iPad: scelta e acquisto

L’ultimo gioiello della tecnica nato in casa Apple si chiama iPad e promette di essere un concentrato di tecnologia e multimedialità destinato ad un pubblico molto vasto e stratificato e non solo agli appassionati della “Mela”. Le promesse di quel che saprà fare questo iPad sono mirabolanti. Andiamo dunque a vederne da vicino le caratteristiche rese note.

Apple iPad

L’iPad è quello che viene comunemente definito come un “tablet” ovvero un gadget tecnologico cha va a posizionarsi a metà strada fra il super telefono iPhone ed il computer portatile MacBook. Da entrambi eredita il concetto di mobilità e ne estende quello di versatilità, grazie alle sue peculiarità tecniche.

Come scegliere l’iPad? Ecco tutte le caratteristiche tecniche

Il nuovo tablet di Apple presenta un ampio display da 9,7 pollici retroilluminato a LED dalla risoluzione di 1024 x 768 pixel con tecnologia IPS, che gli consente di avere un angolo di visuale di 178° e tecnologia moultitouch, migliorata in precisione e reattività vista la superfiche molto più ampia rispetto a quella dell’iPhone.

Inoltre è presente un sensore che regola automaticamente la luminosità del display in base alle condizioni di luce esterna e l’ormai famoso “accelerometro” che ci permette di ruotare le immagini visualizzate sul display in base alla posizione, verticale o orizzontale, in cui noi disponiamo il dispositivo.

Lo storage, ovvero la spazio disponibile per l’archiviazione di dati e contenuti multimediali, varia a seconda delle versioni e può essere di 16, 32 o 64GB.

Per la parte audio troviamo uno speaker capace di riprodurre un suono caldo, mentre se vogliamo utilizzare le nostre fide cuffie troviamo la possibilità di collegarle ad un jack da 3.5 mm. Sempre per il comparto audio non manca la presenza di un microfono integrato, magari da utilizzare con qualche applicazione che supporta i comandi vocali.

Anche il reparto legato alla connettività può variare in base a due differenti versioni da poter impiegare in casa o in ufficio o in uno dei sempre più diffusi hot spot pubblici, oppure all’aperto quindi in completa mobilità. Abbiamo quindi modelli dotati della sola connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n e Bluetooth 2.1 + EDR, e modelli che presentano oltre al supporto wireless e bluetooth anche quello della tecnologia 3G, che permette attraverso, l’impiego di mini usim, il collegamento alle reti dati quadband GSM/EDGE e UMTS/HSDPA dei provider di telefonia mobile.

Non manca nemmeno la tecnologia A-GPS per la geolocalizzazione e forse per la navigazione satellitare.

Il tutto è gestito da un nuovo tipo di processore da ben 1GHz di potenza denominato A4 ed interamente progettato e realizzato da Apple stessa. Tutto questo in soli 242,8 x 189,7 x 13,4 mm e 680 grammi di peso per il modello Wi-Fi e 730 grammi per quello Wi-Fi + 3G, batteria, dalla durata di 10 ore in funzionamento, compresa. La parte software è affidata al sistema operativo utilizzato sugli iPhone.

Modelli di iPad

La combinazione delle diverse tipologie di storage e connettività danno vita a sei diversi modelli di iPad, ovvero:

  • iPad 16 GB Wi-Fi
  • iPad 32 GB Wi-Fi
  • iPad 64 GB Wi-Fi
  • iPad 16 GB Wi-Fi + 3G
  • iPad 32 GB Wi-Fi + 3G
  • iPad 64 GB Wi-Fi + 3G

Funzioni dell’iPad

Lo scopo dell’iPad è quello di far vivere agli utenti una vasta esperienza multimediale, ed infatti esso è stato ideato per consentire la navigazione web, l’invio di mail, la lettura di e-book , la lettura di quotidiani e riviste on line, la visione di filmati video e fotografie, l’ascolto di musica ed anche la possibilità di giocare.

Tutte queste funzioni sono possibili grazie alle 12 applicazioni già presenti sul dispositivo, da una rinnovata ed appositamente realizzata versione di iTunes, all’applicazione per la gestione delle mail, al browser web, e maggiormente grazie alle oltre 140.000 applicazioni realizzate per iPhone, ma utilizzabili anche sull’iPad, e quindi già disponibili attualmente sull’App Store.

Naturalmente molte applicazioni verranno adattate e migliorate per un corretto e migliore funzionamento su iPad ed altre ancora saranno realizzate appositamente per il nuovo tablet.

Accessori per iPad

Altra caratteristica peculiare legata al nuovo tablet di Apple e la possibilità di corredarlo con degli accessori, realizzati da Apple stessa o da aziende terze, che ne migliorano ed allargano l’utilizzo. Fra quelle create da Apple ricordiamo:

  • Supporto iPad Dock
    che consente di collegare l’iPad tramite cavo USB e relativo adattatore alle prese elettriche per consentire la ricarica della batteria, oppure al pc o al mac per la sincronizzazione, proprio come già facciamo con i nostri iPod o iPhone. Sempre sul Dock troviamo un jack da 3.5 mm che ci consente di collegare l’iPad ad uno stereo oppure ad una coppia di altoparlanti alimentati;
  • Supporto con tastiera iPad Keyboard Dock
    oltre alle funzioni offerte normalmente dal Dock, permette anche quella di collegare ad esso una tastiera fisica che rende l’iPad un tablet da scrivania.
  • Coppia adattatori iPad Camera Connection Kit
    permettono di importare foto e video dalle nostre macchine fotografiche in due modi diversi, ovvero collegando direttamente la macchina fotografica all’adattatore USB tramite cavo USB, oppure inserendo le schede di memoria SD nell’adattatore provvisto di lettore;
  • Custodia iPad Case
    ha la doppia funzione di proteggere l’iPad e di posizionarlo su di un piano in maniera verticale in modo da migliorare la visione di presentazioni, foto o video.

Pro e contro dell’iPad

Come dicevamo all’inizio della nostra guida, l’iPad è un dispositivo tecnologico che pur essendo assimilato alla categoria dei Tablet, va a posizionarsi fra gli smartphone ed i computer portatili. Questo però comporta alcuni pro ed alcuni contro.

Fra i pro sicuramente troviamo l’uso in completa mobilità, perché poter consultare le mail, il meteo gli appuntamenti, in maniera leggibile grazie all’amplio display, o guardare un film ad alta risoluzione in spiaggia, in treno, in aeroporto è sicuramente confortevole anche grazie al peso ridotto del dispositivo rispetto ad un computer portatile, ma a differenza di quest’ultimo si fa sentire molto l’impossibilità di navigare in rete senza il supporto della tecnologia Flash di Adobe che limita di parecchio la possibilità di utilizzare determinati siti web.

Il poco spazio di storage e l’assenza di porte USB limitano la possibilità di archiviare contenuti multimediali di grandi dimensioni, l’assenza del multi-tasking, (almeno per ora), non ci permette di utilizzare più applicazioni contemporaneamente.

Restrittiva è anche l’assenza di una parte telefonica nativa, perché i modelli 3G possono essere sfruttati solo per lo scambio dati con la rete e non per effettuare conversazioni telefoniche.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *