Pancia piatta: come ottenerla dopo il parto

La pancia è il punto debole di tutte le mamme dopo la nascita di un bebè. Per eliminarla serve qualche trattamento specifico ma soprattutto è bene fare un po’ di movimento.

pancia piatta: come ottenerla dopo il parto

Anche prima della gravidanza, la pancia rappresenta uno degli inestetismi più odiati dalle donne ma diventa un problema ancora più sentito soprattutto dopo il parto. La gravidanza mette a dura prova i tessuti che, svuotati in modo brusco dopo la nascita del bambino, in genere perdono un po’ di tonicità.

I chili in eccesso che vengono naturalmente accumulati dopo la nascita del bambino tendono ad accumularsi proprio all’altezza della pancia e smaltirli in breve tempo è molto importante dal momento che, più passa il tempo, più diventa complicato recuperare la propria forma fisica. Per questo motivo, è preferibile attivarsi subito per ottenere in tempi rapidi i primi risultati che sono importanti anche da un punto di vista psicologico e non solo fisico per il benessere della mamma.

I cosmetici di ultima generazione sono in grado di offrire un contributo fondamentale nel recupero della pancia piatta insieme all’attività fisica e ad un preciso regime alimentare.  Alcuni cosmetici, in effetti, sono stati pensati proprio per rimodellare la pancia: innanzitutto, questi sono importanti perché aiutano a ridurre il volume dei cuscinetti. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di prodotti che contengono estratti di caffeina e alghe, sostanze che sono in grado di stimolare il processo di rilascio dei grassi oltre che di bloccare il meccanismo di accumulazione di adipe.

Alcuni estratti vegetali, poi, come quello di ananas, di ginkgo biloba, rosmarino e timo aiutano il drenaggio dei liquidi e – di conseguenza- sono un ottimo rimedio naturale contro il gonfiore della pancia. Per intervenire sui cedimenti della pelle, invece, i cosmetici più efficaci sono quelli che contengono peptidi vegetali, acido ximeninico e bioflavonoidi.

Pancia piatta: il contributo dei cosmetici

L’efficacia dei cosmetici nel recupero della pancia piatta è legata soprattutto alla frequenza con cui vengono applicati sulla pelle. Gli specialisti, infatti, raccomandano di applicare le creme per almeno un mese, subito dopo il parto, tutti i giorni, sia al mattino che la sera.

Anche dopo il mese, è preferibile applicare i cosmetici con regolarità, almeno fino a quando la pelle non avrà raggiunto la tonicità desiderata dalla donna. Per applicarla nel modo corretto è sufficiente stendere una noce di crema sul palmo della mano e massaggiare la zona d’interesse con movimenti lenti e circolari, fino a favorire il totale assorbimento del prodotto.

Oltre alla pancia, le zone da coinvolgere nel massaggio della crema riguardano anche i fianchi in modo che l’azione modellante sul punto vita sia completa. Il momento migliore per applicare questi prodotti, poi, è sicuramente dopo la doccia quando la pelle è predisposta a riceverli meglio e può trarne il massimo beneficio.

Pancia piatta: modellarla con le guaine modellanti

Per recuperare la pancia piatta dopo il parto può essere molto utile anche ricorrere all’uso di un intimo strategico. Le guaine modellanti, ad esempio, sono realizzate in tessuti molto moderni che sono in grado di contenere la pancia senza, tuttavia, imprimere la spiacevole sensazione di costrizione alle donne che le indossano.

E’ importante, però, fate attenzione al modello che si acquista: vanno evitati, infatti, quelli che contengono la pancia ma stringono le gambe. In questo caso, infatti, si rischia di recuperare la tonicità del ventre a discapito di quella delle cosce che, subendo un blocco della circolazione, tenderanno a gonfiarsi e a favorire l’accumulo di cellulite.

Per questo motivo, dopo il parto è preferibile indossare dei modelli contenitivi per tutto il giorno per un periodo medio di due tre mesi; successivamente, l’intimo contenitivo va indossato meno, magari solo quando si sceglie un abbigliamento più aderente. E’ importante, in tutti i casi, che il corpo non si abitui a questo contenimento perché – nel tempo – un abuso di questi indumenti rischia di far perdere tonicità ai muscoli.

Attenzione alla postura

Per tonificare la pancia dopo il parto, è fondamentale fare molta attenzione alla postura. Ad esempio, una postura curva durante l’allattamento può causare ulteriori cedimenti dei tessuti che rischiano di far gonfiare ulteriormente la pancia. Per questo motivo è fondamentale assumere una postura corrette: schiena dritta, spalle rilassate e spinte verso dietro sono fondamentali per non causare un ulteriore accumulo di grassi.

Di tanto in tanto, poi, è consigliabile anche effettuare qualche movimento delle braccia verso la parte posteriore in modo da aprire bene le spalle. Appena possibile, è utile stringere anche gli addominali per un periodo minimo di trenta secondi per poi rilassare i muscoli: si tratta di un esercizio semplice da fare ma davvero molto utile, specie se ripetuto più volte al giorno.

Pancia piatta: tornare in forma con l’allenamento fisico

In generale, è sbagliato pensare che i cosmetici e pochi accorgimenti possano aiutare a recuperare da soli una forma smagliante dopo il parto. E’ bene sapere, infatti, che tutti i prodotti devono essere accompagnati da un po’ di attività fisica. Per chi non ama la palestra, le alternative migliori sono le passeggiate, la bicicletta e il salto con la corda.

Per le passeggiate, è importante utilizzare scarpe comode e scegliere un percorso tranquillo cu cui poter camminare per almeno trenta minuti ogni giorno; nel caso in cui si scelga di mettersi in moto con la bicicletta, invece, l’ideale è pedalare almeno per un’ora per un tempo di una/due volte alla settimana; infine, il salto con la corda è l’ideale per le donne pigre che non vogliono uscire di casa: si tratta di un ottimo allenamento che è in grado di bruciare molte calorie. Va eseguito per almeno tre minuti di seguito più volte nell’arco della giornata.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *