Come usare le bacche di Goji

Nell’ambito di ricette vegane, piatti vegetariani e rimedi naturali si sente parlare sempre più spesso delle bacche di Goji; ma cosa sono esattamente? Quali proprietà hanno? E come si utilizzano? Scopriamo quali sono le caratteristiche più importanti di queste bacche e come di assumono.

come usare le bacche di goji

Come usare le bacche di Goji

Il nuovo trend vuole che ci si alimenti in maniera sana e naturale, e in molti contesti spuntano le ormai famose bacche di Goji, quali preziosi alleati contro inestetismi e disturbi di vario genere. Se siete sostenitori dei rimedi naturali le bacche di Goji potrebbero entrare a far parte della vostra alimentazione quotidiana; ma vediamo perché e com’è possibile assumerle.

Cosa sono le bacche di Goji?

Le bacche di Goji vengono dalla Cina, più precisamente dalle valli del Tibet e della Mongolia, e sono il frutto del Lycium barbarum. Questi piccoli frutti rossi, che hanno un sapore simile a quello del mirtillo, sono conosciuti da secoli per le loro molteplici proprietà benefiche; aiutano a prevenire numerose malattie e inestetismi dati dall’invecchiamento e hanno un basso indice glicemico, che le rende perfette nelle diete.

Le bacche di Goji sono ricche di vitamine, zinco, ferro, magnesio, potassio e acidi grassi essenziali che le rendono dei perfetti integratori naturali che aiutano a proteggere la salute del cuore. Inoltre contengono Luteina, Betacarotene e Zeaxantina, ovvero pigmenti dermoattivi che contrastano l’invecchiamento cutaneo, e possiedono anche un elevato potere antiossidante attivo contri i radicali liberi.

Ma le proprietà delle bacche di Goji non finisco qui! Grazie ai loro componenti attivi prevengono la comparse di vene varicose e capillari, proteggono la vista, alleviamo i disturbi del sonno e gli stati depressivi, sono ottimi alleati contri i problemi gastrointestinali e potenziano il sistema immunitario.

Come si assumono le bacche di Goji?

Le bacche di Goji si trovano comunemente in commercio nella loro versione essiccata, ma con un po’ di pazienza è possibile trovarle anche fresche. Si possono consumare in svariati modi; essiccate si possono mangiare come si fa con la frutta secca, oppure si possono far rinvenire in acqua ed essere poi aggiunte alle zuppe. Consumate fresche sono molto buone e dissetanti, hanno un sapore dolce ma non troppo, simile a quello dei frutti di bosco. Possono essere aggiunte alle insalate; in questo caso sappiate che il loro sapore si sposa bene con gli spinaci, la lattuga e le barbabietole.

Molti le utilizzando per preparare centrifugati o frullati, e sono ottimi anche a colazione insieme allo yogurt o al latte, magari mixate con i soliti cereali. In erboristeria si trovano le tisane e gli infusi alle bacche di Goji e nei negozi specializzati si possono acquistare i succhi, molti dissetanti e dall’elevato potere energizzante.

In generale di consiglia il consumo di 15 gr di bacche di Goji al giorno, che sono circa 80-100 bacche; questo apporto è sufficiente per fornire il giusto apporto di antiossidanti e sostanze benefiche al nostro organismo.

Come aprire una coltivazione di bacche di Goji

Volete diventare imprenditori nel settore della coltivazione e produzione di bacche di Goji? Nulla di più facile se vi affidate a un kit per l’imprenditoria fatto davvero bene e che vi darà tutte le informazioni necessarie per partire con il piede giusto a avere successo in poco tempo.

Una ricetta contro i sintomi influenzali

Grazie alle proprietà benefiche delle bacche di Goji è possibile utilizzarle per la preparazione di un infuso ideale per contrastare tutti i sintomi delle malattie influenzali quali tosse, mal di gola, raffreddore e dolori nevralgici.
Cosa serve per la preparazione dell’infuso:

  1. Bacche di Goji
  2. Zenzero (contro il raffreddamento e i problemi intestinali)
  3. Scorza d’arancia
  4. Succo d’arancia (apporta vitamina C)
  5. Chiodi di garofano (ha elevate proprietà antibatteriche e antisettiche, aiuta a contrastare il mal di gola e la tosse; inoltre aumenta le difese immunitarie)
  6. Miele (antibiotico naturale, perfetto per curare la tosse e il mal di gola)

Preparazione

  1. Fate bollire circa due tazze di acqua, togliete dal fuoco e aggiungere lo zenzero, la scorza di arancia, 6 chiodi di garofano e una piccola quantità di succo d’arancia.
  2. Rimettete sul fuoco e lasciate in infusione per almeno 10 minuti.
  3. Filtrate l’infuso con un colino.
  4. Versate nella tazza e aggiungete un cucchiaio di miele e una manciata di bacche di Goji.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *