Coppie non fertili: come affrontare il problema

Secondo alcuni studi recenti, le coppie non fertili in Italia sono una su nove. Scopriamo insieme come si può affrontare al meglio il problema dell’infertilità di coppia.

coppie non fertili

L’infertilità si riferisce ad una incapacità di concepire dopo aver avuto rapporti sessuali regolari senza l’utilizzo di contraccezione. L’infertilità, tuttavia, può anche fare riferimento all’incapacità biologica di un individuo di contribuire al concepimento.  Si tratta, in sostanza, di una ridotta capacità di produrre prole, che può colpire sia il maschio che la femmina, e non è sempre assoluta o irreversibile. Se il problema è irreversibile si definisce sterilità. E’ anche un termine talvolta usato per una femmina che non può portare a termine una gravidanza. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha definito l’infertilità quello stato in cui una coppia non riesce a concepire entro 24 mesi. Ma nella maggior parte dei paesi la sterilità si riferisce ad una coppia che non riesce a concepire dopo 12 mesi di rapporti sessuali regolari non protetti.

La ricerca condotta dal WHO stima inoltre che nel 2010, 48,5 milioni di coppie in tutto il mondo sono state in grado di avere un figlio. Hanno dimostrato, inoltre, che l’1,9% delle donne di età compresa tra 20-44 che desiderava un figlio non era in grado di avere il loro primo nato vivo mentre il 10,5% delle donne che in precedenza aveva partorito era in grado di avere un altro bambino dopo cinque anni di tentativi.

È importante notare che non tutti i problemi di infertilità sono legati alle donn , e circa il 40% dei casi di sterilità sono riguardano gli uomini. Mentre in molti casi i problemi o le cause possono essere identificate, in circa il 20% dei casi, la causa della sterilità è sconosciuta.

?Oggi si sente parlare spesso della parola infertilità, ma che cosa è, cosa la causa e come si cura?

Cause di infertilità

Le cause più comuni di infertilità includono disturbi dell’ovulazione, endometriosi, l’invecchiamento, tube di Falloppio bloccate , fibromi uterini (associati aborti) e scarsa motilità dello sperma.

Concepimento e la gravidanza si basano su alcuni fattori che includono:

Produzione di uova sane da una donna

Produzione di sperma da un uomo

Tube di Falloppio non bloccate per consentire agli spermatozoi di raggiungere l’ovulo

La capacità degli spermatozoi di fecondare l’ovulo

Coppie non fertili: quante sono?

Molte coppie cercano di avere un figlio per qualche tempo ma spesso incontrano difficoltà. La raccomandazione per le donne over 35 invece è quella di iniziare i test dopo aver cercato di concepire invano per sei mesi. Si raccomanda che le coppie consultino specialisti della fertilità e cliniche dove l’infertilità è la specialità, e sono quindi in grado di gestire da un punto di vista medico e psicologico.

Molte coppie sono pronte a chiedere aiuto ma può essere snervante non sapendo cosa aspettarsi da una clinica della fertilità, o quali procedure si possono subire.

Al vostro arrivo, lo specialista di fertilità effettuerà una valutazione generale del vostro stato di salute e si dovrà fare probabilmente un esame fisico tra cui quello al seno e l’esame pelvico. Al fine di ottenere una buona idea dei livelli ormonali, dei problemi di ovulazione, della qualità dello sperma e del numero di motilità, si effettuerà l’esame del sangue e lo sperma test, attraverso scansioni e radiografie delle tube di Falloppio. Una volta che una causa è stata stabilita, i trattamenti possono iniziare. Il medico può anche ordinare ulteriori esami o procedure se la causa non è ancora stabilita.

Coppie non fertili: trattamenti comuni

L’obiettivo è quello di stimolare l’ovulazione con compresse o iniezioni ormonali. Di solito sarà preso un tampone per verificare che sperma e uovo si siano incontrati, e che non c’è muco ostile.

Inseminazione intrauterina

Questo è solitamente fatto in casi di fattore di infertilità maschile, così come sterilità non spiegata. Dopo che la donna è stata stimolata a ovulazione, il seme è trasformato per migliorare la qualità. Lo sperma elaborato viene poi messo in utero con un piccolo catetere per consentire la fecondazione naturale.

Fecondazione in Vitro  con trasferimento di embrioni

In questo caso, la fecondazione non avviene naturalmente in una delle tube di Falloppio, ma in una provetta in un laboratorio. Durante questo processo, c’è un’iperstimolazione controllata delle ovaie. Lo sperma viene quindi elaborato, seguito dalla fecondazione delle uova in laboratorio. Un numero di embrioni creati durante questo processo vengono poi posti in utero per un possibile impianto.

Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi

Questa è una procedura di fecondazione in vitro in cui un singolo spermatozoo viene iniettato direttamente in un uovo. ICSI è usato per trattare la grave infertilità maschile dove c’è un basso numero di spermatozoi o se la qualità dello sperma è scarsa.



Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *