Come utilizzare Dropbox

Dropbox è un servizio di cloude storage che permette di condivdere file, cartelle e immagini su uno spazio web che si sincronizza a ogni modifica mediante computer e dispositivi. Ecco allora una guida che spiega, passo dopo passo, come utilizzare questo servizio, dall’iscrizione alla condivisione dei vostri file.

come funziona dropbox

Come utilizzare Dropbox

Dropbox è il più popolare servizio di cloud storage, che permette di condividere file scritti, musica e foto tramite una o più cartelle che vengono poi conservate su uno spazio web. Il servizio funziona mediante sincronizzazione, da attivare dal computer oppure con uno smartphone o un altro dispositivo.
Dropbox è disponibile per tutti i sistemi operativi, da Windows a Mac OS X, e può essere utilizzato mediante smarphone o tablet nei sistemi operativi di iOS e Android. È un servizio gratuito, nella versione base, che prevede però anche la possibilità di aumentare lo spazio a diposizione a pagamento.
Per cominciare a utilizzare Dropbox è necessario per prima cosa collegarsi alla sua pagina web e scaricare il programma. Quando avrete completato il download, si aprirà sullo schermo la finestra di registrazione. A questo punto dovrete creare il vostro account personale, inserendo nome, indirizzo e password, e accettare i termini di utilizzo che vi saranno richiesti.
Da questo momento in poi siete pronti a condividere i vostri contenuti con chi volete. Per creare una cartella condivisa, dovrete digitare l’indirizzo mail della personale con la quale volete condividere il contenuto e il gioco è fatto. Alla persona alla quale avrete inviato questa sorta di invito arriverà una mail e sarà lei, a sua volta, ad accettare per accedere alla vostra cartella condivisa.
È bene ricordare che, a prescindere dal device utilizzato per apportare le modifiche alle cartelle, tutte le modifiche compariranno immediatamente anche sui computer, tablet e smartphone della persona con la quale condividete i contenuti.
Se siete impossibilitati ad accedere al servizio mediante il vostro computer o qualsiasi altro dispositivo, sarà sufficiente collegarsi al sito da qualsiasi altro device ed effettuare l’accesso inserendo la vostra mail e la password personale.
Se modificate un file e volete che i cambiamenti siano definitivi, ricordate sempre di salvare: in questo modo gli utenti saranno in grado di visualizzare immediatamente le modifiche che vorrete apportare.
Ricordate anche che se cancellate un file dalla cartella condivisa, questo scomparirà anche da tutti i device delle persone che condividono la cartella: se avete bisogno quindi di una copia del file è bene salvarlo sul proprio computer in una cartella apposita.
Allo stesso modo, ricordate che se trascinate un file presente nella cartella di dropbox per trasportarlo altrove, anche in questo caso il file sparirà dalla cartella della persona con la quale è in condivisione e che così non potrà più visualizzarlo.
Per ottimizzare il servizio, è consigliato scaricare l’applicazione di Dropbox per smartphone, anche se si utilizza la condivisione maggiormente dal computer. Questo è particolarmente comodo in caso vogliate condividere foto appena scattate.
Se avete già una cartella in condivisione e volete condividere con una data persona alcune immagini, non dovrete fare altro che condividerle dalla photogallery a dropbox: in questo modo quando accenderete il computer sia voi, sia la persona che condivide la cartella avrete le vostre immagini a portata di mano.
Veniamo ora alle questioni di spazio, per cercare di capire quanto potete occupare nella memoria virtuale. 2GB di spazio gratuito sono offerti a tutti, ma è possibile incrementarlo anche in base agli utenti portati in Dropbox.
Questo significa che per ogni utente iscritto grazie a voi, potrete beneficiare di 500MB in spazio di archiviazione. È anche possibile aumentare lo spazio disponibile collegando l’account al proprio profilo sui social network.
Oltre a questi metodi di incremento dello spazio, sono anche disponibili vari piani di upgrade a pagamento, pensati per chi desidera utilizzare dropbox in forma professionale o per chi necessità di molto spazio rispetto ai consueti 2GB.
Con 9,9 euro potrete acquistare 1 TB di memoria online, mentre per le aziende e i professionisti è disponibile l’opzione “Dropbox for Business”, che offre servizi illimitati e sistemi di gestione avanzati per 12 euro al mese.
Tuttavia Dropbox impone alcuni limiti, per frenare eventuali abusi, in caso di eccessivo traffico generato dai link. Il traffico è tarato per 20 GB al giorno per gli account gratuiti e per 200 GB per le opzioni a pagamento e per gli account Pro.
In collaborazione con Microsoft, Dropbox prevede l’integrazione della piattaforma di cloud storage in Office. Tutti gli utenti che utilizzano Microsoft possono quindi accedere all’account Dropbox per modificare i file Word, Excel e Power Point.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *