Come scegliere un computer portatile

In inglese viene chiamato laptop proprio perché permette di essere portato in giro e appoggiato sulle gambe. Piccoli, portatili e molto versatili, i computer portatili sono sempre più diffusi e la grandissima quantità di modelli presenti sul mercato ne è la testimonianza! Continua a leggere per orientarti meglio e per effettuare una scelta intelligente.

Come scegliere un computer portatile

Come scegliere un computer portatile: pregi e difetti del laptop

Un computer portatile (in inglese laptop o notebook) è un elaboratore caratterizzato da dimensioni e peso ridotti rispetto a un computer desk. In virtù delle sue dimensioni contenute il laptop può essere facilmente trasportato dove si desidera (da qui il termine “portatile”). Un notebook può essere alimentato elettricamente ma (e soprattutto, vista la sua caratteristica principale) anche a batteria, laddove non siano disponibili fonti elettriche. Solitamente il suo costo è più elevato rispetto a quello di un computer tradizionale “da tavolo” perché le sue componenti vengono miniaturizzate, pur riuscendo a mantenere elevati standard qualitativi e prestazionali.

Un computer portatile è dotato di uno schermo a cristalli liquidi e di un puntatore touchpad (non si esclude comunque la possibilità di installare un mouse a filo o wireless con interfaccia USB o bluetooth). Solitamente la tastiera di un computer portatile (ovviamente integrata) è più piccola e dispone di un numero inferiore di tasti rispetto ad una tradizionale (periferica esterna).

Cosa determina il peso di un portatile

Il peso, e quindi la portabilità di un notebook, varia a seconda:

  • delle dimensioni dello schermo: portatili più potenti possono essere dotati di schermi più grandi, da 17 fino a 20 pollici. Ovviamente la grandezza dello schermo è un fattore determinante del peso di un laptop.
  • del tipo di batteria installata
  • dei componenti integrati: quali casse, lettori DVD, hard disk, ecc.
  • del materiale del case: in plastica oppure in magnesio.

Esistono dei modelli ultraportatili dalle dimensioni ridotte, dotati di dischi più piccoli dei laptop. Questi pc pesano attorno ai 2 chili e sono destinati a chi ha necessità di spostarsi continuamente.

Prezzo, prestazioni e portabilità dei laptop

Solitamente, come abbiamo già accennato, un portatile viene preferito ad un computer desk per la sua portabilità. Per questo motivo un laptop viene scelto anche in base al suo peso e alle sue dimensioni; bisogna però tener conto che più un computer è piccolo e leggero, meno è potente, in termini di prestazioni.

C’è da dire che i notebook hanno fasce di prezzo molto varie: i modelli più costosi hanno maggiori funzioni e sono più leggeri e facili da trasportare rispetto a quelli dal costo medio-basso. L’utente deve perciò valutare, al momento dell’acquisto, a quale variabile dare maggiore importanza: se non vuole spendere troppo potrà puntare su un portatile sostitutivo del desktop, ovvero avente sufficienti funzionalità ma scarsa portabilità.

Viceversa se l’utente ha bisogno di una macchina leggera da poter trasportare ovunque, sceglierà un laptop più costoso, magari un modello ultraportatile. Altri parametri da valutare in sede di acquisto sono la borsa per il trasporto del computer, le periferiche da collegare, la batteria di ricambio (consigliata se si usa molto il pc in luoghi sprovvisti di collegamento elettrico), i cavi per l’alimentazione per la connessione in rete.

La scelta del processore giusto per il computer portatile

Il processore di un laptop, a differenza di quello di un computer desk, viene progettato per consumare meno energia e per produrre meno calore. I processori per i portatili vengono prodotti di solito da AMD o da Intel: alcuni case produttrici puntano sulle prestazioni, altre sulla durata della batteria. Ecco un elenco dei principali modelli di processori per computer portatile:

Celeron
sono gli Intel più economici”, leggermente più lenti di un Pentium. Solitamente hanno una potenza massima di 1,5 GHz e sono adatti a chi usa il computer per compiere semplici operazioni, quali scaricare la posta o navigare in internet.

Pentium
costano di più ma raggiungono livelli di potenza superiore. Solitamente garantiscono un consumo buono della batteria e possono arrivare fino a 3 GHz di potenza e oltre.Questi processori tendono però a surriscaldarsi troppo.

AMD
ideali per chi usa il pc per giocare, sono compatibili con la tecnologia wireless networking.

Dispositivi principali e dispositivi aggiuntivi per il laptop

Oltre al peso e al tipo di processore è opportuno valutare altri aspetti del pc portatile:

  • Disco rigido
    l’acquisto del disco di memoria dipende dall’uso che si intende fare di un laptop. Se si vogliono installare solo pochi programmi è sufficiente un disco da 20 o da 40 giga; se invece si intende salvare immagini o film, o altri file più “pesanti” bisogna salire fino ad 80 giga. Una soluzione intelligente sono i dischi esterni di memoria, nei quali memorizzare dati e poter effettuare poi il backup in tutta sicurezza
  • Memoria RAM
    come i desk anche per i notebook vale il principio che più memoria si ha e meglio è. Solitamente è preferibile disporre di almeno 512 MB, meglio se il portatile ha 1 GB o più di memoria RAM
  • Lettore DVD
    per il laptop può essere integrato oppure esterno collegato attraverso porta USB
  • Monitor
    integrato al pc. Le dimensioni standard sono 14 pollici ma, per problemi di spazio e di trasporto il monitor può essere ridotto. Allo stesso modo esistono laptop con monitor più grandi e, sempre più diffusi, con schermi 16:9
  • Rete e Wi-Fi
    per la connessione ad internet un portatile dispone di un supporto integrato Ethernet e una scheda di rete. Solitamente per i laptop è possibile optare per una connessione senza fili, dal momento che queste macchine supportano le tecnologie Wi-Fi.

Non bisogna poi dimenticare che un portatile può essere correlato da altri componenti:

  • Mouse
    il notebook dispone solitamente di un touchpad integrato. In ogni caso è possibile collegare un mouse tradizionale o uno wireless
  • Bluetooth
    attraverso la tecnologia bluetooth a breve raggio il pc portatile è in grado di comunicare con un palmare o con un cellulare e garantire lo scambio di dati tra i dispositivi
  • Batteria
    svolge una funzione fondamentale nel pc portatile. Infatti se si usa il computer in viaggio è opportuno che la batteria abbia una durata sufficiente (almeno un’ora, un’ora e mezza); meglio se si dispone di una batteria di ricambio.

Vantaggi di un portatile rispetto a un desk

Negli ultimi anni sempre più persone cominciano a prediligere un laptop ed un computer desk. Le ragioni sono molte e certamente vanno ricercate principalmente nella maggiore comodità da parte del portatile di poter essere “trasportato” ovunque lo si desideri. E non si tratta di una cosa irrilevante. Soprattutto per lavoro infatti molte persone hanno bisogno di spostarsi e di poter rimanere sempre “collegati all’ufficio”. Inutile dire che il laptop offre la soluzione a tutti i problemi: basta una connessione ad internet anche wireless attraverso un cellulare per poter navigare in internet, rispondere alle mail, comunicare in tempo reale con l’ufficio anche se ci si trova a migliaia di chilometri di distanza. Un computer portatile in remoto può essere utilizzato anche sull’aereo; lo potremo definire una sorta di ufficio mobile da portare sempre con sé.

Fino a poco tempo fa molte persone erano restie ad acquistare un notebook perché questa macchina non era in grado di raggiungere le prestazioni di un computer desk. Ora le cose non stanno più così: un laptop garantisce di fatto le stesse prestazioni di un computer da tavolo e, in più, la comodità del trasporto. Anche i costi hanno subito un ridimensionamento. Con lo sviluppo si nuove tecnologie e la diffusione dei computer portatile nel mercato della grande distribuzione, oggi è possibile acquistare un laptop a prezzi impensabili fino a pochi anni fa. Oggi infatti l’informatica viene venduta tranquillamente anche all’interno di megastore e supermercati dell’elettronica e i modelli esistenti sul mercato sono adatti a soddisfare tutte le esigenze e tutte le “tasche”.

Inoltre ad un portatile è possibile connettere tutte le periferiche possibili (dal mouse alla tastiera, dalla stampante ad un disco di memoria). Infine, cosa non banale, un computer portatile è molto più silenzioso rispetto ad un suo “collega” da scrivania.

Svantaggi di un laptop rispetto a un desk

Abbiamo avuto modo di notare come, ad oggi, i vantaggi di un computer portatile rispetto ad un desk sono notevoli. C’è da dire però che il laptop presenta ancora un grosso svantaggio da non sottovalutare. Come tutti gli strumenti compatti a basso consumo di spazio e ad alta portabilità, un portatile non consente interventi di manutenzione. O meglio, in alcuni casi (rarissimi) possiamo intervenire nelle componenti hardware per verificare l’esistenza di un problema, ma nel 99% dei casi, ciò non è consentito. Ciò significa che quando in un notebook si rovina o si rompe qualche componente, nella stragrande maggioranza dei casi, si può solo “rottamare” il computer vecchio ed acquistarne uno nuovo. Inoltre, anche nel’eventualità in cui fosse possibile effettuare una riparazione, i pezzi di ricambio costerebbero troppo.

Lo stesso discorso vale anche per l’ottimizzazione. A differenza di un computer desk, un notebook non può essere aggiornato, ovvero non si può sostituire la CPU con una più potente, aumentare la memoria del disco rigido, ecc. L’unica cosa da fare rimane sempre quella di sostituire la macchina con una nuova e più aggiornata.

Curiosità sui laptop

Alcuni studi medici hanno dimostrato che l’uso del computer portatile da parte di un utenza maschile può portare alla sterilità. Se tenuto sulle ginocchia infatti un laptop può provocare un innalzamento della temperatura dei testicoli di anche 3 gradi!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *