Come scegliere l’abito da sposa

La scelta dell’abito da sposa è un punto cardine dei preparativi del matrimonio. Va scelto per tempo, con cura e deve rispondere a tutte le necessità della sposa, dal tipo di fisico fino alle caratteristiche dei tessuti, dei ricami e dei motivi. Ecco allora quali sono i parametri da prendere in considerazione per scegliere l’abito perfetto!

Come scegliere l'abito da sposa

Come scegliere l’abito da sposa

La scelta dell’abito, per la sposa può essere fonte di stress e apprensione, ma in realtà si tratta di uno dei momenti più gioiosi tra i preparativi del matrimonio. Basta solo agire con largo anticipo, considerando di dover fare più tappe in diversi negozi e atelier prima di trovare l’abito giusto, e scegliere nel migliore dei modi il modello che più si adatta non solo alle proprie esigenze, e preferenze, ma soprattutto alle linee e alle fattezze del proprio corpo.

Il tempo, dicevamo, è la prima arma da sfoderare. Non abbiate paura di agire troppo presto, perché non lo è mai quando si tratta di andare a caccia dell’abito da sposa. Quindi, prendete la lista di negozi e atelier alla mano e iniziate a telefonare per prendere un appuntamento, per recarvi sul posto, per prendere visione dei modelli e per iniziare a fare le prove.

Potete scegliere atelier di alta sartoria, mettendo in conto di poter spendere cifre considerevoli, oppure scegliere negozi più modesti che vi permetteranno sicuramente di risparmiare. L’alta sartoria ha il vantaggio di avvalersi di sarte e stilisti esperti che sono in grado anche di disegnare il vostro abito su misura e così come lo immaginate esattamente nella vostra mente.

Se invece cercate un abito piuttosto semplice e non vi alletta molto l’idea di spendere troppo denaro per un abito che, per quanto bellissimo, indosserete solamente in un’occasione, la scelta di un negozio più tradizionale andrà benissimo.

A questo punto, un buon modo per indirizzare nel modo giusto la vostra ricerca è scegliere il modello che più vi piace. La prima distinzione da fare riguarda il colore: preferite il bianco, come vuole la tradizione, oppure preferite un colore diverso ma comunque romantico, come l’avorio, o il colore crema?

Una volta che avrete deciso il colore del vostro abito, potrete passare alla scelta del modello. Il dilemma che si trovano ad affrontare molte future spose è la scelta di un abito corto oppure di un abito lungo, due tipologie decisamente diverse ma che riscuotono successo in egual misura.

L’abito corto è più moderno di un classico modello lungo, ma per poterlo indossare bisogna avere il fisico adatto. Se siete alte e avete gambe lunghe e magre, metterle in mostra con un abito a gonna corta può sicuramente contribuire a valorizzarvi.

In caso contrario meglio puntare su un classico modello lungo. Anche in questo caso, la scelta è immensa ed esistono molteplici modelli, che è bene scegliere in base alle proprie fattezze fisiche per essere sicuri che l’abito non vi segni ma che, al contrario, vi valorizza al meglio. Un abito molto stretto in vita è perfetto per chi ha un girovita di piccole dimensioni, mentre un modello morbido sui fianchi e sulla pancia è invece consigliato a chi è di corporatura più robusta o ha qualche chilo di troppo che vuole nascondere nel migliore dei modi.

Il passo successivo è decidere se desiderate avere le spalle coperte, oppure volete optare per un modello a corpetto. La scelta varia anche in base al periodo dell’anno in cui si svolgerà la cerimonia, ma in ogni caso questo aspetto dipende molto dal gusto personale. Da considerare, nel caso in cui preferiate il corpetto, che se la cerimonia si svolge in chiesa è indispensabile indossare comunque qualcosa sulle spalle, come una stola o un copri spalle che richiama il tessuto del vestito.

E proposito di tessuto, quale è meglio scegliere? Anche in questo caso, la scelta è del tutto personale e varia molto in base ai gusti di ognuno. La seta e l’organza sono tessuti molto eleganti e sobri al tempo stesso, mentre il pizzo trasmette immediatamente l’idea di qualcosa di ricercato ed elaborato. Il tulle, infine, è perfetto per la parte inferiore degli abiti lunghi e bombati in stile romantico.

L’ultimo dilemma da porsi riguarda la scelta del velo e, anche in questo caso, le scelte sono molte. C’è chi decide di non averlo perché lo considera troppo demodé e ingombrante e chi invece lo richiede espressamente nel nome della tradizione.

In ogni caso, potete scegliere tra un mezzo velo, che sarà quindi lungo fino alla metà della schiena, tra un velo lungo e stretto e tra un velo lungo e ampio. Per ognuno di questi modelli, potrete poi ulteriormente optare per un velo decorato e ricamato oppure per velo liscio e semplice.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *