Pappa reale

La pappa reale è una pregiata sostanza di origine naturale prodotta dalle api, ampiamente utilizzata dalla medicina naturale per via delle sue proprietà benefiche: si tratta infatti di un potente rivitalizzante, antibatterico e immunomodulatore. Ecco una guida sulla pappa reale, vero e proprio tesoro della natura che da sempre viene impiegato dall’uomo per la cura di diverse malattie.

Cos’è la pappa reale

La pappa reale è un prodotto delle api (Apis mellifera) e, più precisamente, una secrezione che viene impiegata per la nutrizione delle larve dell’intera colonia e dell’ape regina; talvolta viene anche indicata come “gelatina reale” o, meno comunemente, “latte delle api”. Mentre le larve se ne giovano solo per i primi tre giorni della loro vita, la sopravvivenza dell’ape regina è legata per tutta la sua esistenza a questo prodotto.

E non solo: il fattore responsabile di “cosa” una larva sarà destinata a divenire è determinato proprio dalla lunghezza del periodo di alimentazione a base di pappa reale: se essa si interrompe la larva diventerà una ‘semplice’ ape (operaia o fuco, ovvero il maschio dell’ape) mentre, al contrario, il suo prolungamento farà sì che si sviluppi una regina. Ecco perché, da sempre, la pappa reale è considerata un alimento “nobile”, dal grande valore sia economico che simbolico.

La pappa reale viene secreta dalle ghiandole mascellari e ipofaringee delle api nutrici, e si presenta come una sostanza gelatinosa dal colore bianco paglierino o giallognolo. Il suo sapore è astringente, intenso ed acido, e questo poiché il suo pH è decisamente basso (compreso fra 3.5 e 4.5); l’odore è tipicamente pungente e fenolico.

Pappa reale

La produzione di pappa reale avviene, in apicoltura, grazie ad alveari mobili che stimolano continuamente le colonie alla generazione di nuove api regine. La pappa reale viene raccolta da ciascuna cella che ospita le larve di regina, quando esse hanno circa tre-quattro giorni di età. Gli attrezzi utilizzati per la raccolta sono raschiatori non metallici, o in alternativa si utilizzano tubi di vetro per la suzione della sostanza; quanto raccolto viene successivamente filtrato allo scopo di rimuoverne le eventuali impurità.

La pappa reale viene depositata in quantità rilevanti solo all’interno delle celle ‘nursery’, dove le larve di ape regina sono letteralmente “immerse” in questo prezioso secreto che ne rende pratica la raccolta. Al contrario, non è possibile raccogliere la pappa reale destinata alla nutrizione di api comuni poiché questa viene secreta ed immediatamente consumata dalle larve, senza perciò possibilità di accumulo.

Produzione e conservazione della pappa reale

Le quantità di pappa reale prodotte all’interno di una colonia sono minime, se paragonate ad esempio ad un altro popolare prodotto come il miele; in un alveare ben gestito e con adeguate risorse ambientali circostanti è possibile, durante una stagione produttiva di cinque o sei mesi, raccogliere approssimativamente solo mezzo chilo di pappa reale. Questo prodotto è rapidamente deperibile, perciò immediatamente dopo la raccolta deve essere conservato in frigoriferi o congelatori sino al momento della vendita o dell’invio alle aziende trasformatrici. Perché sia in grado di apportare pienamente le sue proprietà benefiche, la pappa reale va consumata fresca: per questo è importante che la catena del freddo relativa al prodotto non subisca alcuna interruzione.

A volte, in seguito alla raccolta, la pappa reale viene addizionata di miele o di cera d’api allo scopo di migliorarne la conservabilità. Una soluzione alternativa alla refrigerazione è il processo di liofilizzazione della pappa reale che, eliminando l’umidità contenuta, ne garantisce una perfetta conservabilità anche a temperatura ambiente mantenendone, al contempo, inalterate le proprietà nutritive.

Secondo statistiche risalenti a pochi anni fa, la pappa reale in commercio in Italia è prevalentemente di provenienza estera. Oltre il 95% della pappa reale consumata nel nostro Paese viene importata in particolare da paesi dell’estremo oriente, e questo a causa di costi elevati legati alla sua raccolta. In aggiunta alle scarse quantità di pappa reale prodotte, il costo della manodopera specializzata è infatti, a tutti gli effetti, il fattore che rende questo alimento tanto costoso.

Il rischio connesso ad importazioni dall’estero di pappa reale è legato alla potenziale presenza di residui di prodotti fitosanitari o sostanze ad azione antibiotica. La pappa reale di provenienza europea, ed in particolar modo italiana, è da considerarsi “sicura” poiché uno specifico regolamento comunitario (Reg. CEE n. 2377/90) vieta la presenza di qualsiasi tipo di residuo nei prodotti degli alveari; lo stesso non si può dire di altri paesi europei ed extraeuropei nei quali sono state riscontrate sostanze quali antibiotici (tetracicline) o prodotti chimici (sulfamidici, cloramfenicolo) tossici per l’uomo.

Se possibile, dunque, è bene accertarsi della provenienza della pappa reale che si intende acquistare: da preferire è senza dubbio quella di origine italiana, anche se indubbiamente più costosa. Non sempre, tuttavia, si è in grado di risalire all’origine delle materie prime che, seppur lavorate da aziende italiane, possono anche essere di provenienza estera.

Un ottimo sito dove comprare in rete pappa reale fresca e bio, è Anastore, che offre tutte le garanzie di qualità

Composizione della pappa reale

La pappa reale viene raccolta e venduta come un integratore alimentare, le cui proprietà benefiche sulla salute sono dovute alla sua peculiare composizione. I principali componenti della pappa reale sono:

  • Acqua (66%);
  • Proteine ed amminoacidi liberi (10%);
  • Zuccheri semplici (glucosio e fruttosio), 14%;
  • Lipidi (acidi grassi [stearico, pimelico, palmitico, trans-10-idrossi-2-decenoico, 3,10-diidrossidecenoico, 8-idrossidecenoico, 10-idrossi-decenoico], acidi organici, steroli, fosfoamminolipidi), 6%;
  • Minerali (calcio, potassio, ferro, fosforo, rame, silicio, zinco, sodio, magnesio…);
  • Vitamine del complesso B (B1, B2, B5, B6, B9, B12), vitamina PP, vitamina H (biotina), inositolo;
  • Sostanze antibiotiche (roialisina), antibatteriche, fattori di crescita (biopterina);
  • Nucleotidi adenilici (ADP, ATP);
  • Enzimi (fosfatasi, diastasi, invertasi, superossido dismutasi);
  • Fattori colinergici (colina, acetilcolina).

Nella pappa reale sono praticamente assenti le vitamine liposolubili, ovvero quelle chimicamente affini ai grassi (come le vitamine A, D, E, K). L’elevato contenuto proteico della pappa reale la rende un alimento adatto soprattutto per bambini e ragazzi in fase di crescita; in questo prodotto sono inoltre contenuti anche molti amminoacidi essenziali che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare da solo.

Di seguito è riportata la tabella nutrizionale relativa a 100 grammi di pappa reale.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALIValori medi per 100 g
ENERGIAkcalkJ147613
Acquag66
Proteineg10
Carboidratig14
  • Di cui zuccheri
g14
Lipidig6
Colesterolomg0
Fibre alimentarig0
Sodiog
Minerali
Potassiomg
Vitamine
Tiamina (Vitamina B1)mg0.13
Riboflavina (Vitamina B2)mg0.75
Niacina (Vitamina B3)mg0.39
Vitamina Amgtracce
Vitamina Cmgtracce
Vitamina Emg

(Fonte: INRAN)

Effetti benefici

La pappa reale è un alimento estremamente nutriente, proprio perché viene in natura usato per l’allevamento delle larve. Questo prodotto è una vera e propria miniera di sostanze enzimatiche e ad azione biocatalizzatrice, che promuovono ed accrescono l’attività metabolica a livello cellulare. La pappa reale viene perciò impiegata come una sostanza energizzante e stimolante, ed impiegata in giovani e meno giovani, sportivi e sedentari, lavoratori e non: ogni persona può infatti, indipendentemente dalle proprie condizioni di salute e stile di vita, giovarsi delle benefiche proprietà della pappa reale. In particolar modo i bambini e gli anziani possono trarre grandi benefici dalla pappa reale, per via delle sue proprietà immunostimolatorie e rinforzanti.

La pappa reale viene utilizzata come integratore alimentare ad azione antifatica, tonica, rivitalizzante e stimolante dell’appetito, della crescita e del metabolismo; tali effetti benefici si riverberano anche sull’umore, conferendo a chi la assume vitalità ed energia. Sportivi, donne in stato di gravidanza o allattamento e persone convalescenti possono perciò risentire beneficamente dell’integrazione di pappa reale nella propria dieta quotidiana.

La pappa reale svolge una importante azione immunomodulatoria, ovvero è in grado di stimolare e regolare la risposta del sistema immunitario nei confronti delle aggressioni esterne dell’organismo: un vero toccasana, dunque, nel periodo dei malanni di stagione invernali. Questa sostanza viene anche apprezzata per le sue proprietà antibatteriche (efficaci nei confronti di diversi ceppi di Bacillus, Staphylococcus, Streptococcus, Enterococcus), antiipertensive ed epatoprotettive.

L’utilizzo della pappa reale viene altresì indicato in campo pediatrico come coadiuvante nel trattamento di malnutrizioni, coliche e problemi a livello digestivo, scarso peso corporeo. Nei pazienti più anziani, al contrario, la pappa reale sembra avere effetti eritropoietici (stimola cioè il processo di formazione dei globuli rossi), antidepressivi, di stimolazione dell’appetito ed energizzanti.

Alcuni studi medico-scientifici hanno dimostrato che la pappa reale potrebbe essere coinvolta nella stimolazione delle cellule staminali neuronali e delle cellule gliali (che insieme ai neuroni formano il sistema nervoso) del cervello, migliorando così lo sviluppo delle capacità cerebrali. Sembra che, inoltre, grazie alle sue capacità immunomodulatorie la pappa reale possa contribuire a curare il Morbo di Basedow-Graves, una malattia immunologica che determina una reazione anticorpale dell’organismo nei confronti dei propri ormoni tiroidei e della tiroide stessa.

Da alcune evidenze preliminari sembra inoltre che la pappa reale possieda una azione antinfiammatoria, cicatrizzante ed antibiotica. Tuttavia è poco probabile osservare questi effetti in seguito all’ingestione della pappa reale, poiché i processi digestivi tendono a distruggere o neutralizzare l’efficacia delle sostanze responsabili. In questi casi, la pappa reale “funziona” se utilizzata a livello topico, ovvero applicata direttamente sulla parte da trattare.

Secondo ricerche condotte negli Stati Uniti, un’assunzione su base giornaliera di pappa reale è in grado di indurre una riduzione significativa dei livelli di colesterolo (-14%) e lipidi sanguigni (-10%), mentre allo stesso tempo viene osservata una regolarizzazione delle proporzioni di LDL (il cosiddetto “colesterolo cattivo”) e HDL (“colesterolo buono”), ed una riduzione dei trigliceridi totali. A livello pratico, il consumo giornaliero di soli 50-100 milligrammi di pappa reale può rappresentare una valida strategia per la prevenzione di diversi tipi di patologie cardiovascolari, nonché di prevenzione e cura dei fenomeni di dislipidemia (ovvero le alterazioni della quantità di lipidi normalmente presenti nel sangue).

In campo oncologico, alcune ricerche suggeriscono che una specifica sostanza presente nella pappa reale (10-HDA, o acido 10-idrossi-2-decenoico) sia in grado di inibire la vascolarizzazione dei tumori e, quindi, di arrestarne lo sviluppo.

Usi cosmetici

La pappa reale viene utilizzata non solo come integratore alimentare, ma anche in campo cosmetico: esistono infatti in commercio diversi tipi di preparati, creme, lozioni, gelatine, maschere ed altri prodotti di bellezza contenenti pappa reale.

A livello dell’epidermide la pappa reale migliora l’elasticità e l’idratazione, stimolando al contempo il metabolismo cellulare e regolarizzando le secrezioni sebacee: il tutto si traduce in un rallentamento dei fenomeni di invecchiamento a livello cutaneo. Sembra che la pappa reale sia inoltre in grado di attenuare le rughe dovute ai normali processi di invecchiamento ed all’esposizione eccessiva ai raggi ultravioletti: in seguito all’applicazione regolare, la pelle diventa inoltre più tonica ed elastica.

La pappa reale agisce anche migliorando i processi di cicatrizzazione della pelle, fattore che assume una grande importanza per la cura dell’acne; è utile perciò anche per lenire scottature ed ustioni, stimolando la produzione di nuove cellule dell’epidermide e svolgendo al contempo un’efficace azione antimicrobica.

La pappa reale rientra anche nella composizione di shampoo, balsami e creme che agiscono efficacemente sui capelli lasciandoli lucidi, morbidi e corposi. A base di pappa reale sono disponibili inoltre prodotti detergenti come saponi o bagnoschiuma, adatti anche alle pelli più delicate e che lasciano l’epidermide morbida ed idratata.

Controindicazioni

Nonostante tutti gli effetti benefici della pappa reale, è bene ricordare che il consumo di questa sostanza può determinare effetti collaterali anche gravi in alcune persone particolarmente sensibili. È questo il caso di chi soffre di allergie nei confronti dei prodotti delle api: dunque queste persone devono evitare il consumo di pappa reale per non incorrere in effetti collaterali quali asma, orticaria, sino a shock anafilattici veri e propri che in rarissimi casi possono anche avere esiti fatali.

Le attuali conoscenze in campo allergologico non sono in grado di indicare l’incidenza percentuale di tali fenomeni nella popolazione, ma sembra che il rischio di reazioni allergiche dovute al consumo di pappa reale sia significativamente maggiore nelle persone che già soffrono di allergie diagnosticate.

È assolutamente da evitare il consumo di pappa reale per le persone che soffrono di attacchi di asma bronchiale; sono stati addirittura segnalati casi di decesso in seguito all’assunzione di pappa reale contemporanea a tali attacchi respiratori.

Come diventare apicoltori

Volete diventare degli apicoltori e fare della produzione e vendita di miele, polline d’api e pappa reale la vostra attività economica? Il modo più efficace è quello di affdarsi all’esperienza di esperti apicoltori che vi facciano da maestri oppure a un kit per l’imprenditoria che vi darà tutte le informazioni necessarie.

Siti internet da consultare per approfondire

Unione Nazionale Associazioni Apicoltori Italiani (UNAAPI) – http://www.mieliditalia.it/
Sito dell’Unaapi, associazione nazionali che riunisce le Associazioni apistiche di otto regioni italiane e l’Associazione italiana degli apicoltori di professione (AAPI). Sul sito è possibile trovare informazioni riguardanti i prodotti apistici, le loro caratteristiche e la loro produzione.

Apicoltura 2000 – http://www.apicoltura2000.it/index.htm
Sito sul mondo dell’apicoltura, con una sezione dedicata alla pappa reale.



8 Commenti

  1. Lindita
  2. Anna
  3. Giuseppina
  4. ARMANDO
  5. Paola
  6. tango rodolfo
  7. Nello
  8. Lucrezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *