Scegliere il navigatore satellitare per l’auto

Scopri tutto sui navigatori satellitari, fantastici "amici" elettronici che ti accompagnano in viaggio indicandoti sempre la strada giusta! Sono dispositivi elettronici che salvano tantissime persone dal doversi districare con mappe e cartine, e rendono un viaggio in auto (o in barca, o in aereo) un piacere, eliminando il pensiero dell’orientamento. Per saperne di più continua a leggere!

navigatore satellitare

Scegliere il navigatore satellitare per l’auto

Il navigatore satellitare è quel dispositivo pensato per rendere più facili gli spostamenti in auto, da una città a un’altra o da una strada a un’altra all’interno della stessa città. Nato per evitare di perdersi guidando in lande sconosciute, il navigatore satellitare ha raggiunto un’evoluzione che lo rende ormai un apparecchio multifunzione, dotato di tantissimi optional aggiuntivi e che si può utilizzare anche a piedi o in bicicletta, oltre che naturalmente in moto.

Tramite il collegamento con i satelliti, che avviene grazie alla presenza di un’antenna GPS, il navigatore rileva la nostra posizione reale e attraverso l’analisi delle mappe, ci dice qual è la strada migliore per arrivare alla destinazione che abbiamo preimpostato.

Questo è il funzionamento basilare del navigatore satellitare, ma come si è detto, esistono ormai una miriade di funzioni aggiuntive, vediamo quali sono le principali.

Funzioni aggiuntive dei satellitari

Le funzioni aggiuntive di un navigatore si dividono in due grandi tipologie di optional:

  • del software,inerenti la funzione principale, quindi le strade e gli itinerari
  • dell’hardware, che offrono servizi all’infuori di quella principale, rendendo il navigatore un apparecchio multifunzione

Optional del software per i navigatori satellitari

Per facilitarci sempre di più la vita nella guida, il navigatore può essere dotato di diverse funzioni in più oltre a quella principale, che rendono quest’ultima sempre più completa e variegata. Ecco alcune di queste funzioni, che si attivano durante la guida:

  • antenna TMC, che serve a dare informazioni gratuite e in tempo reale sul traffico che possiamo trovare sul nostro tragitto
  • Reality View, per segnalarci in tempo reale la situazione di rallentamento che può presentarsi agli incroci più trafficati sul nostro tragitto
  • Lane Assistance, per aiutarci a scegliere la corsia giusta e a preselezionarci in tempo
  • Speed Information, che ci informa quando stiamo per superare il limite di velocità sulla strada che stiamo percorrendo
  • Anticipazione della segnaletica che incontreremo, per poterci adeguare per tempo
  • Un assistente di marcia e di velocità
  • Funzione di zoom per i punti più difficili, in modo da capire il più velocemente possibile quale manovra effettuare
  • Funzione Autovelox, per segnalare la presenza degli autovelox lungo il tragitto
  • Visualizzazione 3D per renderci conto meglio della situazione che stiamo affrontando

Per quanto riguarda la scelta del percorso da effettuare, le funzioni aggiuntive possono essere:

  • funzione “Evita” per evitare le strade a pagamento, conoscere dove poter effettuare inversioni a U, etc
  • segnalazione di stazioni di servizio e parcheggi lungo il percorso
  • segnalazione di punti di interesse lungo il tragitto
  • possibilità di scegliere il percorso più breve, quello più veloce o quello panoramico, quando siamo in giro per turismo
  • funzione Quickspell, che completa e corregge i nomi di città, paesi e vie, rendendo più veloce e meno difficoltosa l’immissione delle destinazioni
  • il carnet stradale, che permette di memorizzare anche 20 itinerari diversi, per non doverli ridigitare da capo ogni volta
  • la possibilità di memorizzare diverse destinazioni

Per quando invece siamo a piedi o in bicicletta e siamo in giro per turismo o per sport, le funzioni aggiuntive possono essere:

  • guide turistiche, con segnalazione di alberghi, ristoranti, monumenti, etc
  • convertitore di valuta
  • traduttore
  • rilevazione del battito cardiaco, per gli sportivi

Optional dell’hardware nei navigatori satellitari

Il navigatore satellitare può essere predisposto anche per altre attività, da svolgere sia in auto durante la guida, che a piedi o durante il relax. Ecco allora che il navigatore può diventare:

  • lettore mp3 per ascoltare musica, sia mentre si guida che quando si è a piedi o rilassati
  • lettore mp4, quindi per vedere video precaricati
  • lettore di immagini, per vedere foto precaricate
  • dispositivo bluetooth per il cellulare, per guidare senza staccare le mani dal volante e non avere l’ingombro dei fili
  • lettore di schede SD, per espandere la memoria e contenere appunto musica, filmati o immagini

Come si usa il navigatore

In realtà “come si usa” in questo specifico caso significa “come si guarda e come si ascolta” il navigatore. Infatti per poter usufruire a pieno di tutte le sue funzionalità, ma soprattutto della sua funzione principale, bisogna sapere come il nostro fedele dispositivo ci presenterà le informazioni di cui necessitiamo durante il nostro percorso.

Analizzare tutte le funzioni aggiuntive non è possibile, in quanto esse cambiano anche di molto da un navigatore a un altro, soprattutto da una marca ad un’altra; ma la funzione principale è pressoché simile in tutti i navigatori. Innanzitutto dobbiamo sapere che il navigatore ha due modi per fornirci le informazioni:

  • visualizzandole su una cartina, in 2D o in 3D
  • dandoci indicazioni vocali sulle manovre da effettuare

La visualizzazione è sempre attiva ed è per questo che bisogna poter usufruire di uno schermo piuttosto grande e scegliere una posizione comoda per sistemare il navigatore all’interno dell’auto o sul manubrio della bici o della moto, per poterlo vedere senza distrarsi dalla guida. La modalità audio può coesistere con quella video, oppure essere disattivata se ci distrae o ci dà fastidio.

La modalità video ci fornisce in contemporanea molte informazioni:

  • la porzione più grande dello schermo è dedicata alla visualizzazione della strada e della nostra posizione in movimento. Si possono vedere i prossimi 200 o 300 metri, dove è evidenziata la strada che dobbiamo percorrere secondo il tragitto che è stato calcolato
  • un rettangolo posizionato in un angolo dello schermo ci indica la distanza e il disegno della prossima manovra da effettuare (per esempio: 350 con una freccia verso destra, indica che fra 350 metri dovremo svoltare a destra)
  • in un altro angolo dello schermo saranno visualizzati i km mancanti, la velocità a cui andiamo, il tempo mancante stimato, etc
  • sulla mappa che percorriamo, spuntano di volta in volta i simboli che indicano stazioni di servizio, parcheggi, punti di interesse, anche a seconda di come abbiamo preimpostato il funzionamento del navigatore

Ecco i passi da effettuare al momento di iniziare il nostro percorso:

  • prima di partire immettiamo l’indirizzo di destinazione oppure scegliamo una destinazione o un percorso già memorizzati
  • successivamente scegliamo quale tipo di tragitto vogliamo percorrere, se il più veloce, il più breve o il più panoramico (laddove l’apparecchio abbia queste funzioni), se con o senza pedaggio, etc
  • scegliamo o meno di attivare la modalità audio
  • durante il percorso, quando sbagliamo strada, oppure cambiamo il percorso di nostra iniziativa rispetto a quello consigliato, oppure ancora quando il navigatore rileva che sul tragitto calcolato ci sono blocchi dovuti al traffico, a incidenti o a lavori, sarà il navigatore stesso a calcolare automaticamente un nuovo tragitto, che ci porterà comunque sempre alla destinazione scelta; se il navigatore non dovesse provvedere da solo, glielo si può dire con un’opzione apposita, chiamata solitamente “calcola alternativa”.

La modalità audio invece, la quale solitamente prevede la possibilità di scegliere voci con diversi timbri e accenti per rendere il percorso a volte più divertente o comunque piacevole, agirà nel seguente modo:

  • ci avvertirà qualche centinaio di metri prima della prossima manovra da effettuare, con relativa distanza e indicazione di quale sarà appunto questa manovra
  • al momento di effettuare la manovra ce lo ricorderà nuovamente

La voce generalmente è sempre molto precisa e segnala non solo quando bisogna svoltare, ma anche quando è necessario mantenere la stessa strada in prossimità di bivi o incroci minori. Le indicazioni della voce del navigatore, sono a volte da interpretare; altre volte sono chiare e semplici, ma è bene conoscerle più o meno tutte.Ecco alcuni esempi:

  • quando il navigatore dice “tenete la destra” o la sinistra che sia, solitamente significa mantenere la stessa strada, quindi non svoltare al prossimo bivio
  • “svoltate a” indica la direzione da prendere a un incrocio
  • “superate la rotonda” significa solitamente mantenere la stessa via, dopo aver oltrepassato la rotonda
  • “superate la rotonda” con l’indicazione del numero dell’uscita, ad esempio “terza uscita”, significa generalmente che bisogna cambiare via rispetto a quella di provenienza; nel caso della terza uscita si tratta solitamente della via che incrocia a sinistra rispetto alla nostra provenienza
  • “uscita” significa che bisogna girare alla prossima uscita dall’autostrada o da una superstrada
  • “mantenete la destra” o la sinistra che sia, indica che dobbiamo preselezionarci nella corsia di destra o di sinistra in previsione di una svolta.

La scelta delle opzioni, dei percorsi e delle funzioni può avvenire in due modi, a seconda di come si presenta l’apparecchio:

  • premendo gli appositi pulsanti
  • toccando lo schermo sulle icone apposite, tramite un sistema di touch screen (questo è il sistema ormai più diffuso)

Leggere la scheda prodotto dei satellitari

Come ogni prodotto tecnologico, anche il navigatore in commercio è provvisto di una scheda contenente alcune informazioni tecniche, che sono:

  • grandezza dello schermo (espressa in pollici): più grande è lo schermo, ovviamente in dimensioni totali sempre contenute, migliore risulterà la visualizzazione delle informazioni durante la guida
  • memoria interna del navigatore
  • tipo di scheda di memoria esterna che si può aggiungere (solitamente SD)
  • dimensioni totali
  • peso, ovviamente la leggerezza è una delle qualità che rendono il prodotto maneggevole e portatile
  • autonomia, espressa in ore, che vanno da 2 a 18
  • prezzo
  • a volte è presente anche la capacità di approssimazione della posizione, che data la puntualità esigua del luogo che occupiamo in un dato momento, può presentare un margine d’errore; di solito una buona approssimazione è sui 3 metri, ma anche 10 metri vanno bene.

Cinque versioni di navigatore satellitare

Il navigatore satellitare può presentarsi in cinque soluzioni diverse:

  • navigatore stand –alone,di cui abbiamo parlato finora
  • cellulare dotato di sistema operativo Symbian e fornito di mappe e di un programma per la navigazione (come il TomTom) e un’antenna GPS esterna da collegare
  • cellulare con antenna GPS integrata, come il Nokia 6110 Navigator
  • palmare fornito di mappe e di un programma di navigazione e un’antenna GPS esterna da collegare
  • palmare con antenna GPS integrata

Consigli per l’acquisto del navigatore

Sono due le possibilità quindi che si presentano all’acquirente nel momento in cui desidera un navigatore:

  • acquistare un navigatore stand-alone, oppure un cellulare o un palmare con GPS integrato
  • acquistare un’antenna GPS, poiché possiede già palmare o cellulare adatti e collegabili a tale apparecchio

Antenna GPS

Se non si vuole affrontare la spesa necessaria per un navigatore stand-alone, e si possiede già un cellulare Symbian oppure un palmare, acquistare un’antenna GPS esterna è la soluzione migliore. Essa fornisce il collegamento al satellite, quello che manca all’attrezzatura hardware già in nostro possesso.

Scheda dell’antenna GPS

Per comprare un’antenna GPS esterna, è necessario saper leggere la sua scheda tecnica, composta da:

  • tipo di connessione, che può essere tramite cavo o tramite bluetooth (quest’ultima è la soluzione più comoda, poiché evita il fastidio dei fili)
  • Cheapset GPS integrato (il Sirf Star III è tra i migliori)
  • numero dei canali satellitari a cui l’antenna si aggancia (più elevato è il numero dei canali, migliore sarà la ricezione, si arriva fino a 32 al momento)
  • tempo di avvio a freddo
  • approssimazione della posizione in metri
  • tipo di batteria e la sua autonomia
  • peso

Generalmente l’antenna GPS esterna viene fornita insieme al suo caricabatteria da auto, per ogni evenienza. Al momento dell’utilizzo, l’antenna GPS va accesa tramite l’apposito pulsante, poi va associata tramite bluetooth o cavo all’altro apparecchio, che può essere il cellulare o il palmare, e infine si dovrà aspettare che una spia lampeggi per segnalare l’aggancio al satellite. A questo punto, non resterà che aprire il programma di navigazione sul cellulare o sul palmare, scegliere destinazione, itinerario e opzioni, e sarete pronti per partire!

Scegliere il navigatore satellitare più adatto a noi

Se siete tipi precisi, se vi piace l’ordine e se vi piace che ogni oggetto abbia la sua funzione, acquistate un navigatore stand-alone. Se il navigatore vi serve principalmente per spostamenti di lavoro, sceglietene uno che offra opzioni utili alla guida, come la rilevazione di traffico e rallentamenti, la visualizzazione 3D per i punti più difficili, l’indicatore della scelta di corsia, l’assistente di marcia e di velocità, etc.

Se il navigatore invece è da utilizzare esclusivamente quando siete in vacanza, sceglietene uno che abbia servizi turistici integrati, come le guide turistiche, la segnalazione dei punti di interesse come hotel, ristoranti e monumenti, la scelta dei percorsi panoramici, etc.

Se il navigatore lo utilizzerete per fare sport, a piedi o in bicicletta, sceglietene uno dotato di rilevatore dei battiti cardiaci, con un’ampia autonomia della batteria e con la segnalazione dei punti di interesse (potrebbe servirvi sapere dove sono negozi o ristoranti lungo il tragitto, soprattutto se effettuate gite in luoghi turistici e sconosciuti).

Se invece siete amanti della tecnologia multifunzione, palmare o cellulare con GPS integrato sono quello che fa per voi: avrete tanti dispositivi elettronici in un unico apparecchio!

Software, mappe e aggiornamenti per i navigatori satellitari

Nei navigatori stand-alone è incluso il software proprietario della marca, completo delle mappe italiane o europee e da aggiornare periodicamente tramite internet, collegando il navigatore al pc e visitando il sito produttore. Scaricare gli aggiornamenti è estremamente importante, perché sensi unici, strade nuove, strade chiuse sono sempre in agguato e cambiano continuamente: aggiornare software e mappe è quindi indispensabile per non perderci e non rendere così l’acquisto e l’utilizzo del navigatore assolutamente inutili. I software GPS più famosi sono TomTom, Route66, ViaMichelin Navigation.

Per quanto riguarda l’utilizzo di cellulari e palmari, nel caso siano dotati di antenna GPS integrata e quindi siano stati pensati appositamente anche per l’utilizzo come navigatori, saranno forniti anche di software per la navigazione e di relative mappe, con la possibilità di scaricare poi gli aggiornamenti. Nel caso invece di cellulari e palmari senza antenna GPS integrata, i software e le mappe dobbiamo aggiungerle noi. Ovviamente esistono in commercio pacchetti di software acquistabili in qualunque negozio di elettronica o direttamente dai siti internet dei produttori; l’acquisto di tali software dà poi diritto a scaricare le versioni e le mappe successive.

Nel caso in cui invece vogliamo evitare di acquistare i software, ne esistono anche di gratuiti, come Amaze GPS, scaricabile dal sito http://www.amazegps.com/. Digitando su Google qualcosa come “software GPS gratuiti”, se ne scopriranno tanti altri.

Sempre utilizzando il preziosissimo strumento offerto da Google, è poi possibile cercare tutorial e guide per sapere precisamente come installare software e mappe sui propri dispositivi, poiché il metodo di installazione può cambiare da un prodotto all’altro.

Accessori per il navigatore satellitare

supporti

In tutti i 5 casi elencati, c’è bisogno di un supporto fisico per posizionare al meglio il navigatore, il palmare o il cellulare all’interno dell’auto, sul manubrio della bici o sul manubrio della moto, in modo che lo schermo sia ben visibile e che per guardarlo non ci si debba distrarre troppo dalla guida. Quelli per auto possono essere dotati di:

  • clips per essere fissati alla griglia di erogazione dell’aria condizionata
  • ventosa e tubo flessibile per essere fissati al vetro del parabrezza
  • adesivo per poter essere fissati al cruscotto.

I supporti poi possono essere universali, cioè si possono allargare o restringere a seconda della grandezza dell’apparecchio che deve esservi applicato. I supporti per bicicletta o moto, sono invece dotati di un particolare aggancio che si adatta al manubrio.

custodie

Per portare in giro il navigatore, negli spostamenti a piedi o comunque quando non si usa l’auto e lasciare il navigatore in macchina potrebbe attirare ladri e malintenzionati, esistono custodie rigide o morbide in diversi materiali e colori, pensate apposta per i navigatori. A volte le custodie sono vendute con il navigatore stesso, ma possono essere anche acquistate a parte con optional e design più mirati.

caricabatterie

Quello per auto è solitamente venduto insieme alla confezione del navigatore. Quello da muro, per poter caricare il navigatore in casa, è da acquistare a parte.

prolunghe dei cavi

Per allungare i cavi di collegamento, esistono apposite prolunghe da acquistare separatamente.

frontalini intercambiabili

Alcuni navigatori offrono tra i loro accessori opzionali, da acquistare a parte, anche dei frontalini per cambiare l’aspetto e il colore del proprio navigatore.

Siti internet per acquistare il satellitare

  • GPS come fare
    Un sito con consigli, discussioni, download e tutorial sul mondo del GPS e dei navigatori.
  • Amaze GPS
    Dall’home page è possibile scaricare il software di navigazione gratuito per cellulari e palmari, oltre ai suoi aggiornamenti. Inoltre è possibile leggere informazioni aggiuntive sul suo utilizzo.
  • Route66
    Il sito è diviso in diverse sezioni: dalle informazioni alle notizie sul GPS e le sue declinazioni, dall’elenco dei rivenditori autorizzati all’elenco dei prodotti venduti. Di ogni navigatore sono presenti immagini, descrizione approfondita, informazioni tecniche dettagliate e il download di mappe,software e guide per l’utilizzo.
  • TomTom
    Il sito ampio e intuitivo, offre vari servizi: elenco dei prodotti e dei rivenditori, download del software e delle personalizzazioni per il navigatore, download degli aggiornamenti di mappe e funzioni aggiuntive, consigli per scegliere il navigatore più adatto.
  • Nokia
    Nella sezione prodotti è possibile vedere immagini e caratteristiche dei cellulari con GPS integrato, predisposti per la navigazione satellitare.
  • HTC
    Nella sezione prodotti, si possono scegliere palmari o cellulari con GPS integrato. Ogni prodotto è completo di immagini, caratteristiche tecniche, fogli informativi e brochure da scaricare, e indicazioni su dove acquistarlo.
  • Hamlet
    Nella sezione dedicata al GPS è possibile trovare una serie di antenne e ricevitori GPS esterni.


Una risposta

  1. aldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *