Detersivo pavimenti fai da te

Pavimenti come specchi senza ricorrere a pericolosi prodotti chimici dal dubbio effetto sulla salute e senza spendere cifre folli per prodotti di marca: una guida ragionata agli ingredienti base di eccellenti detersivi fatti in casa per far brillare cotto, marmo, parquet e ceramica. E anche qualche utile consiglio su cere e deceranti fai da te.

Il detersivo pavimenti fai da te

La prima domanda che ci si pone quando si inizia a parlare di detersivo pavimenti fai da te è: perchè? La risposta sta nella natura stessa di quella fatidica superficie che andremo a pulire. Per alcuni sono un cruccio, altri non vi danno troppo peso, ci sono i fedelissimi del parquet, i maniaci del cotto, gli assertori della graniglia e del marmo, i pragmatici difensori del linoleum; ma a ognuno va il suo pavimento, l’elemento che più di ogni altro, all’interno di una abitazione, finisce per condizionarne il gusto e lo stile.

Va da sé che ogni tipo di pavimento richiede una particolare, e talvolta elaborata metodica di pulizia, cui non può prescindere tutto il corredo di prodotti, trovate tecnologiche, sottilissime astuzie che fanno della casalinga (e ormai, giustamente, anche del casalingo) uno dei mestieri più raffinati e difficili in circolazione.

Detersivo pavimenti fai da te

Altro che mocio e secchio: l’arte del pavimento sempre in ordine s’impara attraverso un duro tirocinio, fatto di cere auto-lucidanti che non si lucidano, sgrassanti che non detergono affatto, panni magici dalla più prosaica natura di stracci, misteriose macchie che appaiono all’improvviso.

Qualche volta lo sconforto riesce a prendere il sopravvento: sono i momenti in cui si è preso dall’improvviso impulso di gettare via tutto il bottigliume di prodotti per il pavimento e abbandonarsi, sconfitti, ad una semplice passata di igienizzante e via.

Ma dove non arriva il supermercato arriva, sempre e comunque la creatività, l’idea, la tradizione; e allora la rivincita sul pavimento è nascosta nelle pieghe di ingredienti semplici e basso costo, geniali trovate, ricette che sfidano il tempo e giungono a noi, leggere e impalpabili, come un refolo di vento su una piastrella di gres porcellanato. Ecco a voi l’economico ed ecologico mondo del detersivo pavimenti fai da te.

Detersivo pavimenti fai da te per pulire granito, marmo e pietra

Iniziamo con una delle categorie più ampie che accolgono al loro interno una notevole varietà di pavimenti; le tecniche descritte in questo paragrafo si estendono infatti a tutte le pavimentazioni nei materiali descritti, compresi i pavimenti in graniglia (detti anche “alla genovese” o “alla veneziana”).

Per realizzare con poca spesa un eccellente detersivo pavimenti fai da te per questo genere di materiali prendete un secchio d’acqua, contenente circa 3 litri di acqua. Poi vi si sciolgono da uno a tre cucchiaini di bicarbonato; ai aggiungono in seguito 10 cucchiai di alcol e un pezzo di sapone di Marsiglia. Invece di mutilare ignominiosamente la saponetta, si può fregarla su di una spugnetta umida, strizzandola poi sopra il secchio.

Nel caso in cui ne foste sprovvisti, si può usare il detersivo per i piatti (ne basta appena una goccia). Si mescola il tutto e lo si passa sul pavimento con un panno in microfibra.

Detersivo pavimenti fai da te per pulire gres, ceramica o cemento

Nel nostro secchio da tre litri d’acqua, prepareremo una mistura composta da un quarto di bicchiere d’aceto, un quarto di alcol e un poco di detersivo per piatti o sapone di Marsiglia. La ricetta è particolarmente efficace nel caso in cui trattiate pavimenti grezzi; se invece dovete pulire il gres lucido, dovrete raddoppiare la dose di alcol, e sostituire all’aceto, due cucchiaini di bicarbonato.

Per glia altri tipi di pavimenti in ceramica si utilizza la stessa miscela; giova, a volte potenziare le dosi di aceto e alcol (10 cucchiai di ogni prodotto), prima di pulire con l’inevitabile panno in microfibra.

Detersivo pavimenti fai da te per pulire il legno del parquet

I pavimenti in legno o in parquet sono ritenuti tra i più delicati da trattare. In acqua tiepida si può provare a sciogliere un cucchiai di bicarbonato con un pezzettino di sapone di Marsiglia.

Una volta al mese si può aggiungere un cucchiai di olio di lino bianco. L’utilizzo dell’olio e particolarmente indicato per questo tipo di pavimenti e molti consigliano di utilizzare un composto di aceto e olio vegetali in parti uguali: l’olio donerà rinnovata brillantezza al pavimento e ripristinerà la corretta idratazione del legno.

A volte il migliore amico dell’uomo è il peggior nemico del parquet: se Fido ha sporcato il pavimento, occorrerà prima asciugare con stracci o giornali vecchi, e poi cospargere con adeguata quantità di bicarbonato. Lo si lascia una notte, in modo che asciughi completamente, e poi, dopo aver spazzato via il bicarbonato, si lava il pavimento normalmente.

Detersivo pavimenti fai da te per pulire laminato e pavimenti porosi

I pavimenti in laminato si puliscono son aceto alcol e detersivo per piatti, se occorre; la stessa miscela si usa per i pavimenti porosi, ma qui l’accortezza è quella di cospargere bene bene il più a fondo possibile il pavimento, per poi strofinarlo con una scopa dalle setole dure.

Acqua, sapone di Marsiglia e un poco di alcol vanno ben sul cotto e sula pietra rustica assorbente: l’aceto invece non va usato per nessun motivo sui pavimenti in linoleum, pena la rovina irreparabile del materiale. In questo caso occorrerà agire muniti di spugnetta detersivo per i piatti, straccio e acqua calda.

Cere detergenti e decerante fai da te

Un volta pulito il pavimento si deve anche lucidare; un buon consiglio è quello di unire al composto detergente anche due cucchiai di cera per pavimenti. Si otterrà, in pratica una cera detergente del tutto simile a quelle esistenti in commercio, che permette di donare brillantezza al pavimento senza “caricarlo” troppo di prodotto.

A volte la cera bisogna toglierla, e non c’è niente di più efficace di 3 litri di acqua calda, un bicchiere di ammoniaca e un quarto di bicchiere ci detersivo per piatti. Si lava, si strofina con un frettazzo e infine si sciacqua. A questo è punto si prepara un’altra soluzione con mezzo bicchiere di ammoniaca e mezzo di alcol , e si dà una seconda passata.

E a questo punto siete finalmente pronti per rimettere la cera.

Approfondire su internet il detersivo pavimenti fai da te

  • Vivereverde
    Pochi consigli (ma buoni), per questo sito che consigliamo anche per altre tematiche legate al mondo bio.
  • Amando.it
    Non solo paviemnti, ma anche cucina e armadi: essì, la casa non è fatta solo di pavimenti.
  • Rimedi della nonna – http://www.rimedinonna.com/1366-come-pulire-i-diversi-pavimenti-di-una-casa/
    La nonna è la vera rivoluzione tecnologica di questo fine inizio millennio, l’unico rimedio alle crisi finanziarie: e allora sotto con i consigli e i trucchi per pulire i pavimenti a costi ridottissimi e a zero impatto ambientale.


Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Questo articolo ha 2 commenti

  • Scarlet Koterba scrive:

    Siamo presenti sul mercato con L’Impresa di Pulizie sin dagli anni ’80 e possiamo vantare un’esperienza di oltre due decenni nel settore del Cleaning. La nostra politica aziendale è focalizzata principalmente sui Servizi di Pulizia, disinfezione, sanificazione, disinfestazione e derattizzazione in modo da assicurare un servizio il più possibile specializzato, completo e soddisfacente. sixlands.com

  • antonella scrive:

    vorrei sapere quale marca di detersivi usare che non siano nocivi sia per per piatti che per lavatrice e anche lo shampo e il bagnoschiuma grazie

Lascia una risposta

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.