Scegliere l’abito da sposa

L’abito da sposa è l’abito che le donne indossano in quello che dovrebbe essere il giorno più bello della loro vita. In commercio ne esistono per tutti i gusti e per tutti i prezzi ma prima dell’acquisto è necessario informarsi sulle sue caratteristiche, sui materiali e sui luoghi dove trovare i migliori. Continua a leggere questa guida per non sbagliare!

Come scegliere l'abito da sposa

L’abito più bello da indossare nel giorno più importante di tutta una vita

È facile che una ragazza pensi al proprio futuro. Quante volte ci s’immagina con qualche anno in più innamoratissime di un uomo da sogno, con la quale si è in procinto di convogliare a giuste nozze. Si creano nella mente immagini idilliache da paradiso perduto e si desidera vivere un giorno talmente speciale da essere ricordato per tutta la vita con un sorriso. Ogni donna in fondo a se spera d’essere valorizzata ed ognuna, almeno in quel giorno, vorrebbe sentirsi speciale. Anche la donna più forte e determinata alla fine si scioglie al pensiero di quel momento, in cui un lui ed una lei si giurano amore eterno fin che morte non li separi.

O meglio, fin che morte o divorzio non li separi! Perché nella società d’oggi i matrimoni purtroppo durano sempre meno, le unioni si fanno sempre più superficiali e le famiglie appaiono quasi totalmente prive della necessaria stabilità. Spesso si giunge all’altare senza una reale consapevolezza di ciò che si sta per fare, lasciandosi abbindolare da quanto di buono si può condividere con un’ unione matrimoniale. Sarebbe necessaria una maggior consapevolezza delle difficoltà alla quale si va in contro, cose alla quale erroneamente si pensa solo dopo l’effettiva unione. In passato le unioni erano di certo più durature, talvolta però forzatamente. Ad ogni modo rispetto alla tradizione molte cose sono ad oggi irrimediabilmente mutate, eppure vi sono ancora precisi capi saldi che paiono sfidare il passare degli anni ed il cambiare del tempi.

Un elemento ancora resistente della tradizione è di sicuro l’abito da sposa. Il solo ed unico vestito che una donna attende per tutta la vita d’indossare. La persona giusta è indubbiamente essenziale per compiere questo grande passo, ma non va dimenticato che attorno ai due cuori ed una capanna ci sono un infinità di altri fattori che contribuiscono al giorno del tanto atteso sì. Tra questi l’abito da sposa appare il più bramato. Sospiranti schiere di ragazzine di soffermano talvolta dinnanzi alle vetrine dei negozi d’abiti da sposa, sognando il giorno in cui indosseranno anche loro qualcosa del genere . Alcune possono voler apparire guardinghe ed indifferenti riguardo a questo o quel abito, ma talvolta sono proprio questo tipo di donne che sull’altare si commuovono di più!

Come scegliere l’abito da sposa

Ristorante, bomboniere, invitati, fiori e liste nozze.. queste sono solo alcune delle cose a cui i due fidanzatini dovranno pensare a seguito della scelta di compiere il grande passo. Ma di certo, oltre a questi fattori, ciò dalla quale maggiormente dipende la riuscita del giorno del matrimonio sono di sicuro gli abiti indossati.

Si pensi ad un matrimonio organizzato magistralmente nel dettaglio, in cui persino la navata degli chiesa è addobbata in maniera perfetta e delicata. Basta solo che la sposa si presenti con un abito ridicolo per far si che appaia ridicolo anche tutto il resto. Perché certo, i dettagli sono importanti. Ma l’abito da sposa appare essere più che un dettaglio, è qualcosa d’ essenziale. Esso riflette la personalità e lo stile della sposa. E’ più che una scelta dipesa dal gusto personale, è uno specchio che riflette gran parte dell’animo di una donna.

Che tu sia una persona semplice e discreta oppure eclettica ed estrosa lo si capisce subito da quella scelta, da quell’abito così speciale. Forse è esagerato affermare “dimmi cosa indossi e ti dirò chi sei” ma di certo la scelta di quell’abito è qualcosa di ponderato a lungo, l’ampia gamma entro la quale è possibile scegliere fa si che trapelino implicitamente aspetti della personalità o delle abitudini di una determinata persona. La scelta di un abito con un ampio scollo sulla schiena può sembrare di gran classe ad alcuni oppure volgare ad altri. Punti colorati, coccarde, o fiori sull’abito possono essere giudicati pacchiani o “quel tocco in più che non guasta”. Insomma, se si vuole andare sul sicuro, l’importante è come sempre non esagerare.

Si cerchi in tal caso di fare una scelta oculata, sia per il colore che per il modello. Importantissimo è tener conto del proprio fisico e delle proprie proporzioni. Non fingete con voi stesse di essere magre o di potervi permettere abiti da modelle, è sicuramente più apprezzabile un abito sobrio ma portato bene piuttosto che un abito da sfilata che sul corpo sbagliato crea l’effetto “uovo di pasqua”. Spesso ingannevoli possono essere le commesse addette al rapporto coi clienti che pur di vendere un capo più costoso trascurano l’effetto che tale vestito ha sul corpo del cliente. È meglio ascoltare i consigli della mamma o di un amica, ma soprattutto la propria testa. Prediligete un abito che sia comodo quanto basta almeno per respirarci dentro e non eccedete mai con i bustini stretti (se vi fanno arrivare il seno fin dentro la gola, allora si è toccato l’eccessivo).

Le donne che godono di un fisico slanciato possono permettersi qualche eccesso in più, uno scollo su di un fisico magro quasi mai appare volgare e persino i modelli più audaci vestono bene. Eppure anche le persone eccessivamente magre possono avere problemi nella scelta, è consigliabile preferire delle linee ampie e fluide.

Tipologia di abito da sposa

  • Due Pezzi (Bustino/ Gonna)
    Per fisici mediterranei, con seni prosperosi e forme morbide, sono consigliabili abiti da sposa suddivisi in due pezzi. Sono presenti negli Atelier tantissimi bustini, compatibili con ogni tipo di gusto, dai più semplici ai più sfarzosi. Spesso sono arricchiti da punti luce, brillanti, lustrini o inserti in raso. È possibile scegliere tra le versioni con spalline oppure senza, la scelta dipende molto dal gusto personale. Per una maggiore comodità e sicurezza sono preferibili i modelli con spalline che reggono meglio e talvolta snelliscono la figura. Ai bustini si abbinano gonne ampie e lisce, o poco decorate, creando un completo moderno e dal gusto ineccepibile.
  • Stile Impero
    Consigliabile per coloro che si apprestano a compiere il grande passo essendo in dolce attesa, ma non solo, lo stile impero si dimostra ideale per nascondere un pancione con eleganza e naturalezza allo stesso tempo. Lo stile è ottocentesco, con una gonna a vita alta e delle maniche appena accennate. Disponibile in moltissime versioni, si tratta di un modello molto delicato. Va però tenuto presente che non si addice ad un decolté eccessivamente prosperoso. Si adatta elegantemente anche a fisici longilinei che potranno arricchire il modello con un lungo strascico.
  • Sottoveste
    Modello aderente ed elegante, si presta particolarmente per matrimoni serali. Richiede un fisico proporzionato e dai fianchi presenti ma non troppo pronunciati perché esso accompagna le linee del corpo. Realizzato generalmente in seta è un abito adatto anche per celebrazioni al comune se accompagnato da una stola per coprire le spalle. È adattabile anche a colori diversi dal bianco.
  • Redingote
    Si tratta di un abito pensato per fisici asciutti con fianchi poco pronunciati. Classico vestito intero (con o senza spalline) è quello che meglio adatta ad un gioco di tessuti e decorazioni. I veli d’organza vengono spesso associati a questo tipo di modello, fonte d’ispirazione per tantissimi stilisti.
  • Abiti da Sposa Usati
    Contrariamente ai facili pregiudizi che fino a pochi anni fa bloccavano questo tipo di commercio, gli abiti usati da sposa si stanno facilmente diffondendo. Il perché è semplice, un abito su misura da sposa può superare tranquillamente i 10 mila euro. Chiaramente si tratta di cifre esagerate per tantissime persone che sono costrette a scegliere tra la stipula di un mutuo per le spese del matrimonio o l’attesa dei soldi che piovano dal cielo. Essendo la seconda opzioni molto meno frequente ci si rende conto di quanto le spese matrimoniali possano risultare gravose per tantissime persone. Comprensibilmente l’affitto degli abiti da sposa o l’acquisto di quelli usati si va via via diffondendo. L’unico ostacolo da sorpassare è veramente solo quello del pregiudizio, talvolta ci si vergogna per cose inutili e non per quelle realmente importanti. Alla base di tali incertezze vi sono delle radici culturali fin troppo radicate che vedono nell’abito da sposa un qualcosa di personale e non vendibile ad estranei. Una volta superato questo ostacolo ‘psicologico’ ci si può rendere conto che l’abito da sposa viene usato per un giorno solo e che la spesa di 10 mila euro può essere risparmiata in favore di mezzi alternativi. A tal scopo sono nati diversi siti internet ma anche semplicemente inserzioni di privati che, dopo il matrimonio, mettono in vendita il proprio abito. La qualità dei prodotti è in molti casi eccellente. Bisogna però essere consumatori accorti e verificare le condizioni del prodotto prima dell’acquisto e verificare la taglia effettiva del capo (spesso accompagnato da minuziose misurazioni). Evitate di prendere abiti grandi più di una taglia rispetto a quella necessaria, i ritocchi sono fattibili ma le modifiche drastiche potrebbero solo rovinare il vestito.

Link a siti web utili per conoscere meglio il mondo degli abiti da sposa

Noleggiare abiti da sposa
http://www.cleliaabitidasposa.it/
Dovendo fare i conti con una società dalle mille spese, può risultare un ottima occasione di risparmio il noleggio dall’abito da sposa. Una sorta di affitto del capo, potendolo selezionare da un ampio catalogo tra diversi modelli d’alta moda.

Io Sposa
http://www.iosposa.it
Un sito interamente dedicato alla sposa e tutto ciò che riguarda il giorno del fatidico si. Bomboniere, inviti, fiori, liste e viaggi di nozze, ed una fiera itinerante a tema.

La Sposa
http://www.lasposa.it/it/rubriche/abito-e-accessori/4/articoli.aspx
Per un donna che non può mai far a meno del lusso. Una serie di guide e cataloghi firmati dalle migliori Griffe. Ampio spazio è dato anche a gioielli ed accessori, alla ricerca di una magica combinazione d’elementi che renda perfetto il giorno del matrimonio.

Contin Sposa
http://www.cotinsposa.it/collezioni_abiti_da_sposa.html
Un sito dedicato alla collezione abiti da sposa Contin, in esso è disponibile il catalogo modelli 2008. Per una sposa ricercata e dalle forme longilinee questi abiti sono l’ideale per sentirsi principessa per un giorno.

Idea Sposa Magazine
http://www.ideasposa.it/
Un sito ma anche una rivista, in edicola a soli due euro. Per avere sotto mano i modelli più belli d’abito da sposa e qualche articolo sulle principali Griffe.



2 Commenti

  1. redazione
  2. angela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *