Come utilizzare FaceTime

Con iPhone e iPad è possibile effettuare videochiamate completamente gratuite verso tutti gli utenti che sono in possesso di un dispositivo Apple. Questo servizio si chiama Facetime, è semplice da utilizzare e molto intuitivo. Ecco allora come usarlo al meglio e quali sono le sue caratteristiche.

Come funziona FaceTime

Come utilizzare FaceTime

Quando si parla di videochiamate la prima cosa che ci viene in mente è Skype. E invece no, almeno non per i fruitori dei dispositivi Apple. Esiste infatti un’applicazione che si chiama Facetime, che permette di effettuare gratuitamente videochiamate a persone che a loro volta stanno utilizzando un dispositivo Apple.
Facetime può essere utilizzato da iPhone, 4 e successivi, iPad, 2 e successivi, iPod Touch, a partire dalla quarta generazione, e anche da computer Mac. Il servizio funziona sia in wi-fi, sia con connessione 3G e 4G e non richiede alcun tipo di configurazione, cosa che la rende ancora più facile da utilizzare.
È possibile utilizzare Facetime solo su dispositivi Apple. Non esiste alcuna applicazioni per smartphone e altri dispositivi con diversi sistemi operativi e potrete usare il servizio solo per videochiamare una persona che, come voi, possiede un dispositivo Apple.
Per utilizzare Facetime è sufficiente aprire l’applicazione dal telefono, o da qualsiasi altro dispositivo, e avviare una chiamata verso la persona che si desidera contattare. Quando la persona avrà risposto alla chiamata, sarà possibile avviare la videochiamata. Per farlo basta cliccare sul pulsante “Facetime” che vedrete comparire sullo schermo.
Se volete saltare questo passaggio e lanciare direttamente l’applicazione, potete cliccare su “Contatti” e selezionare il nome della persona dall’elenco che compare. Basterà poi cliccare su “FaceTime” e vedrete comparire direttamente la richiesta per mettervi in contatto con l’utente selezionato.
L’applicazione presente su iPad e iPod Touch è leggermente diversa da quella che si trova sull’iPhone. Per avviare la chiamata con l’iPad basta selezionare l’applicazione e scegliere il contatto che si vuole chiamare, selezionando uno dei recapiti che vi verranno proposti.
A volte, può capitare di non visualizzare FaceTime tra le proprie applicazioni e che il servizio non sia attivo. In questo caso è necessario entrare nelle Impostazioni, cliccare sul pulsante Facetime e attivarlo spostando il classico cerchietto verso destra.
A questo punto, inserite le credenziali di accesso dell’ID Apple e scegliere il recapito che desiderate usare come contatto di FaceTime. Per quanto riguarda invece l’utilizzo di Facetime su Mac, per utilizzare il servizio è necessario cercare l’applicazione con Launchpad, avviarla e cercare l’utente che desiderate chiamare.
Quando avrete selezionato la persona che volete chiamare, vedrete comparire una scheda con tutti i suoi recapiti. A questo punto, è sufficiente cliccare su quello che preferite per inviare la richiesta per stabilire la videochiamata con quella persona.
La differenza con Skype è praticamente nulla: si videochiamano le persone con cui si vuole parlare in modo totalmente gratuito. Tuttavia, ci sono alcune ddiversità tra i due strumenti, che rendono Facetime più immediato, intuitivo e veloce di Skype.

Con Skype è necessario effettuare il log in prima di accedere alla schermata principale e visualizzare i contatti in linea, mentre con Facetime è sufficiente cliccare sul contatto desiderato per avviare la videochiamata, proprio come si farebbe per una normale telefonata.

Inoltre, spesso Skype può creare alcuni problemi di connessione e rendere invisibile una persona che in realtà è già on line, mentre Facetime ha un accesso e un funzionamento più immediato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *