Pulire il divano

Le pulizie in casa sono importanti, specialmente quando si parla di oggetti e arredi di uso molto frequente, utilizzati molto anche dai bambini come ad esempio il divano. Non sempre però è così immediato conoscere come pulire o lavare determinati elementi: nel caso del divano va considerato che si tratta di un arredo complesso, composto da varie parti e rivestito spesso con materiali particolari, che bisogna saper trattare separatamente e singolarmente, per rimuovere sporco, polvere e acari, ma senza danneggiare tessuti e imbottiture.

Come pulire il divano

Inoltre pulire il divano in modo approfondito può richiedere molto tempo e può avere un costo non indifferente, motivo per cui si tratta di un’attività che non si può svolgere molto frequentemente, almeno per alcuni tipi di divani.

Se il divano è frequentato anche dagli animali di casa poi, la pulizia approfondita è assolutamente necessaria almeno una volta l’anno, poiché peli, terriccio, briciole e polvere si infilano negli angoli, nelle fessure e addirittura sotto la fodera.

Per sapere come pulire il divano nel modo corretto, occorre distinguere i divani innanzitutto per rivestimento:

  • Tessuto (il pratico cotone oppure le più delicate lana e seta o ancora il classico velluto)
  • Microfibra
  • Pelle o cuoio
  • Ecopelle

In secondo luogo occorre sapere se il divano in questione è sfoderabile oppure no.

Pulire il divano

Come pulire il divano sfoderabile

Il divano sfoderabile, solitamente in tessuto o in microfibra, è più facile da pulire in modo approfondito, anche se l’operazione richiede diverso tempo.

La prima cosa da fare infatti è sfoderare il divano, attività tutt’altro che facile, specie se il rivestimento riguarda ogni singolo elemento e cuscino.

La seconda cosa da fare è controllare l’etichetta del rivestimento: solitamente dà indicazioni circa il lavaggio da eseguire. Se il rivestimento è in cotone o misto, quasi sempre è lavabile in lavatrice con un programma delicato, non superiore ai 40°C. Quasi sicuramente si dovranno effettuare più lavaggi perché il rivestimento è composto da diversi pezzi, anche di discrete dimensioni.

Se ci sono macchie, prima di inserire il rivestimento in lavatrice, pretrattarlo con lo smacchiatore adeguato.

Il rivestimento va poi fatto asciugare, ma possibilmente non al sole diretto, che potrebbe lasciare degli aloni. A questo punto non resta che reinserire ogni parte al suo posto sul divano.

Quando il rivestimento del divano è in seta o in lana, va affidato a una tintoria specializzata, che lo laverà a secco e lo stirerà. I costi in questo caso sono piuttosto elevati.

Nel caso di un rivestimento sfoderabile, è poi possibile pulire a fondo anche la parte del divano sotto la fodera, prima di rivestirlo nuovamente, passando l’aspirapolvere: con la bocchetta dotata di spazzola si passa l’intero divano, mentre con la lancia si passano bene fessure e angoli, per togliere anche briciole e residui solidi incastrati.

Come pulire il divano con rivestimento fisso

Quando il divano invece ha un rivestimento fisso, quindi non sfoderabile, si aprono due strade per la pulizia approfondita:

  • Si chiama una tintoria specializzata per la pulizia a domicilio
  • Si lava da sé, in diversi passaggi.

Come pulire il divano in tessuto

In questo secondo caso, se il divano è in tessuto, prima di tutto si trattano eventuali macchie con schiuma detergente spray per tessuti; poi si pulisce il divano con lo shampoo a secco, come quello per le moquette, o con la saponaria inumidita. Dopo aver sparso il sapone o lo shampoo a secco, si frega con una spazzola non troppo dura e infine si toglie ogni residuo con l’aspirapolvere.

Come pulire il divano in velluto

Se il divano è in velluto, come capita spesso per alcuni modelli classici, occorre far scaldare nel forno della crusca, spargerla poi sul rivestimento, spazzolarla con delicatezza e poi aspirare.

Come pulire il divano in pelle o in cuoio

Se il divano è in pelle, utilizzate soltanto i prodotti appositi, se il rivenditore ve li ha forniti; in caso contrario è possibile fregare delicatamente la pelle con un panno inumidito in acqua e sapone di Marsiglia. Infine, un velo di cera d’api nutre questo materiale e ne ravviva il colore.

Come pulire il divano in ecopelle

Se il divano è in ecopelle, un panno morbido inumidito con acqua e latte detergente può ridare anche lucidità al divano.

Pulizie frequenti del divano

Per le pulizie di tutti i giorni (o quasi!), gli accorgimenti sono meno faticosi:

  • Per il tessuto e la microfibra, passare frequentemente l’aspirapolvere
  • Per la pelle passare un panno morbido inumidito con sapone di Marsiglia
  • Per l’ecopelle passare semplicemente un panno morbido inumidito con acqua.

Alternative ecologiche ai detersivi per pulire e togliere i cattivi odori al divano

Per pulire il divano in pelle o in ecopelle con detersivi fai-da-te ecologici, esistono diverse alternative ai kit appositi venduti nei negozi di arredamento o nei supermercati:

  • Una soluzione di acqua, aceto ed eucalipto, da passare con un panno morbido inumidito: un litro d’acqua, un bicchiere di aceto e 4 gocce di eucalipto compongono la formula. L’eucalipto ha poteri disinfettanti e rinfrescanti, mentre aceto e acqua eliminano cattivi odori e batteri.
  • Il latte detergente, esattamente quello che utilizziamo per struccarci, è utile per ridare tono e morbidezza ai divani in pelle, soprattutto se di colore chiaro.
  • Se per caso durante le pulizie, il divano non sfoderabile è rimasto inumidito o bagnato, utilizzate il phon per asciugarlo.


Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Questo articolo ha 4 commenti

  • Barbara scrive:

    Salve,
    ho un divano in cotone e sulla parte non sfoderabile ho trovato parecchia muffa che, al solo tatto, rilascia una polverina. Come lo devo trattare. E’ di colore beige e se uso acqua e candeggina si scolorirebbe… e non saprei come sciacquarlo…Mi aiutate per favore?

  • judit anna scrive:

    ho acquistato un divano in microfibra, presenta dei aloni fastidiosi,imbarazzanti al contatto.forse un problema di qualità? visto che era una promozione? come si eliminano questi aloni?

  • NICO scrive:

    salve a tutti, per pulire il divano, il materasso o la poltrona esistono dei centri specializzati che effettuano questo trattamento, per quanto riguarda divani e poltrone, vengono sul posto mentre per i materassi li vengono a ritirare e poi li riportano! E’ una cosa molto utile… sopratutto quando si hanno dei divani di marca e pagati abbastanza (naturalmente perchè sono di ottima qualità). invece che cambiarli o rifare il tessuto, basta lavarli e tornano come nuovi!

  • Nicola Chiechi scrive:

    Non riesco a togliere le macchie da un divano con tessuto in microfibra, avete
    una soluzione? Grazie

Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.