Come impostare la privacy di Facebook

Facebook è uno dei social network maggiormente usati per condividere foto, status, video e notizie, ma come fare per proteggere la propria privacy, e la propria bacheca, in modo tale da essere sicuri dove andrà a finire quello che si pubblica? La risposta è molto semplice: impostando correttamente le impostazioni della privacy. Ecco allora una breve guida, per personalizzare il proprio profilo e proteggere la propria privacy.

Come impostare la privacy di Facebook

Come impostare la privacy di Facebook

Al momento dell’attivazione del profilo Facebook, la quasi totalità delle persone ha pensato nell’immediato alle molteplici possibilità che questa nuova piattaforma poteva offrire, ma in pochi hanno davvero valutato come fare a proteggere la propria privacy dalle persone meno conosciute ma legate al vostro profilo tramite amicizia.

Su Facebook si postano foto, video, immagini e stati personali, ma vi siete mai chiesti da chi queste informazioni sono più o meno raggiungibili? La risposta è che dipende dal tipo d’impostazione sulla privacy che avete definito. Si tratta di opzioni, da personalizzare in base alle preferenze, che vi permettono di selezionare quali informazioni saranno visibili a terzi.

Tipologia di profilo e liste di Amici

La prima informazione da conoscere è che è possibile visualizzare il proprio profilo come pubblico, anche senza effettuare il log in, oppure come contatto. Per impostare queste opzioni basta cliccare sulla rotella di ingranaggio in basso a destra, sulla vostra bacheca personale.

In secondo luogo, è possibile creare delle liste di nomi per separare i contatti dei conoscenti e degli sconosciuti da quelli di familiari e amici stretti. In questo modo potrete creare una lista di persone più vicine a voi e una di persone che conoscete poco, che non conoscete affatto, o di cui avete accettato il contatto solo per motivi di lavoro o commerciali.

Le liste sono modificabili in qualsiasi momento e i contatti possono essere spostati, aggiunti o rimossi in base alle esigenze. In questo modo potrete decidere più facilmente quali contenuti saranno visibili, e a quali persone, e quali oscurare per una certa categoria di persone.

Attraverso le liste è possibile anche definire quali aggiornamenti e notifiche, come status, foto e video caricati, visualizzare per ciascun contatto. Per modificare una lista è necessario cliccare sul simbolo a forma di matita che compare a lato di ciascuna di esse nella sezione “Amici”.

La gestione delle fotografie personali

Le foto, più di ogni altra informazione, sono considerate un po’ la nota dolente per quel che riguarda le impostazioni della privacy. Ci vogliono pochi secondi a scattarne una e postarla sul proprio profilo, ma siete sicuri di sapere esattamente chi potrà visualizzare i vostri scatti privati?

Se le impostazioni sulla privacy non sono impostate a dovere, rischiate, infatti, che le vostre immagini personali siano visibili anche a un perfetto sconosciuto. Iniziamo dalle immagini del profilo e di copertina: quelle saranno comunque visibili a chiunque e non esiste un’impostazione a riguardo da modificare.

Diverso è il discorso per gli album personali caricati in bacheca. Per proteggere le proprie immagini è necessario accedere all’impostazione “foto” e definire il grado di privacy in riferimento all’album per cui state modificando le impostazioni.

Non sempre è però possibile modificare la privacy per un intero album e questo succede in genere quando le foto sono state caricate su Facebook esternamente, da Instagram, per esempio. In questo caso dovrete impostare la privacy per la singola foto e non per l’album intero.

Quando l’album è stato caricato da un altro utente, vedrete comparire un lucchetto, a ricordarvi che non potete essere voi a modificare le impostazioni, ma chi ha caricato le foto di quell’album.

Per capire chi al momento può visualizzare le vostre immagini, osservate i seguenti simboli. Se vi appare la figura di due persone, significa che l’album può essere visualizzato dagli amici, mentre se vi compare un mappamondo, significa che chiunque, amico o meno, può accedere alle vostre foto.

Privacy e applicazioni

Un altro aspetto da considerare è quello delle altre piattaforme che interagiscono con Facebook, come Instagram, Pinterest e Twitter. In questo caso, ricordate che quando si utilizzano queste applicazioni si accettano una serie di termini e, se utilizzate questi strumenti in relazione a Facebook, è necessario cambiare le loro impostazioni tramite il menu di ogni applicazione.

Privacy e post

Andiamo, infine, a prendere in considerazione i post e gli status personali di ciascun utente. Anche in questo caso è possibile definire, cliccando sull’apposita icona al fianco dello spazio, un grado di privacy e decidere chi leggerà che cosa. È possibile anche modificare, seguendo lo stesso procedimento, anche le impostazioni della privacy di un post più datato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *