Come aprire un negozio di biciclette

La bicicletta sta vivendo negli ultimi anni un momento estremamente felice. Un po’ grazie alla moda, che ha visto tornare alla ribalta tanti modelli che regnavano nel passato, e un po’ anche perché la bicicletta rimane e forse rimarrà sempre il mezzo di trasporto ecologico per eccellenza. Le biciclette non inquinano, permettono una diminuzione del traffico e rappresentano anche un buon esercizio fisico. Il loro uso è diffusissimo tra adulti e bambini, in ogni luogo, per lo sport o per il tempo libero. Ecco perchè aprire un negozio di biciclette è sempre un buon investimento commerciale e imprenditoriale: scoprite come fare!

Negozio di biciclette: come aprire

Aprire un negozio di biciclette

Fatta questa breve premessa su un mezzo di trasporto che tutti conoscono e molti utilizzano, possiamo affermare che aprire un negozio di biciclette è senza dubbio una buona opportunità di guadagno, un investimento che se compiuto in modo intelligente può regalarvi molte soddisfazioni sia economiche che professionali.

Inoltre questo settore è in continua crescita sia dal punto di vista tecnologico che per quanto riguarda i servizi offerti alla clientela che sta aumentando notevolmente in questi ultimi anni.

Requisiti necessari

Aprire un negozio di biciclette si traduce come un impegno non solo economico ma anche pratico. E’ bene infatti possedere oltre a delle buone capacità gestionali anche una certa competenza tecnica, che vi permetterà di operare in modo da rendere la vostra attività autonoma e completa.

La gestione di un negozio di biciclette è davvero stimolante e dinamica, un’attività in grado di regalare molta soddisfazione in particolare per chi ama il mondo della bicicletta. Dovrete possedere anche delle buone capacità di vendita e riuscire a consigliare al meglio la vostra clientela sia per quanto riguarda l’aspetto puramente tecnico delle varie componenti della bicicletta, e sia per tutto quello che sono gli accessori e/o l’abbigliamento migliore o per professionisti e aspiranti ciclisti.

Dovrete quindi essere informati sulle varie tipologie di bici e sulle ultime innovazioni nel campo. Inoltre per offrire alla propria clientela un servizio completo è bene che conosciate la zona, e siate quindi in grado di offrire le giuste informazioni a turisti e non. E’ fondamentale l’impegno in questo tipo di attività che prevede degli orari di apertura al pubblico intensi, anche e soprattutto nei giorni festivi.

Investimento iniziale e margini di guadagno

In linea di massima possiamo dire che questo tipo di attività richiede un investimento iniziale medio. Parliamo di circa 60 mila euro.

I costi di gestione devono essere calcolati con attenzione, anche se essi dipendono molto dalle dimensioni della vostra attività. I margini di guadagno di quest’attività variano in base agli articoli, e come spiegheremo più avanti l’assistenza e altri servizi rappresentano un punto di forza per i profitti.

Un’attività che si trova nella giusta zona e conta di una buona clientela può raggiungere dei guadagnare fin a trecentomila euro annuali, considerando un’utile di circa il 25%. Dei dati incoraggianti che prevedono però un determinato impegno e una buona riuscita.

Trovare zona giusta e locale adeguato

E’ bene che capiate qual è la zona migliore per avviare il vostro negozio di biciclette.

Per prima cosa vi consigliamo di fare un’analisi approfondita degli abitanti del Comune in cui andrete ad avviare la vostra attività. Scoprite anche se il luogo ha un alto afflusso di turisti in determinati periodi dell’anno. Il turismo infatti è una componente essenziale in questo settore, in particolare per quanto riguarda il noleggio.

Il locale dovrà essere sufficientemente grande, poiché dovrà ospitare i modelli in vendita che dovranno essere ben visibili. E’ preferibile avere anche uno spazio esterno per l’esposizione dei modelli. Quindi è necessario scegliere un luogo che preveda un buon passaggio pedonale.

Nel caso vendiate accessori e abbigliamento, anche per tutto ciò è necessario uno spazio sufficiente per rendere l’esposizione gradevole. Inoltre deve esserci un’officina, che solitamente si trova nel retro del negozio, ma che deve essere grande abbastanza sia per lavorare e contenere i macchinari e gli attrezzi necessari, e sia per le bici in riparazione lasciate dai clienti.

Iter burocratico da seguire

Aprire un negozio di biciclette prevede ovviamente che seguiate un certo iter burocratico che è quello tipico dei negozi al dettaglio.

Dovrete per prima cosa presentare la Dichiarazione di inizio dell’attività presso il Comune dove intendere aprire il vostro negozio. A questo punto trascorsi trenta giorni, se non avrete ricevuto alcuna comunicazione potrete continuare. Iscrivetevi al Registro delle Imprese della Camera di Commercio, e aprite la Partita Iva.

Vi consigliamo di chiedere aiuto a un commercialista o a un consulente che vi aiuterà nello svolgimento di tutte le pratiche necessarie.

Come aprire un negozio di biciclette

  • Kit per aprire un negozio di biciclette
    Un kit creato da CreaImpresa che permette di risolvere le difficoltà legate all’apertura di un negozio di biciclette e a stabilire come realizzare nel migliore dei modi questa iniziativa imprenditoriale. Si tratta di una soluzione on line efficace e intelligente per progettare, valutare, realizzare e lanciare con successo il vostro business.

Clientela

Coloro che si rivolgono a un negozio di biciclette sono molto spesso degli sportivi, ma anche chi ama utilizzare questo prezioso mezzo per gite nel tempo libero o durante le vacanze potrebbe essere un vostro potenziale cliente.

Inoltre vi sono anche le persone che usano la bici quotidianamente per spostarsi all’interno della città, con un occhio di riguardo verso l’ambiente. Vi è quindi un’ampia gamma di clienti, che hanno tutti esigenze differenti, che devono essere soddisfatte.

Vendita e assistenza in un negozio di biciclette

Un negozio di biciclette si occupa generalmente della vendita di qualsiasi tipo di bici: da passeggio, mountain bike, biciclette da corsa e anche le più moderne biciclette elettriche. Il mercato è quindi ampio e sicuramente in crescita. Vi è anche la possibilità di integrare la propria attività offrendo ai clienti un servizio completo che preveda l’assistenza post-vendita, la manutenzione, e anche eventuali riparazioni.

La vendita e i servizi insieme permettono di avere dei buoni guadagni e di rendere la vostra attività solida. Un altro utile servizio che si può offrire ai propri clienti è il noleggio delle biciclette tanto di moda in questi ultimi anni.

E’ interessante anche offrire dei servizi singolari ai propri clienti, come per esempio dei corsi per principianti, che insegnano agli aspiranti ciclisti a pedalare. Aumenterete sicuramente la vostra clientela.

L’officina come punto di forza

Come accennato sopra un negozio di biciclette non si occupa soltanto della vendita ma anche della riparazione, che è una notevole fonte di guadagno in questo tipo di attività. Per tanto l’officina diventa un fattore di fondamentale importanza. Se non siete voi stessi a poter riparare ed effettuare la manutenzione delle biciclette, vi consigliamo di cercare un meccanico che sia professionale e competente.

Il cliente infatti è piuttosto esigente in questo senso, e desidera avere sempre un mezzo sicuro, che funzioni alla perfezione, e spesso (ma non sempre) è disposto anche a spendere qualcosa in più per raggiungere quest’obiettivo.

E’ strano notare come in questo settore vi sia una tendenza da parte della clientela ad associare un maggiore prezzo di acquisto a un minore prezzo nella riparazione. Questo dato indica in alcuni casi un maggiore guadagno per riparazioni su modelli di bassa gamma, rispetto a modelli più professionali o con caratteristiche migliori. Sono infatti molti gli esperti del settore che rivelano come molto spesso si ottengono maggiori guadagni riparando biciclette economiche.

La componentistica ha un ruolo fondamentale nella determinazione del guadagno di un’officina, e infatti essa viene spesso acquistata sfruttando canali differenti, che permettono di ottenere un materiale che abbia un costo inferiore, e di aumentare quindi i guadagni.

Biciclette di marca o comuni

Un altro punto importante che riguarda la vendita all’interno di un negozio di biciclette è senza dubbio la scelta dei prodotti.

I marchi più famosi di biciclette spesso chiedono ai negozianti dei veri e propri programmi di vendita. Per chi avvia un’attività ex-novo è difficile quindi poter disporre della somma iniziale necessaria e soprattutto non è facile riuscire a rientrare nel programma stabilito.

Il rischio è davvero alto, visto che acquistare un certo numero di biciclette significa poi doverle vendere. Potreste trovarvi con tanti modelli invenduti e sorpassati che dovrete poi “regalare” a prezzi davvero bassi, e un guadagno quasi inesistente.

Il mercato delle biciclette è in continua evoluzione e proprio per questo motivo non riuscire a vendere i modelli appena acquistati può rivelarsi una grande perdita in termini economici. Ecco perché molte volte è preferibile cominciare dalla vendita di modelli meno conosciuti, oppure marchiare direttamente i telai di biciclette che sono importate da mercati più economici. In questo modo si aumentano notevolmente i margini di guadagno, a discapito forse della qualità dei prodotti.

Ovviamente un marchio conosciuto conta della sua popolarità e a volte questo aspetto è fondamentale per la vendita. Inoltre dovrete tentare di trovare un buon compromesso tra i modelli disponibili nel negozio e quelli invece che è possibile ordinare dal catalogo; tenete presente che molto spesso l’ordine scoraggia l’acquisto, e che prevede tempi di consegna rapidi, che se non vengono mantenuti non soddisferanno il vostro cliente.



84 Commenti

  1. Eddy
  2. Paolo
  3. Paolo
  4. Eddy
  5. MARCO
  6. Mauro
  7. Mauro
  8. Mauro
  9. Gabriele poggi
  10. Marco
  11. Eddy
  12. Christian
  13. Eddy
  14. Davide
  15. Massimo
  16. Massimo
  17. Andrea
  18. Galo Adan Barreto Andrade
  19. eddy
  20. stefano
  21. francesco d.m.
  22. Francesco
  23. stefano
  24. riccardo
  25. toni
  26. Damiano
  27. Gino
  28. Piero
  29. claudio
  30. maria
  31. eddy
  32. Beniamin
  33. eddy
  34. carlo
  35. carlo
  36. stefano
  37. ADAN
  38. Andrea
  39. Andrea
  40. eddy
  41. edo
  42. eddy
  43. eddy
  44. eddy
  45. Davide
  46. Marco Picco
  47. manuel
  48. Rosario
  49. Fabio
  50. pino
  51. edo
  52. Gabriele
  53. Lorenzo
  54. andrea
  55. Davide
  56. federico
  57. Luca
  58. Davide
  59. Marco
  60. Francesco
  61. Marco
  62. Tia
  63. davide
  64. Gerardo
  65. Roberto
  66. Stefano
  67. andrea
  68. francesco
  69. Davide
  70. Davide
  71. Maurizio
  72. Laura
  73. Maurizio
  74. Davide
  75. Maurizio
  76. Davide
  77. Maurizio
  78. Davide
  79. marco
  80. viviana
  81. Davide
  82. Paolo
  83. Rino
  84. Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *