Il Natale nel Mondo (seconda parte)

Proseguiamo con le tradizioni natalizie nel mondo. In Natale in Inghilterra Agli inglesi piace molto la musica natalizia. Amano decorare gli alberi di Natale ed appendere rametti di sempreverdi in attesa di Babbo Natale dalla lunga veste rossa, che lascia regali la notte della vigilia. Generalmente però i doni non vengono aperti fino al pomeriggio successivo. Il Natale in Svezia Il 13 dicembre in Svezia, non è un giorno come tutti gli altri: è Santa Lucia, grande festa in tutto il paese. La storia di questa santa ravviva le lunghe serate invernali. Lucia fu una delle prime cristiane, in un

Proseguiamo con le tradizioni natalizie nel mondo.

In Natale in Inghilterra
Agli inglesi piace molto la musica natalizia. Amano decorare gli alberi di Natale ed appendere rametti di sempreverdi in attesa di Babbo Natale dalla lunga veste rossa, che lascia regali la notte della vigilia. Generalmente però i doni non vengono aperti fino al pomeriggio successivo.

Il Natale in Svezia

Il 13 dicembre in Svezia, non è un giorno come tutti gli altri: è Santa Lucia, grande festa in tutto il paese. La storia di questa santa ravviva le lunghe serate invernali. Lucia fu una delle prime cristiane, in un periodo in cui i discepoli di Gesù erano ferocemente perseguitati ed erano costretti a nascondersi per pregare. Si ritrovarono perciò nelle catacombe e di notte, Lucia portava loro di nascosto qualcosa da mangiare.

Per vedere meglio la strada al buio e, allo stesso tempo avere le mani libere per trasportare cibi e bevande, Lucia si metteva in testa una corona di candele accese.
Spesso i giovani svedesi cominciano a preparare la festa di Lucia il 12 dicembre, cucinando panini e biscotti di zenzero.

Il Natale in Francia
Sin dai tempi più antichi, uno dei segni che contraddistinguono il Natale è il pane. Infatti, in alcuni Paesi, il pane è considerato ancora un simbolo speciale del Natale; ad esempio in Provenza, i panettieri a Natale, offrono pane allo zafferano o all’anice ai loro più affezionati clienti. I francesi amano anche i presepi; ad Augagne si trovano figure di creta che si chiamano “santons”.

Il Natale in Austria
La festa per i più piccoli si svolge il 6 dicembre…quando a scuola e a casa ricevono la visita di San Nikolaus, il quale legge in un registro i nomi dei bambini da premiare con un dono. C’è grande eccitazione per il suo arrivo: il vecchio che viene da lontano ha una parola per tutti i presenti, e ci si dispone a riceverlo confezionando i grattima, omini di pasta lievitata da consumare all’ora di cena con burro e marmellata.



2 Commenti

  1. birba0-12
  2. Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *