Come scegliere la cavigliera

La cavigliera si indossa tutto l’anno ma è più facile vederle e notarle nei mesi estivi, realizzate in innumerevoli materiali, dall’oro all’argento a quelle più etniche fatte di legno o semi naturali. Ce n’è davvero per tutti i gusti, grazie anche al fatto che sta diventando un accessorio sempre più di moda tra le donne di tutte le età. Qui di seguito vogliamo offrirvi qualche consiglio per imparare come scegliere la cavigliera.

come scegliere la cavigliera

Scegliere la cavigliera

Tutti i gioielli, dagli orecchini alle orecchie a quelli per il naso, dagli anelli ai bracciali alle collane per arrivare fino alle cavigliere e agli anelli da piede hanno un’origine che risale all’alba stessa della civiltà, in tempi in cui venivano utilizzati per scopi ben precisi in quanto ad ogni tipo di decorazione veniva affidato un determinato valore simbolico o religioso, raramente erano considerati solo strumenti di bellezza, anzi spesso erano un’esibizione di potere e il segno di appartenenza a una determinata tribù o a una determinata classe sociale.

Alcuni di questi gioielli, ad esempio la cavigliera, hanno avuto periodi di grande successo secoli addietro e poi sono caduti in disuso, per ritornare di moda negli anni successivi, come sta succedendo proprio adesso.

In epoca medievale i gioielli possedevano diversi tipi di valori simbolici in base ai tre ordini di appartenenza; dal punto di vista strettamente pagano, si tendeva ad affidare alle pietre preziose con cui spesso erano realizzati i gioielli delle proprietà sovrannaturali e magiche; da un punto di vista più religioso, si credeva che i gioielli potessero aiutare a ricongiungersi spiritualmente con le proprie persone care ormai defunte; sempre nel medioevo, dove il conflitto di classe era molto acceso, per preservare la credenza che solo chi apparteneva alle classi sociali più prestigiose dovevano indossare gioielli, la legge vietava a chi apparteneva alle classi inferiori di indossare qualsiasi tipo di gioiello o di monile prezioso.

Per tornare alla nostra cavigliera, la sua origine è orientale: venivano infatti indossate dalle ballerine ed erano dotate di piccoli sonagli di modo che emettessero un tintinnio durante l’esibizione di danza. Oggi la cavigliera, anche quando dotata di sonagli etti, ha uno scopo puramente estetico ed è un oggetto particolarmente diffuso tra il pubblico femminile specialmente in estate, quando si scoprono più facilmente le gambe e alle scarpe chiuse si preferiscono dei sandali aperti o delle infradito.

Chi indossa la cavigliera

La cavigliera è uno dei monili preferiti da chi vuole attirare l’attenzione su una caviglia particolarmente fine, sottile ed elegante, mettendola così in mostra.

Soprattutto negli ultimi anni pare che sia stato dato un valore anche alla caviglia alla quale una donna la indossa, e cioè la destra se la donna è già sposata o comunque impegnata sentimentalmente o alla caviglia sinistra se la donna è ancora single e libera, anche se non tutti ne sono a conoscenza in quanto si tratta di un “codice” nato nella cultura urbana e tramandato via passaparola, un po’ come era successo negli anni Ottanta con l’orecchino da uomo, quando si affermava che gli omosessuali lo portassero sul lobo sinistro.

In verità, la maggior parte delle persone tende a scegliere la caviglia su cui indossarla o a caso o in base alla comodità personale. Ormai sono talmente tante le persone che indossano la cavigliera che se ne vedono su caviglie di tutti i tipi, e non per forza solo sulle caviglie più sottili ed eleganti.

Che sia indossata sulla caviglia sinistra o sulla destra, su una caviglia sottile o su una caviglia normale, la cavigliera è in ogni modo vissuta come un accessorio molto sensuale, che sta rivivendo uno straordinario successo soprattutto negli ultimi anni. La sola regola che esiste riguardo a questo tipo di gioiello è che venga indossato direttamente sulla caviglia e mai sopra le calze, per questo ha la fama di essere un gioiello estivo (anche se sono molte le persone che non la tolgono mai, e che in inverno la indossano tranquillamente sotto le calze).

Nuove tendenze moda per le cavigliere

Ovviamente l’uso sempre crescente delle cavigliere da parte di signorine e signore va di pari passo con la rivalutazione che ha subito il piede negli ultimi tempi, basti pensare a quanto è diventato di moda indossare un anello al dito del piede. Il piede quindi diventa una parte del corpo sempre più curata, con tanto di pedicure estetiche e curative che si prendono cura di ogni aspetto del piede, esattamente come succedeva nel caso della manicure.

Oggi esistono anche laboratori estetici che si occupano della ricostruzione delle unghie dei piedi! Sembra proprio che l’eleganza e il fascino delle mani si sia ormai trasferito ai piedi, per tanto tempo snobbati dal mondo dell’estetica e della bellezza. Non dobbiamo stupirci quindi se si incontrano un numero sempre maggiore di gioielli per le caviglie e per i piedi, con qualche interessante novità che, come tante mode bizzarre, proviene dagli Stati Uniti, dove è nato un modello di cavigliera davvero speciale che permette di agganciarvi il telefono cellulare, per averlo sempre a portata di piede.

Nonostante l’idea sia alquanto originale, basti pensare alla comodità dio una soluzione del genere in una serata in discoteca quando non si ha dietro la borsetta e nemmeno le tasche: vista l’importanza ormai vitale del telefono cellulare nelle nostre vite, perché non provarselo comunque dietro, senza doverlo tenere in mano per tutta la sera?

Scegliere il modello di cavigliera

Inutile dire che ormai la cavigliera è un gioiello di uso comune quindi non c’è da stupirsi dell’abbondanza di modelli e di materiali con cui vengono realizzate. Ce ne sono in argento e in oro, magari adornate con gemme o pietre preziose e non che ne esaltano la preziosità, la bellezza e l’eleganza.

Ci sono modelli molto semplici, costituiti magari da un unico filo, e modelli più intricati che presentano tanti fili intrecciati, anelli e diversi tipi di pendenti. Infine esistono i modelli etnici realizzati con semplici cordini adornati con pezzi di legno e diversi tipi di semi, anche colorati.

Particolarmente di moda sono le cavigliere a cui si appende un ciondolo a forma di lettera, ad esempio per portarsi sempre dietro le proprie iniziali o quelle di una persona cara. Ma la fantasia per quel che riguarda i ciondoli e i pendenti non ha limiti e allora vediamo spuntare cuori, delfini, lucchetti, fiori brillanti di strass e brillantini, dadi e via dicendo, in un trionfo di forme e di colori…. con particolare predilezione per i colori più estivi, come il bronzo, il turchese o il corallo.

Dove si acquista la cavigliera

Le cavigliere ormai si trovano senza problemi in qualsiasi negozio di accessori o nei reparti accessori di supermercati o grandi magazzini attrezzati con reparti di gioielleria o bigiotteria. Ovviamente se ne trovano in abbondanza anche nelle gioiellerie, e non solo in estate quando la cavigliera spopola ma anche nei mesi invernali, dove la cavigliera di gioielleria può diventare un regalo importante quanto un bracciale o una collana.

Se si desidera risparmiare qualcosa rispetto al prezzo di una gioielleria ma anche rispetto a quello di un negozio si può orientare la propria scelta all’acquisto in rete, ormai divenuto talmente sicuro da rappresentare una valida alternativa per qualsiasi tipo di acquisto. Ovvio, entrando in un negozio o in una gioielleria potrete provare la vostra cavigliera prima di acquistarla, mentre con l’acquisto in rete questa possibilità non esiste, anche se la maggior parte dei modelli permette di regolare la cavigliera su tre diverse misure, in modo che si possa adattare praticamente a qualsiasi tipo di caviglia.

Nel caso in cui la cavigliera sia disponibile solo in una misura standard allora consigliamo di acquistarla direttamente presso un punto vendita, mentre chi non ha particolare problemi di caviglia e ritiene che la propria caviglia possa rientrare nella norma di una caviglia comune, allora può tranquillamente acquistarla online, risparmiando anche qualcosa oltre che ad avere a disposizione una scelta molto più vasta rispetto a quello che può offrire la vetrina di un negozio, per quanto fornito sia.

Un altro luogo dove poter trovare bellissime cavigliere etniche, provenienti da ogni parte del mondo e realizzate con tantissimi tipi di materiali e in innumerevoli modelli sono le fiere dell’artigianato e i mercatini locali che offrono stand internazionali dove sicuramente è facile trovare una cavigliera, soprattutto nel caso di stand provenienti dall’oriente dove la cavigliera è una moda mai caduta in disuso.

In questi casi attenzione al materiale con cui sono realizzate: spesso i metalli preziosi non sono certificati da chi ve li vende quindi magari è meglio sceglierne una in un materiale non nobile e riservare alla gioielleria o al negozio certificato l’acquisto di una cavigliera in oro o in argento.

Siti internet dei produttori di cavigliere

Tante sono le marche che producono cavigliere e che hanno un proprio sito internet in cui è possibile prendere visione dei diversi modelli. Tra questi possiamo certamente citare la Bliss per la varietà dei gioielli della propria collezione e per un’ampia sezione dedicata, appunto, alle cavigliere, realizzate nella maggior parte dei casi in acciaio inossidabile, spesso guarnite con pietre preziose e diamantini.

Nelle principali città del nostro paese sono presenti molti punti vendita in franchising specializzati nella vendita di accessori di moda, ossia orecchini, braccialetti e cavigliere. Tra questi, quelli sicuramente più forniti sono Accessorize e Penelope. Anche in gioielleria sicuramente si possono trovare cavigliere di ottima fattura ma ovviamente il prezzo è molto, molto superiore a una cavigliera di bigiotteria, che costa solitamente, in uno dei negozi sopraccitati, tra i dieci e i venti euro di media.

Se acquistata nel posto giusto una cavigliera è un accessorio ad effetto che vi permetterà di cavarvela con pochi euro, anche se ovviamente di modelli e di materiali ne esistono a centinaia e il prezzo è molto variabile. Se siete orientati all’acquisto di una cavigliera dovete però anche fare attenzione a come e quando la indosserete: se volete indossarla in spiaggia, infatti, abbiate cura di scegliere materiali resistenti e una buona fattura, in modo da non perdere ciondoli e strass al primo tuffo o che si ossidi a contatto con la salsedine, come spesso succede nel caso della bigiotteria.

A volte è meglio spendere qualche euro in più per un gioiello duraturo che doverne acquistare un secondo perché il primo si è rovinato troppo in fretta, trasformando così un tentato risparmio in una doppia spesa.

Ecco una selezione di siti web che vi offrono una buona scelta in fatto di cavigliere di accessori in generale, nei più disparati modelli e materiali.

  • Better Silver
    Better Silver è un’azienda italiana con sede a Vicenza specializzata nella produzione di gioielli in generale e di cavigliere in particolare. L’azienda possiede oltre 300 macchinari preposti alla creazione di gioielli che offrono la massima tecnologia e un’ottima attenzione ai dettagli e alle rifiniture, per offrire all’utente finale un prodotto di ottima qualità sotto tutti i punti di vista.
  • Celegato
    La filosofia della Celegato nasce dalla collaborazione armoniosa tra persone provenienti da due diverse generazioni, per assicurare una grande competenza tecnica da una parte, e una grande attenzione alle ultime mode e alle ultime tendenze dall’altra. I gioielli e le cavigliere della Celegato sono ideali per quelle donne che scelgono di impreziosire il proprio corpo con gioielli in argento di ottima qualità, ornati con piccoli dettagli come vere perle e brillanti Swarovski, di intramontabile bellezza.
  • Accessori di tendenza
    Questa azienda mette a disposizione di giovani e non giovani una vasta gamma di gioielli e accessori di moda, in cui compaiono anche bellissime collezioni di cavigliere. Una grande esperienza nel settore delle tendenze e della moda garantisce la produzione di modelli in grado di soddisfare i gusti di tutti i consumatori, in primo luogo quelli delle ragazze e del pubblico femminile in generale.


Tags:

3 Commenti

  1. Massimo Sellan
  2. Giovanni Lattanzi
  3. Massimo Sellan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *