Come pulire la pelle

Mobili e manufatti in pelle sono molto belli e pregiati, ma richiedono metodi specifici di cura. Non disperate, con una regolare manutenzione e i prodotti giusti è possibile mantenerli in buone condizioni. Ecco alcuni suggerimenti per prendervi cura di divani, scarpe, borse e cinture come se fossero la “vostra” pelle.

come_pulire_pelle

Come pulire la pelle

La pelle dà pregio alle nostre case e rende più piacevoli le nostre vite. Passare la mano su un divano di pelle ben mantenuto, morbido e lucente, è un piacere della vita. Lo stesso dicasi quando si affonda il piede in una buona scarpa di pelle. Tuttavia, non è sempre facile mantenere in buone condizioni i nostri “tesori” in pelle. La macchia è sempre dietro l’angolo ed essendo una superficie “viva” ha bisogno cure molto amorevoli. Attenzione: se dovete pulire pelli particolari come il nabuk e il camoscio le procedure da seguire sono diverse

  • Togliete la polvere

Per prima cosa passate l’aspirapolvere o un panno pulito e umido (non bagnato) per togliere la polvere, affinché non venga pressata sulla superficie da pulire. E’ una fase delicata, infatti bisogna stare attenti a non graffiarla. È bene analizzare il manufatto, concentrandosi principalmente sui punti più sporchi.

  • Rimuovere le macchie in modo naturale

Se non volete spendere soldi in prodotti specifici, a volte costosi e inefficienti, basta un panno umido e del sapone, ma attenzione, il detergente non deve contenere solfato di sodio o composti chimici derivati. È importante che sia naturale e delicato, per non seccare la superficie. Si può “verificare” il prodotto detergente pulendo prima una piccola zona non in vista. È necessario essere sempre delicati nel strofinare, per evitare graffi e che lo sporco si attacchi alla superficie.

  • Alternate l’umido e l’asciutto

Un buon metodo è passare un panno bagnato, poi asciugare con uno asciutto, ripassare il panno bagnato e di nuovo asciugare, fino a che il risultato non sarà quello desiderato. Funziona bene con i pellami particolarmente sporchi, che necessitano che le macchie vengano sciolte gradualmente senza sfregare troppo la superficie.

  • La muffa? La toglie l’aceto

Se sul vostro divano, o sulla vostra poltrona in pelle, ci sono delle macchine di muffa, si possono rimuovere con una miscela di acqua e aceto. La soluzione impiegata deve essere poca, passata e asciugata velocemente, in modo che il tessuto non si ammolli troppo o macchi.

  • Se ci sono delle zone davvero sporche è necessario comprare un prodotto specifico. In genere sono detergenti a base d’olio che vanno lasciati asciugare sulla superficie. Un buon detergente naturale è a base di c’era d’api. La cera è l’ottimale per pulire la pelle, più dei prodotti a base d’olio, in ogni caso è meglio evitare detergenti contenenti derivati del petrolio o solventi molto corrosivi.
  • La pelle è unica

Ricordate che la pelle è un materiale naturale e ogni pezzo è diverso dall’altro. Potrebbe essere necessario testare diversi detergenti prima di trovare quello eccellente per i vostri accessori o mobili.

  • Togli la cera, metti la cera

Inumidito il panno, scelto il detergente, intinto il panno nel detergente (inumidite leggermente perché l’acqua macchia la pelle), fate un primo passaggio sulla superficie interessata. Osservate attentamente la reazione. Se sono presenti più o meno macchie. Se ne presenta di meno avete trovato il prodotto giusto e completate la pulizia sempre con movimenti circolari applicando una pressione media. Il lavoro va sempre fatto iniziando dalle zone meno sporche verso le aree più sporche. Senza tornare indietro. Importante è cambiare spesso il panno, utilizzandone sempre uno pulito.

  • Risciacquo e lucidatura

Dopo aver proceduto con la pulizia, utilizzate un nuovo panno inumidito solo d’acqua, senza detergente, per sciacquare via il prodotto detergente e lo sporco. Dopo asciugate definitivamente il divano con il passaggio di un panno asciutto. Lo stesso procedimento vale per i cuscini, nel caso di un divano. Nel caso di scarpe o cinture, oppure borse, si può utilizzare un prodotto lucidante, da stendere e poi lustrare con un panno apposito.

  • Come togliere le macchie impossibili

Non esistono solo macchie che si possono togliere con un detergente a base di sapone o cera. A volte alcune sono veramente testarde, magari intrise di coloranti, in questo caso si deve optare per un detergente leggermente abrasivo, ce ne sono di specifici in commercio, da usare con molta attenzione e parsimonia per non graffiare la superficie. Una soluzione economica è usare una punta di dentifricio passandolo con uno spazzolino vecchio dalle setole morbide, con molta delicatezza. Va eliminato subito dopo l’utilizzo. Se proprio la macchia non scompare, allora è meglio rivolgersi a un pulitore professionista.

  • Balsami per la pelle

Dopo aver pulito il vostro mobile o accessorio, ventilatelo, magari mettendolo a prendere aria sul davanzale o aprendo la finestra per farlo asciugare il più rapidamente possibile. Finita l’asciugatura, esistono dei prodotti, balsami in genere, da passare sulla superficie, che rendono morbido il pellame e mantengono nel tempo il colore. Oltre a donare lucentezza. Questo lavoro non va fatto ad ogni lavaggio, basta una volta all’anno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *