iTunes: che cos’è e come utilizzarlo

Grazie alla popolarità raggiunta dal marchio Apple e dai suoi device, il servizio iTunes è diventato molto famoso, anche in virtù della possibilità di acquistare e gestire i file multimediali che offre. Ecco allora una breve guida che illustra tutte le caratteristiche di iTunes e le sue funzionalità principali.

Che cos'è iTunes e come funziona?

iTunes: che cos’è e come utilizzarlo

Tutti sanno, anche solo per sentito dire, che cosa sia iTunes, il programma di Apple che consente di acquistare, archiviare e gestire vari file multimediali, tra cui la musica e le playlist delle vostre canzoni preferite.
Iniziamo dicendo che su Mac iTunes è già installato, mentre se utilizzate Windows, dovete provvedere voi stessi a scaricarlo. Basta collegarsi al sito Apple, effettuare il download e installare il software seguendo le procedure che vi saranno richieste.
Una volta installato il software e dopo aver seguito passo dopo passo tutte le istruzioni, il programma si avvierà automaticamente. La prima possibilità che potrete esplorare riguarda l’acquisto di musica e vari file multimediali. Basta accedere all’iTunes Store, creare un account e inserire i dati relativi alla carta di credito, indispensabili per effettuare gli acquisti.
Quando avrete ultimato la registrazione, potete ufficialmente procedere con i vostri acquisti. Per farlo dovrete accedere allo store e navigare fra i contenuti della vetrina digitale per scegliere la canzone, il film o il contenuto da acquistare.
I prezzi sono variabili in base all’acquisto; è possibile comprare un singolo brano a 0,99 cent o un intero album, che potete pagare anche 10 euro a seconda dei casi. I contenuti acquistati saranno automaticamente archiviati nella Libreria, alla quale potete accedere mediante collegamento in alto a sinistra della schermata.
La Libreria è anche lo spazio in cui potete importare e archiviare tutta la vostra musica e le singole canzoni presenti sul vostro pc. Basta cliccare la voce “aggiungi documento alla libreria” e il gioco è fatto.
Quando scaricate, o importate, un contenuto, iTunes scarica in automatico anche le copertine e le informazioni relative ad albume e brani. La gestione dell’interfaccia e del menu è molto semplice e intuitiva e vi basteranno un’occhiata e qualche click di prova per orientarvi immediatamente.
Dalla barra laterale di sinistra è possibile accedere al servizio Genius, un opzione che è in grado di suggerire artisti e brani sulla base delle vostre preferenze espresse durante l’acquisto e dei brano ascoltati fino a quel momento.
Per quanto riguarda invece i dispositivi per ascoltare la musica, iPod e iPhone per esempio, il funzionamento è davvero semplice. Basta collegare al computer il dispositivo per aggiornare e gestire i vostri contenuti musicali.
Un ruolo fondamentale, quando si usa iTunes, è l’ID Apple, l’account associato alla carta di credito. Anche se non effettuerete mai l’acquisto di musica, dovrete possedere l’account per accedere al servizio. L’account è obbligatoriamente associato alla carta di credito, oppure a una iTunes Card, che potete facilmente acquistare presso i rivenditori specializzati.
Se per caso cancellate i contenuti che avete acquistato, o anche solo scaricato a titolo gratuito, la buona notizia è che non li perderete, anche nel caso in cui li cancellerete per sbaglio. Se per caso eliminate un contenuto, basta riscaricarlo accedendo mediante ID Apple, anche da un computer che non è il vostro.

La sincronizzazione è un aspetto importante quando si parla di iTunes. Se apportate delle modifiche o aggiungete della musica, è fondamentale salvare le modifiche e sincronizzare il dispositivo. Per farlo basta collegarlo al computer e attendere la notifica di presenza. Da questo momento in poi sarà possibile gestire il backup, la sincronizzazione e il ripristino.

Dalla scheda “musica” è possibile abilitare la sincronizzazione, importare la libreria, o singole canzoni, e riordinare le pagine visualizzate. Alla scheda “applicazioni” è invece possibile gestire e ordinare le applicazioni e accedere ai contenuti extra.

La schermata in basso indica invece la quantità di spazio rimasta sul dispositivo e vi dà la possibilità di gestire quello occupato dai contenuti multimediali. Il vantaggio risiede nuovamente nella sincronizzazione; basta premere il pulsante “applica” e il gioco è fatto perché sarà il sistema a occuparsi di tutto in automatico.

Per sincronizzare il dispositivo non è necessario avere a portata di mano il device di riferimento. In passato non era così, ma oggi, grazie a iTunes 11 e a iOs 7 è possibile effettuare questo tipo di sincronizzazione, eventualità particolarmente utile per l’utilizzo senza la presa di corrente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *