Come scegliere l’ebook reader

Un eBook è un libro in formato elettronico; il termine nasce dall’incontro di due parole, electronic e book appunto, e indica qualsiasi documento digitale redatto da un dispositivo elettronico. Per “sfogliarli” è necessario un apposito apparecchio detto eBook reader, ossia “lettore di libri elettronici”. Ma quale acquistare? Come sceglierlo nella jungla di prodotti sul mercato? Ecco una guida che vi aiuta a capire e comprare quello adatto alle vostre esigenze.

eBook reader: come sceglierlo

Come scegliere l’eBook reader o eReader

L’ebook reader è un lettore di documenti o libri digitali e può essere costituito da un software o da un particolare dispositivo hardware, adatto a leggere appunto ebook. Un ereader e-ink è un dispositivo dedicato appositamente alla lettura di ebook, quindi di documenti e libri in formato digitale.

Tali dispositivi sono pensati per riprodurre la sensazione di lettura di un libro reale, in carta, quindi per non affaticare la vista e per rendere la lettura piacevole anche in condizioni di luce forte o piena.

Gli ebook e gli ereader si sono ormai diffusi anche in Italia perché nello spazio di un dispositivo maneggevole e leggero, possono “nascondersi” migliaia di libri, risolvendo così problemi notevoli di archiviazione, in viaggio, ma anche in casa.

Ma quali sono le caratteristiche di un ereader e come scegliere quello più adatto a noi?

Leggere un ebook: meglio tablet o ereader?

L’ereader non si deve confondere con un tablet: quest’ultimo è un dispositivo infatti totalmente diverso, che offre funzionalità in numero molto elevato, ma che non è ottimizzato per la lettura pur supportandola.

Il tablet è dotato infatti di schermo lcd retroilluminato, quindi non visibile in condizioni di luce piena, e soprattutto stancante per gli occhi dopo un uso prolungato.

D’altra parte il tablet nasce come sostituto di un computer portatile (come il netbook) e quindi presenta schermo a colori touchscreen in alta risoluzione, connessione a internet, gps, lettori di musica, video, talvolta fotocamere, videocamere; si tratta quindi di un dispositivo complesso e multifunzione.

Soltanto un modello di tablet non ancora arrivato in Italia, propone un effettivo ibrido tra tablet e ereader, grazie a uno schermo a cui cambiare caratteristiche a seconda delle esigenze del momento: e-ink in condizioni di piena luce per la lettura non affaticata, lcd per le altre attività in condizioni di luce meno elevate. Si tratta del Notion Ink Adam.

Caratteristiche di un ereader

Di modelli ereader ormai ne esistono tanti, da acquistare su internet o in negozio.

Ognuno presenta caratteristiche differenti, ma alcune di queste sono comuni a tutti e soprattutto sono fondamentali per la definizione di “ereader”:

  • schermo e-ink
    (cioè a “inchiostro elettronico”) è la caratteristica fondamentale che distingue l’ereader da qualunque altro dispositivo, compreso il tablet. Si tratta di un display con una particolare tecnologia che non è retroilluminata (come funziona invece per gli schermi di tablet e pc) e che quindi non stanca l’occhio e la lettura. L’intento dello schermo e-ink è quello di riprodurre la sensazione di lettura dell’inchiostro su carta, senza affaticamento alcuno per la vista.Non essendo retroilluminato, lo schermo e-ink necessita di una fonte di luce per essere letto, luce naturale o artificiale; questo significa due cose: la prima è che in condizione di luce forte, anche di pieno sole, l’ereader è leggibile esattamente come un libro; la seconda è che al buio ci si dovrà dotare di una luce artificiale esterna per poter leggere sull’ereader, esattamente come si fa con un libro tradizionale.Esistono diverse tipologie di schermo e-ink; due sono le più conosciute: allo schermo e-ink “Vizplex” è meglio preferire uno schermo e-ink “Pearl” , più nitido e meglio definito, quindi più leggibile.
  • dimensioni contenute, il peso leggero, in generale un design maneggevole e sottile, che rende il dispositivo facilmente portatile, molto più di un libro tradizionale.
  • caratteristiche hardware di un ereader non sono solitamente così performanti, perché le funzioni che il dispositivo deve supportare non sono molte. Tuttavia migliori sono processore e memoria RAM, migliori risultano le prestazioni.
  • memoria interna deve avere spazio sufficiente per ospitare molti libri e documenti; l’ereader può ospitare un lettore di schede di memoria per espandere la sua capacità di storage.
  • funzioni di un ereader dipendono dai modelli e dai produttori; possono essere molte e diverse fra loro

Diciamo che un ereader potenzialmente può:

  • Visualizzare testi e documenti in diversi formati (txt, doc, pdf, epub, html, etc)
  • Presentare uno schermo touchscreen, capacitivo oppure da utilizzare con pennino
  • Visualizzare immagini
  • Leggere file mp3, riproducendoli tramite casse esterne e auricolari
  • Orientare la lettura a seconda dell’orientamento del dispositivo (in orizzontale o verticale) grazie ad accelerometro o sensore di gravità
  • Presentare uno schermo a colori, per visualizzare anche immagini e grafici nei testi a colori
  • Permettere di tradurre (con dizionari incorporati), sottolineare, evidenziare e scrivere note a lato del testo o sul testo stesso
  • Connettersi a internet tramite rete wi-fi o con 3G integrato, per navigare tra i web magazine e per scaricare ebook
  • Collegarsi al pc per scaricare ebook e documenti
  • Offrire giochi e intrattenimenti.

Naturalmente non tutti i modelli di ereader propongono tutte queste caratteristiche contemporaneamente.

Cosa si può fare con un ereader

Con un ereader si possono svolgere diverse attività, riconducibili però alle funzioni e alle caratteristiche di ogni singolo modello. Non si tratta tuttavia di poter svolgere tutte le attività che offre invece un tablet, e nemmeno con la stessa usabilità.

L’ereader è l’ideale per:

  • Leggere documenti e libri
  • Studiare
  • Visualizzare testi e documenti per lavoro, come pdf, doc, anche completi di immagini e grafici
  • Eventualmente ascoltare musica e leggere web magazine su internet

Come scegliere un ereader

Per scegliere un ereader è necessario avere ben presente quali sono gli obiettivi che ci si pone: se ad esempio si necessita soltanto della lettura di libri, è inutile pretendere altre caratteristiche che appesantirebbero l’usabilità del dispositivo; se l’obiettivo è studiare è bene scegliere dispositivi che permettano di sottolineare, evidenziare e scrivere note; se invece si hanno esigenze più complesse, allora è meglio orientarsi su dispositivi che offrano maggiori funzionalità.

eBook reader solo per leggere libri

Se l’obiettivo di chi cerca un ereader è soltanto quello di leggere libri, allora le caratteristiche da osservare prima dell’acquisto sono:

  • nitidezza dello schermo e-ink
  • dimensioni, forma, peso
    in definitiva quella che si definisce “portabilità”.
  • dimensioni dello schermo
    dimensioni contenute del lettore implicano anche schermi più piccoli: scegliere se si preferisce sacrificare il peso per una lettura più comoda oppure viceversa (gli schermi più piccoli sono di solito a 5 pollici, ma si può arrivare anche a 10 pollici per quelli più grandi)
  • disposizione dei tasti oppure la possibilità di utilizzare il touchscreen
    è infatti indispensabile che i controlli per girare le pagine o accedere ai menu siano estremamente facili da utilizzare, comodi per chi è abituato a tenere un libro anche in una sola mano o in condizioni difficili (come in piedi in metropolitana ad esempio)
  • eventuale presenza di accelerometro o sensore di gravità
    il dispositivo dovrebbe riuscire a orientare il testo sia in verticale che in orizzontale in modo da adattarsi alla modalità di visione di chi vuole leggere; si tratta di una grande comodità
  • velocità di sfogliamento
    ossia la rapidità con cui possono essere girate le pagine. Si tratta di un fattore fondamentale per assicurare una buona usabilità; le pagine devono sfogliarsi velocemente per consentire una lettura agevole
  • memoria
    oltre alla memoria interna (da 1,2 o 4 GB solitamente), la presenza di uno slot per memory card (di solito microSD) è indispensabile per poter espandere la memoria e contenere più libri
  • velocità di accensione e di navigazione fra i menu
  • formati supportati
    più formati ebook vengono supportati e maggiore sarà la scelta di libri e documenti da poter inserire nell’ereader
  • modalità di impaginazione
    non tutti i formati vengono impaginati correttamente e nello stesso modo; a volte le modalità di visualizzazione possono adattare i testi ai dispositivi, ma non sempre questo accade; è quindi bene accertarsi che l’ereader impagini in modo corretto la maggior parte dei formati (leggendo i manuali di istruzione completi che si trovano di solito in rete, ci si può sincerare di tali caratteristiche)
  • modalità di visualizzazione
    è importante che l’ereader permetta di ingrandire o rimpicciolire i caratteri ed eventualmente di cambiare font per migliorare la qualità di lettura, a seconda anche delle situazioni e quindi della distanza che intercorre tra lettore e dispositivo
  • opzione segnalibri
    la possibilità di mettere segnalibri per ricordarsi dove si è arrivati nella lettura la volta successiva, proprio come avviene con i libri tradizionali
  • organizzazione della biblioteca
    l’organizzazione razionale, funzionale e significativa della biblioteca è essenziale: la possibilità di organizzare i libri in cartelle, di suddividerli per autore, titolo, lingua, la possibilità di visualizzarli in diversi ordini, di filtrarli e di cercarli agevolmente
  • custodia
    la presenza di una custodia nella confezione o comunque la possibilità di acquistarne una a parte, appositamente pensata per il dispositivo: durante il trasporto dello stesso infatti, schermo e componenti potrebbero rovinarsi se non adeguatamente protetti; dato che l’ereader è un dispositivo nato per essere trasportato, la custodia è fondamentale.

ereader per studiare

Se l’obiettivo è studiare, l’ereader va scelto non solo in base alle caratteristiche appena elencate, ma anche in base a ciò che offre riguardo all’interazione con il dispositivo:

  • La possibilità di sottolineare, evidenziare e scrivere note a margine è fondamentale quando si studia: alcuni ereader permettono di farlo, anche in modo piuttosto agevole, grazie all’utilizzo di un pennino e di uno schermo touchscreen
  • La possibilità di tradurre le parole straniere che si incontrano nei testi; in questo caso l’ereader deve essere munito di dizionari.

I Sony PRS-350 e PRS-650 offrono entrambe queste possibilità.

ereader per altri usi

Se gli obiettivi di chi acquista un ereader sono molteplici e includono anche la possibilità di visionare e interagire con documenti particolari, allora si devono guardare anche altre caratteristiche:

  • I livelli di grigio (16 livelli sono buoni) o il numero di colori supportati, per i pionieri del settore (gli ereader a colori sono ancora molto pochi), per visionare immagini e documenti con grafici
  • La presenza del lettore mp3 e di casse e auricolari buoni per l’ascolto
  • La presenza del wi-fi o del 3G per la connessione a internet
  • Di conseguenza la presenza di un browser performante per la navigazione in internet
  • La qualità del touchscreen e la possibilità di disegnare e scrivere sull’ereader, anche tramite pennino
  • La presenza di giochi, per l’intrattenimento
  • Una batteria a lunga durata, possibilmente rimovibile e sostituibile a fine ciclo di vita. La batteria degli ereader viene “misurata” in cambio di pagina: 8.000 cambi di pagina è una buona durata.

Per confrontare i modelli e le caratteristiche di ereader più diffusi in Italia, consultate la pagina dedicata di ebookreaderitalia, http://modelli.ebookreaderitalia.com/ .

Se su internet non si trovano recensioni e video abbastanza soddisfacenti, il consiglio è sempre quello di provare maneggevolezza e usabilità dell’ereader di persona prima di acquistarlo. Nei negozi di solito gli ereader sono esposti per essere provati, ma non sempre purtroppo sono funzionanti.

Formati di eBook supportati dagli ereader

Abbiamo detto che maggiori sono i formati supportati dagli ereader e meglio è. I formati con cui possono apparire i documenti e i libri elettronici sono tanti; alcuni sono proprietari di un determinato marchio e quindi possono essere visualizzati solo sui dispositivi di quella precisa azienda; altri sono liberi e comuni a tutti i libri elettronici.

I formati più frequenti sono txt, doc, pdf, epub e html.

I formati più indicati per i libri, nati appositamente per una facile lettura sugli ereader, sono gli epub, testi formattati in grado di adattarsi alle dimensioni dello schermo del dispositivo nel quale vengono inseriti. I PDF sono più indicati per la visione di documenti contenenti anche grafici e immagini; tuttavia non tutti gli ereader, pur leggendoli e supportandoli, sono in grado di impaginarli correttamente.

In ogni caso, esistono diversi convertitori di formati, che possono trasformare libri e documenti in txt, doc, pdf nei più comodi epub. I convertitori si trovano online, come nel caso di ebook.online-converter http://ebook.online-convert.com/convert-to-epub, oppure sono scaricabili gratuitamente in rete, come succede per Calibre, http://calibre-ebook.com/.

Software per organizzare ebook ed ereader

Per organizzare gli ebook sull’hard disk del computer, per convertirli in diversi formati e per trasferirli agevolmente sugli ereader, impaginati nel modo migliore, esistono diversi programmi da utilizzare. Il più conosciuto e gratuito, è Calibre, http://calibre-ebook.com/. Le funzioni che offre sono davvero tante e permettono di organizzare al meglio i singoli libri e intere biblioteche virtuali.

Acquistare e scaricare gli ebook direttamente sull’ereader

Esistono modelli di ereader che permettono di scaricare ebook direttamente, senza passare per il pc; si tratta di modelli dotati di 3G o di wi-fi per la connessione a internet, con applicazioni che consentono di accedere direttamente a librerie online.

In Italia tali modelli e tali modalità sono ancora poco diffuse; un ereader che supporta queste modalità di acquisto degli ebook è il Samsung E60.

I modelli invece più diffusi necessitano il trasferimento dei dati da pc: ciò significa che i libri devono prima essere acquistati e scaricati utilizzando il computer; il trasferimento all’ereader avviene poi con cavi USB (mini o micro) di solito in dotazione con il dispositivo.

Per questo è necessario dotarsi di programmi come Calibre per organizzare libri e collezioni sul proprio computer.

DMR

I DRM (Digital Rights Management) o gestione dei diritti digitali, rappresentano il sistema tramite cui I produttori di ebook tutelano i diritti d’autore e gli acquisti; attraverso alcuni accorgimenti tecnici infatti, è possibile limitare e proteggere l’utilizzo di un documento digitale, altrimenti facilmente riproducibile e distribuibile.

Siti italiani dove acquistare ebook

Gli ebook sono sempre più diffusi anche in Italia; i costi sono inferiori rispetto ai libri tradizionali, tuttavia dipendono anche in questo caso dalle edizioni, dalla data di pubblicazione, dai generi. I negozi virtuali da cui acquistare ebook sono ormai diffusi qui da noi; eccone alcuni:

  • SBF http://www.simplicissimus.it/
  • BOL http://www.bol.it/
  • La Feltrinelli http://www.lafeltrinelli.it/
  • DEA Store http://www.deastore.it/
  • Biblioteca della Letteratura Italiana Eunaidi http://www.letteraturaitaliana.net/
  • IBS http://www.ibs.it/

Anche Mondadori a breve riproporrà una sua libreria virtuale di ebook.



Una risposta

  1. Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *