Eliminare la calvizie con la Tecnica Fue

Il fenomeno della caduta di capelli può essere vissuto come un grave problema estetico, avere cattivi influssi sul piano personale, a livello della psiche, nelle relazioni sociali e con le donne, essere causa di insicurezza circa la propria attrazione e virilità.

Quali sono i sintomi? Il prurito alla testa può essere un primo campanello d’allarme, spesso causato dall’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole con intasamento dei follicoli e aggressione alla tenuta dei capelli. Nei casi più gravi, si avverte dolore su tutto o parte del cuoio capelluto o avere casi di desquamazione con forfora grassa.

La calvizie maschile è di gran lungo più diffusa di quella femminile con diradamento iniziale dalla zona frontale e dalle tempie (la classica “stempiatura”) e graduale allargamento della zona di caduta, seppure con le dovute differenze tra un caso ed un altro. Gli studiosi Hamilton o Norwood hanno previsto la misura della calvizie comune in più stadi, prima cinque poi sette fasi.

Eliminare la calvizie con la Tecnica Fue

Tecnica Fue e in cosa consiste

La tecnica Fue è una delle soluzioni possibili per combattere il problema della calvizie, si tratta di un intervento in microchirurgia, efficace, indolore e garantito, il riscontro è quasi immediato: dopo 5 mesi le chiome saranno sensibilmente rinfoltite.

Per assecondare la vostra legittima curiosità, proviamo a spiegare in parole semplici cosa è la Tecnica Fue. L’intervento da parte del medico specialista può essere riassunto in tre step: nel primo si individua l’area dove è avvenuta la perdita di capelli, successivamente, si tracciano dei solchi e qui, nella cosidetta “hairline”, si riposizionano i bulbi capilliferi.

La seconda fase consiste nel prelievo dei bulbi dalla zona donatrice con l’ausilio di un micromotore chiamato Trillix. Nel terzo ed ultimo step, il medico riposiziona i bulbi nei solchi precedentemente tracciati. Il risultato finale restituisce un effetto naturale, le percentuali di buona riuscita sono molto alte.

Dunque, l’autotrapianto di capelli può essere effettuato dai pazienti che possiedono una buona zona donatrice dalla quale prelevare i bulbi che saranno, poi, impiantati nella zona ricevente.

Dove è consigliato fare l’intervento e a chi affidarsi?

Il dottor Serkan Aygin può considerarsi “un’avanguardista” nel campo del trapianto capelli, egli ha affinato negli anni la tecnica Fue diventando un luminare della stessa. Nella sua clinica “Dr Serkan Aygin clinic” a Instanbul, in Turchia, giungono pazienti da ogni parte d’Europa per l’altissima percentuale di successo degli interventi, si contano, infatti, dai 15 ai 20 trapianti di capelli al giorno.

Laureatosi in medicina all’università CAPA di Istanbul nel 1991 e specializzatosi in farmacologia e dermatologia presso l’ospedale Vakif Gureba della stessa città, già dal 2003 effettua autotrapianti con tecnica strip (FUT) ma, non pienamente soddisfatto dei risultati ottenuti, comincia a muovere i primi passi verso la tecnica FUE, l’autotrapianto monobulbare, un sistema più efficace e meno invasivo.

Vedi l’intervista

Costi di intervento alla “Dr Serkan Aygin clinic”

Presso la clinica che porta il suo nome, il dottor Serkan Aygin interviene sul paziente con la Tecnica Fue a un prezzo convenientissimo. Per l’esattezza viene proposto un pacchetto All inclusive a soli 2.590 euro, questo pacchetto include:

  • una sessione Autotrapianto Tecnica Fue sino a 5000 bulbi
  • volo andata e ritorno da Roma, Napoli o Milano per Istanbul con Alitalia o Turkish Airlines (altre città di partenza su richiesta)
  • 3 notti in hotel 3 stelle
  • tutti i trasferimenti in auto ad Istanbul (aeroporto/hotel/clinica A/R)
  • 2 visite, pre e post operatoria, con relative analisi del sangue
  • guida e interprete in italiano in loco
  • garanzia autotrapianto fornita dalla clinica
  • possibilità polizza assicurativa completa al costo di 33€ (Europeassistance)

Il costo ribassato e conveniente dell’intervento è dato dal tempo effettivo di lavoro dello staff medico e non riguarda il numero bulbi da trapiantare. Così, i prezzi si conservano ragionevoli senza che ne venga in alcun modo compromessa la qualità dell’intervento.

Affrontare il problema delle calvizie, quando avvertito come un problema, significa stare meglio con sé stessi e con gli altri, per questo informarsi sulle tecniche esistenti e valutare la Tecnica Fue o altre è già di per sé importante.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *