Arredamento bar: scelta e acquisto

Così come succede anche nelle case, anche nei locali pubblici l’arredamento costituisce il carattere e la personalità di un ambiente, con la differenza che spesso la struttura e il look di un bar determinano la prima impressione che un nuovo cliente ne ha quando vi entra per la prima volta, e una buona impressione potrebbe portare al ritorno del cliente, fidelizzandolo e trasformandolo in un cliente abituale.

Il mondo dell’arredamento bar

Sono in ogni strada, in ogni angolo di via. Sono punti di incontro, di aggregazione e di socializzazione. Sono luoghi dove fare colazione, spizzicare, mangiare e bere. Sono i bar, tanto importanti per la comunità, per i giovani, per gli anziani, per tutti.Cosa li distingue? L’arredamento bar scelto, ossia l’abito indossato che, come per le persone, deve essere consono e adeguato alla personalità.

Ma i bar, come tante alte cose, non sono tutti uguali e la concezione di questo tipo di locale cambia in base alla nazione in cui ci troviamo. Ad esempio, negli Stati Uniti aprono solo nelle ore notturne e sono orientati principalmente alla somministrazione di alcoolici e all’ascolto di musica, spesso ballabile.

In Italia invece sono i primi locali commerciali ad aprire il mattino per le colazioni e i caffè, passando poi per l’aperitivo, il pranzo, la merenda, l’aperitivo della sera e spesso anche il caffè del dopo cena. E tutti, che siano i bar di successo del centro o quelli di quartiere in periferia, possono vantare la loro piccola o grande clientela più o meno affezionata.

Sicuramente, se c’è un fattore che può determinare il successo o meno di uno rispetto a un altro, questo è l’arredamento.

Arredamento bar

Scegliere l’arredamento bar

Di bar ce ne sono di tutti i tipi, dai diurni ai bar-gelateria a quelli che offrono solo bevande e caffè. Indipendentemente dal tipo in questione, esistono alcuni elementi che non possono mancare, primo tra tutti il bancone, per seguire con il frigorifero, i tavoli e per concludere con le decorazioni e gli accessori che spesso possono caratterizzare in modo speciale un locale.

Questo è il motivo per cui bisogna porre particolare attenzione all’arredamento bar quando si ha intenzione di aprire un locale pubblico, fin nel dettaglio dei minimi particolari: l’impegno messo nell’arredo sarà ricompensato con una clientela soddisfatta, che vi tornerà volentieri.

Lo stile di un bar può essere classico, magari con tanti elementi in legno, oppure contemporaneo, con luci al neon, cristalli (o anche plexiglass colorati) e pietre. Indipendentemente da quale sia lo stile scelto, bisogna fare in modo che tutti gli elementi presenti si fondano armoniosamente per ricreare lo stile o l’effetto desiderati, regalando un’atmosfera piacevole e accogliente per i clienti che vi entreranno per consumare.

Sono tante le aziende che offrono servizi specializzati per l’arredamento di locali, bar, pub e ristoranti ed oltre ad offrirvi i materiali vi offriranno anche una grande esperienza nel settore, per consigliarvi nel migliore dei modi, con un occhio al risultato e uno al budget che avete a disposizione.

Solo un professionista, infatti, è capace di fornirvi idee belle, funzionali e innovative che si possono concretizzare con un’ampia scelta di materiali e di articoli, trasformando una semplice spesa in un vero e proprio investimento a lungo termine.

Ora affronteremo nel dettaglio tutti gli elementi che non possono mancare nei diversi tipi di bar, con una selezione di siti a cui fare riferimento per scegliere il tipo di arredamento che volete per il vostro bar, o anche solo approfondire determinati stili.

Bancone

È il protagonista indiscusso di ogni arredamento bar (e di quello di ogni altro locale dove vengono servite bevande), regno dei barman che preparano caffè e bevande, sostegno fisico per chi consuma e spesso punto di riferimento per scambiare quattro chiacchiere con amici, conoscenti… e a volte anche sconosciuti.

Vediamo come dev’essere realizzato ad arte un bancone per arredamento bar.

Solitamente il bancone dell’arredamento bar ha una parte interna rivestita in acciaio inossidabile, che è il piano di lavoro dove vengono preparate le bevande e gli snack; vi si trovano gli strumenti di lavoro e uno o più lavandini per il risciacquo.

La parte di bancone dove i clienti ricevono quello che hanno ordinato, dove si trovano le ciotole con gli eventuali salatini, le bustine di zucchero o gli snack e dove tutti appoggiano i gomiti si chiama piano di servizio, è situato nella parte esterna, solitamente più in alto rispetto al piano di lavoro.

L’ultima parte del bancone si chiama sottobanco e già il nome ci può far indovinare cosa contenga: solitamente un frigorifero a cassettoni o a sportelli, magari la macchina per il ghiaccio o altri elettrodomestici che potrebbero essere utili.

Nel retro banco, invece si trova il posto per riporre i diversi tipi di bottiglie che vengono utilizzate, la macchina per il caffè e il relativo cestello per lo smaltimento dei fondi, e lo sterilizzatore per le stoviglie, a meno che non vengano lavate a mano nei lavandini e poste ad asciugare su un panno.

Alcuni modelli di bancone, in base al tipo di arredamento bar in cui sono collocati, prevedono anche un’area con delle vetrine, che possono essere refrigerate o riscaldate, dove vengono riporti i cibi che devono essere mantenuti caldi, come ad esempio le pizzette o i panini, e quelli che devono essere conservati al fresco, ad esempio i dolci.

Impianti di refrigerazione dell’arredamento bar

I bar solitamente sono dotati di diversi tipi di frigorifero inseriti nell’arredamento bar e scelti in base al tipo di prodotto e di servizio che offrono ai clienti.

Vetrine gelato

Sono elementi dell’arredamento bar presenti nelle gelaterie e sono costituite in modo da riuscire a mantenere una temperatura tra i -16 e i -14 gradi, grazie anche all’utilizzo di uno speciale vetro temprato. Questo tipo di vetrina presenta anche un piano espositivo nella parte superiore solitamente in vetro o in acciaio, che può essere piano oppure anche inclinato per permettere ai clienti di avere una visione migliore dell’offerta di gelati.

Questi banconi sono dotati di vaschette per i gelati solitamente realizzate in acciaio o, nel caso dei modelli più moderni, anche in vetro: queste ultime permettono di vedere il gelato anche lateralmente, stuzzicando la voglia di buono facendo leva anche sul senso della vista. Spesso questo tipo di vetrina offre anche un moderno sistema di refrigerazione ventilata, che rende più efficace il raffreddamento dei gelati al suo interno. Queste moderne vetrine vengono controllate da un apposito pannello di controllo con varie funzioni, tra cui anche quella di sbrinamento in caso ce ne fosse bisogno.

Espositori

Nell’arredamento bar esistono espositori verticali, espositori orizzontali ed espositori a muro che servono a mantenere fredde bibite, surgelati e prodotti da banco. La loro temperatura può arrivare fino a -18 o -16 gradi nel caso dei surgelati, mentre le bibite richiedono temperature superiori. Possono avere un sistema di refrigerazione statica o ventilata, con eventualmente anche la funzione di sbrinamento. Nella parte inferiore sono dotati di un batti carrello con la parte esterna in plastica o acciaio, mentre nella parte superiore ci sono le vetrine per la visualizzazione dei prodotti che vanno mantenuti al fresco.

Frigoriferi

Sono un elemento fondamentale dell’arredamento bar e uno strumento indispensabile per ogni locale preposto alla somministrazione di cibi e bevande e vengono utilizzati per conservare e raffreddare i prodotti freschi, i prodotti di pasticceria e i surgelati. Solitamente sono costruiti in acciaio e consentono di regolare sia la temperatura che il livello di umidità a qualsiasi temperatura. Esistono frigoriferi appositamente creati per conservare i gelati che presentano al loro interno delle griglie di appoggio e delle vaschette per riporvi il gelato.

I frigoriferi da laboratorio nella maggior parte dei casi sono posti sotto il banco del bar o nel retro del locale in zone non a contatto col cliente, al contrario delle vetrine per il gelato e degli espositori che invece trovano una sistemazione nella parte di locale a contatto con il cliente (che spesso si serve da solo scegliendo il prodotto che desidera) e che possono avere diverse forme o dimensioni in base anche all’arredamento e alle dimensioni del locale.

Sedie, sedute e tavoli

Ci sono clienti frettolosi che consumano al bancone e persone che, quando entrano in un locale o in un bar, amano sedersi per gustarsi una pausa nel migliore dei modi, in pieno relax. Per questo l’arredamento bar di un locale è particolarmente importante, in quanto deve essere in grado di offrire ai clienti un ambiente confortevole e gradevole, dove possano sentirsi comodi soprattutto per quel che riguarda i tavoli e le sedute. Sono questi elementi, infatti, che rappresentano per un locale o un bar un rapporto diretto con la clientela.

I materiali e i colori offrono innumerevoli possibilità: ci sono tavoli di legno, di plastica, di vetro o di acciaio e possono essere realizzati praticamente in qualsiasi forma si desideri, dai semplici quadrilateri alle forme tonde, per arrivare anche alle forme ellittiche o di altre forme insolite.

Anche le sedie possono essere molto fantasiose e con forme particolari, soprattutto per i modelli di design, con una vastissima scelta di colori. Particolarmente creativi possono essere gli sgabelli da bar e i divani che sono sempre più diffusi soprattutto nei bar arredati in stile moderno.

Accessori dell’arredamento bar che creano ambiente

Illuminazione

La luce è una componente di fondamentale importanza in un arredamento bar in quanto è un elemento indispensabile per creare un’atmosfera gradevole. Ovviamente anche in questo ambito la scelta è molto vasta e variegata. Esistono infatti luci da tavolo e da terra, da soffitto e da parete, da esterno o da interno.

Nel caso di arredamento bar di stampo moderno possono andare bene anche dei neon, sia bianche che colorati, mentre i bar di stile classico preferiscono le luci calde e le lampade da parete dotate di paralume. Si possono avere luci molto forti o al contrario un’illuminazione molto tenue per un’atmosfera più intima e soft: solitamente questo secondo tipo di illuminazione viene scelta nel caso dei pub e nei bar che lavorano prevalentemente la sera, dove spesso viene aggiunta anche una candela o una piccola lampada sul tavolo.

Macchina del caffè

Se si parla di arredamento bar non si può omettere la cosa più simbolica: la macchina del caffè. Un bar dove si beve un buon caffè avrà sicuramente più successo di uno dove non è molto buono, e fare un buon caffè non è sempre facile. Sicuramente il tocco del barman e l’utilizzo di una miscela di buona qualità fanno molto, ma alla riuscita di un buon caffè contribuiscono anche la pulizia e la corretta manutenzione della macchina per il caffè: questi due aspetti evitano che si formino germi e batteri e garantiscono che l’apparecchio funzioni nel modo ottimale.

Il filtro cieco che si utilizza per risciacquare i condotti della macchina e le sue guarnizioni andrebbero puliti almeno una volta al giorno, ad esempio la sera quando si ha finito di utilizzare la macchina. Il bollitore e il bricco del latte sono altri due elementi della macchina del caffè che hanno bisogno di una pulizia quotidiana, mentre invece altre parti, come le boccette e le guarnizioni, possono essere pulite con uno spazzolino ogni due o tre giorni.

Ovviamente, anche per un senso estetico, la parte centrale della macchina del caffè, ossia quella che viene maggiormente utilizzata e che spesso è visibile al cliente, dovrebbe essere pulita quotidianamente, mentre il resto della carrozzeria e la parte sottostante alla macchina possono essere pulite una volta alla settimana, o comunque quando sono visibilmente sporche.

Per quel che riguarda la manutenzione di base, bisognerebbe controllare quotidianamente i manometri dell’apparecchio, che servono a indicare la pressione del caffè e quella della caldaia. Quello della caldaia dovrebbe segnare un valore tra gli 1,2 e gli 1,3 bar nel caso di un funzionamento ottimale, mentre quello del caffè dovrebbe indicare circa 9 bar.



Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *