Come azzerare l’iPhone

Il vostro iPhone fa i capricci e state pensando di cambiarlo? Aspettate, forse potete prima provare ad azzerarlo completamente per migliorarne le funzionalità e renderlo più veloce facendo ripartir da zero le sue prestazioni. E se non sapete da che parte iniziare a resettare il telefono, eccovi una pratica guida che vi spiega come fare passo per passo.

Come azzerare l'iphone

Come azzerare l’iPhone

L’iPhone è considerato uno degli smartphone più solidi ma, come tutti i dispositivi mobili, non può certo avere vita illimitata. Anzi, l’usura, il tempo, gli aggiornamenti e lo spazio disponibile che non è infinito possono rallentare il telefono dando l’impressione che le sue prestazioni siano inevitabilmente calate dopo qualche anno di utilizzo.

Dopo qualche tempo, del resto, anche lo smartphone più all’avanguardia sembra non avere più prestazioni ottimali; può capitare di vederlo più lento e che il telefono sembri quasi ingolfato. In queste situazioni è facile pensare che il giunto il momento di sostituire il telefono ma, forse, prima di spendere altro denaro una soluzione c’è: azzerarlo.

Ma azzerare l’iPhone non è l’unica soluzione utile per sistemarlo, ripulirlo e renderlo più efficiente. Si può infatti ricorrere a questa decisione anche nel caso in cui vogliate vendere il vostro telefono usato e abbiate la necessità di svuotarlo, per questioni di privacy, di tutte le applicazioni e le impostazioni contenute all’interno della memoria.

Quindi, mettetevi all’opera e non abbiate paura che azzerare il telefono sia un’operazione difficile, tecnica e di competenza solamente di esperti informatici. Tutti possono azzerare il proprio iPhone; basta solo sapere come fare e seguire attentamente alcune ma fondamentali direttive.

Reset di fabbrica: perché è importante

Una delle opzioni possibili è fare un reset di fabbrica, che prevede, però, che vengano cancellate tutte le applicazioni, i dati, le foto e la rubrica. A volte questa operazione è però necessaria, soprattutto quando entrano in gioco errori tali che impediscono di accendere il telefono, caricare normalmente la batteria e di avere un funzionamento idoneo.

Inoltre, il reset completo è praticamente l’unica opzione possibile nel caso in cui si debba vendere il vecchio telefono o comunque cederlo a un’altra persona senza avere il timore che i propri dati personali siano compromessi.

Come cominciare ad azzerare l’iPhone

Azzerare l’iPhone significa resettarlo completamente, svuotandolo di tutte le sue funzioni, e aumentare le sue prestazioni migliorandone la qualità. Ma come si azzera un’iPhone? Tutto quello che occorre è il software di iTunes, indispensabile per effettuare il reset del sistema operativo iOS. Vediamo dunque come fare e quali sono tutti i passaggi da affrontare per azzerare l’iPhone. Seguiteli alla lettera e vedrete che questa operazione si presenterà più semplice di quello che invece si può pensare per uno smartphone come l’iPhone.

Per prima cosa è necessario scaricare la versione aggiornata di iOS e, qualora non ce l’abbiate, è obbligatorio installarla sullo smartphone e rispristinare tutti i dati e le applicazioni che erano presenti sullo smartphone utilizzando tutti i dati di backup.

Per prima cosa, quindi, accendete il computer a avviate iTunes. Il software è già presente su Mac mentre va appositamente scaricato e poi installato se utilizzate pc con Windows. Per scaricare iTunes collegatevi al sito di Apple, scaricate l’applicazione sul computer e aprite tutto il pacchetto portando a termine la procedura cliccando prima su “Avanti” e poi su “Installa”. Questa operazione è molto semplice e richiedere solo pochi minuti.

Fatto questo, la prima cosa da fare è disattivare la funzione “trova il mio iPhone”. Questo passaggio è fondamentale ai fini dell’azzeramento del dispositivo dal momento che questa funzione, quando è attiva, non rende possibile ricondurre il telefono alle impostazioni di fabbrica. Il procedimento è molto semplice: accedete alle Impostazioni, selezionate la voce iCloud e poi “Trova il mio iPhone”. Spostate quindi la levetta su “off” e digitate la vostra consueta password che vi verrà richiesta.

Dopo che avrete compiuto questo primo passo, il telefono è pronto per essere azzerato. Quello che dovrete fare ora è collegare l’iPhone alla porta USB del vostro computer utilizzando il cavo che avete ricevuto in dotazione insieme al telefono. Se è la prima volta che collegate il telefono al pc dovrete aspettare che iTunes compia l’avviamento e dovrete premere sul pulsante “autorizza” che comparirà sullo schermo.

A questo punto, potete selezionare da iTunes l’icona dell’iPhone che trovate in alto a sinistra ed effettuare il backup del telefono; in questo modo potrete recuperare e mettere al sicuro tutti i vostri dati, dalle foto alle applicazioni. Il backup è una procedura relativamente semplice, che però potrebbe richiedere qualche minuto in più, che aumentano in modo esponenziale in base alla mole di dati che è necessario salvare. Quando il backup è completato, entrate nel menu File, cliccate su “Dispositivi” e poi su “Trasferisci da iPhone”; in questo modo potrete salvare direttamente all’interno di iTunes tutti i contenuti presenti nell’iPhone, come i libri e la musica che ancora non avete archiviato sul computer.

Quelle appena esplicate sono operazioni che rappresentano una prima fase preparatoria in vista dell’azzeramento dell’iPhone che, se avete seguito alla lettera i passaggi precedenti, potete effettuare da ora. Direttamente da iTunes potete ora cliccare su “Ripristina iPhone”, opzione che potete trovare in alto a destra, accettare tutte le condizioni di iOS e poi cliccare su Ripristina e aggiorna, seguito dalla conferma che vi verrà richiesta.

Da questo momento in poi non dovrete fare più nulla; tutto quello a cui dovrete badare è che iTunes faccia il suo lavoro, scarichi l’ultima versione del sistema operativo e riporti il dispositivo direttamente al suo stato di fabbrica. L’operazione, in base ai casi, potrebbe anche prolungarsi, ma voi abbiate pazienza e lasciate che i dispositivi lavorino.

Quando il ripristino sarà ultimato avete due possibilità. La prima è quella di attivare il telefono con un nuovo terminale, mentre la seconda è quella di ripristinare tutti i dati che erano caricati in precedenza sul telefono. Se scegliete la prima opzione non dovrete fare assolutamente niente, se non scollegare il telefono dal computer, espellere il dispositivo e seguire la procedura della configurazione iniziale, proprio come se l’iPhone fosse nuovo.

Dovrete quindi inserire la lingua, il paese, impostare la connessione wifi, inserire l’ID Apple e aggiungere la localizzazione. Se invece scegliete di vendere l’iPhone, per esempio, scollegatelo dal computer e spegnetelo. Sarà poi il nuovo proprietario del telefono a occuparsi della configurazione, proprio come se ne avesse acquistato uno nuovo.

Se invece avete intenzione di ripristinare i vecchi dati e ripristinare quindi tutte le applicazioni e i dati recuperati dal backup, dovrete spuntare la voce “ripristina da questo backup” e selezionare, direttamente da iTunes, il menu a tendina che indica qual è il backup da ripristinare. Anche in questo caso la procedura potrebbe durare qualche minuto a seconda dei casi.

Azzerare l’iPhone direttamente dal telefono

Ma collegare l’iPhone al computer , o al Mac, non è l’unica soluzione che avete a disposizione. Potete procedere, infatti, anche direttamente dal telefono, sfruttando semplicemente la funzione che iPhone mette a disposizione nelle impostazioni iOS.

Accedete quindi alla Home, entrate nelle Impostazione e selezionate l’opzione Generali. A questo punto non vi resta che cliccare prima su “ripristina” e poi su “cancella contenuto e impostazioni”. In questo modo il telefono risulterà completamente azzerato e tutte le impostazioni e i dati verranno eliminati. In un secondo momento sarà necessario inserire il codice per sbloccare il telefono e confermare l’operazione cliccando il pulsante che comparirà sullo schermo in basso.

Altre opzioni possibili

Quella che vi abbiamo appena mostrato è la modalità più semplice per azzerare completamente l’iPhone, ma è bene ricordarvi che esistono anche altre opzioni, forse meno estreme.

La prima è quella che vi consente di cliccare su “ripristina impostazioni” se volete procedere con un reset ma preferite salvaguardare i vostri dati.

La seconda prevede la scelta dell’opzione “ripristina impostazioni di rete” se volete procedere con un reset dell’intera configurazione delle reti wireless e della connessione dati

La terza è il ripristino del dizionario della tastiera per riportare a zero le sue impostazioni, oppure il ripristino del layout per impostare da capo l’ordine delle icone della home.

L’ultima opzione, invece, è quella che riguarda il ripristino della privacy e dalla posizione se si desiderano resettare le impostazioni che riguardano la privacy e la localizzazione.

Cosa fare in caso di problemi tecnici

Se subentrano errori di qualsiasi genere che non permettono di azzerare l’iPhone e riportarlo allo stato in cui si troverebbe se fosse un telefono nuovo, non disperate, perché potete giocare un’ultima carta che può risultare molto utile in questi casi.

Si tratta di portare il telefono in DFU Mode, una sorta di modalità che permette di cancellare completamente il contenuto nella memoria del vostro telefono. In questo modo si raggirano facilmente tutti i passaggi durante i quali, evidentemente, è avvenuto l’errore.

Per procedere con la modalità DFU è necessario collegare il telefono al computer e spegnerlo tenendo premuto per qualche secondo il tasto Power. A questo punto tenete premuto i tasti Power e Home simultaneamente e per qualche secondo, lasciare poi il tasto Power e tenere nuovamente premuto il tasto Home fino a quando iTunes non rileverà il dispositivo nella modalità di recupero.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *