Come usare il cavo HDMI

Il cavo HDMI permette di collegare dispositivi elettronici in modo semplice e veloce, non è un accessorio costoso ed è sempre bene averne uno dentro casa, per connettere, per esempio, il computer alla TV o per connettere vari dispositivi al sistema Home Theater. Ecco allora come funziona il cavo HDMI e come utilizzarlo al meglio per collegarlo a tutti i dispositivi elettronici.

cavo

Il protocollo HDMI, high definition multimedia interface, è una tecnologia in grado di supportare la trasmissione di un segnale audio, o video, e di collegare tra loro diversi dispositivi. Tutto questo avviene mediante un cavo, capace di veicolare il segnale in un modo pressoché perfetto, in maniera semplice ed efficace, dal momento che la configurazione dello standard HDMI richiede minime prestazioni.

Un cavo HDMI riesce a trasmettere il segnale audio e video dal dispositivo scelto al monitor TV; per questo motivo il cavo HDMI è molto simile a un cavo USB, semplice da collegare e da inserire nella relativa porta di comunicazione.

Quando si acquista il cavo, è bene sceglierlo di una lunghezza un po’ più lunga della distanza che andrà a coprire; se per esempio la distanza tra due dispositivi da collegare è di 2 metri, bisognerebbe scegliere un cavo di almeno 2,5 metri. In questo modo sarà molto più semplice collegare e scollegare i dispositivi senza costrizioni.

In commercio esistono diverse tipologie di cavi HDMI, con relativi costi differenti, ma in questo caso non è necessario spendere troppi soldi. Non lasciatevi ingannare dal prezzo; il segnale trasmesso funziona attraverso l’accensione e lo spegnimento, quindi non ci sono grosse differenze tecniche tra un cavo economico e uno più costoso. Al momento di collegare il cavo bisogna individuare le porte HDMI dei dispositivi e poi collegare i connettori del cavo alla rispettiva porta.

Si può utilizzare il cavo HDMI per connettere la tv al sistema Home Theater, a patto che il sistema e la TV siano provviste di un numero sufficienti porte. In genere, la maggior parte dei sistemi Home Theater dispone di un ampio numero di connessioni.

A questo punto basta collegare il cavo alla relativa porta di uscita della Tv e connettere l’altra estremità alla porta d’ingresso del sistema Home Theater. Il secondo passaggio da fare è collegare i dispositivi al ricevitore, come il DVD o la console, e unire la porta HDMI in uscita a quella di ingresso sulla TV; si potranno così visualizzare i contenuti provenienti da qualsiasi dispositivo collegato.

Con il cavo HDMi si possono collegare anche i dispositivi direttamente alla tv e scegliere la sorgente del segnale utilizzando semplicemente il telecomando. È necessario, anche in questo caso, individuare le porte HDMI; non tutti i pc ne sono dotati, anche se questo vale soprattutto per i vecchi modelli. In vaso non il computer non lo fosse, è necessario installare una scheda video in grado di supportare lo standard di connessione.

Per effettuare il collegamento è necessario collegare la porta HDMi del computer a una porta HDMI d’ingresso del televisore; se la TV è accesa, il computer verrà rilevato in automatico. Poi, bisogna selezionare la sorgente con il telecomando e scegliere le impostazioni video disponibili. La tv può essere anche utilizzata come monitor principale, nel caso in cui vogliate guardare un film dal computer; in questo modo lo schermo del pc rimane spento e l’immagine viene inviata esclusivamente dalla televisione.

È anche possibile estendere il desktop per visualizzare sulla Tv, soluzione molto utile nel caso in cui si abbia la necessità di lavorare su più documenti contemporaneamente, e usare normalmente la tastiera utilizzando lo schermo della tv come sostitutivo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *