questi diritti sono sanciti dalla legge 633/41 (legge sul diritto d’autore).

Alcune agenzia fanno firmare alla modella un modulo speciale dove verrà indicata la destinazione d’uso che vorrà concedere.

Lo “stipendio” si aggira da qualche centinaio d’euro (a volte meno, se non gratis) per servizi redazionali su riviste di prestigio, a 500-1000 euro per riviste di levatura medio-piccola, a 1000-3000 euro per diritti di affissione e/o stampa.

Le immagini in lingerie o di nudo valgono circa 1,5-2 volte in più e non verranno concesse a fotografi e/o clienti non conosciuti da un’agenzia seria, dunque saranno riservate a persone conosciute e documentatamente serie.

L’agenzia di rappresentanza tratterrà una commissione pari a circa il 20%.

Una percentuale maggiore, illegale ma frequente, potrebbe essere considerata una sorta di “tangente”. In finale, il guadagno dell’agenzia è dato da commissioni su i compensi delle modelle.

Approfondire come diventare modella

  • Agenzie di modelle e modelli
    su questo sito troverete i recapiti delle agenzie per diventare modella o per lavorare che sono considerate più affidabili, e questo in seguito a segnalazioni di esperti e recensioni.
  • Agenzia modelle Bestmodels
    Il portale delle modelle emergenti
  • Nuove modelle – http://www.nuovemodelle.com/
    La più grande community italiana di modelle e fotografi online
  • D’Management Group – http://www.dmanagementgroup.com/
    Sito della prestigiosa agenzia di moda


13 Commenti

  1. sara
  2. Sara Marina Caterino
  3. princess aimufua
  4. Giulia
  5. Francesca
  6. Francesca
  7. Miriam
  8. Lydia
  9. virginia sala
  10. marina
  11. nicole
  12. redazione
  13. greta forese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *