Come scegliere il tablet

E’ diventato un po’ il feticcio del momento: tutti ne parlano, tutti sentono il bisogno di acquistarne uno, ne sono reclamizzati in continuazione, ma cos’è davvero un Tablet PC? Vediamo, leggendone una definizione prettamente tecnica, se riusciamo a carpirne l’essenza. In soldoni, si tratterebbe di un vero e proprio Personal Computer con cui però si interagisce o tramite un’apposita penna oppure – dati i passi da gigante fatti in avanti dalla tecnologia touchscreen da questo punto di vista – direttamente tramite le dita.

Come scegliere il tablet

Quando si parla di “scelta del tablet” non ci si riferisce dunque all’individuazione di una particolare forma o stazza, di un sistema operativo specifico o di altri dettagli: un Tablet è dunque innanzitutto un computer, un dispositivo dotato di un’ottima portabilità che sia in grado di venire incontro alle esigenze di chi lo acquista coniugando una certa potenza ad una compattezza pressocchè eccezionale.

Come scegliere il tablet

Come scegliere il tablet in base al prezzo

Qui volendo potremmo fare esattamente lo stesso discorso che facemmo all’epoca per gli smartphone. Anche per i Tablet PC infatti esiste una forbice di prezzo talmente ampia che francamente è quasi impossibile per il consumatore attento ed oculato non riuscire a trovare nei meandri del mercato il compromesso adatto per lui.

Un particolare riguardo va posto nella componentistica, non solo hardware – processore, chipgrafico ecc, tanto per capirsi – ma nel materiale in cui è fatta la scocca: a parità di dimensioni grezze e di scheda infatti un apparecchio realizzato magari in magnesio od in alluminio costerà certamente di più rispetto ad uno con un semplice – e molto meno elegante aggiungiamo noi – chassis plasticoso.

Come scegliere il tablet in base allo schermo

La scelta del tablet in base alle dimensioni dello schermo può sembrare un ginepraio ed in effetti non possiamo dire che esista uno standard perfetto da questo punto di vista.

Se infatti ci toccherà lavorare prevalentemente in un ufficio con programmi grafici perfino un mastodontico Tablet da 13 pollici di diagonale sarà perfetto per noi, viceversa in condizioni molto più disagevoli per spazio, tempo ed altro ancora un apparecchio da appena 7 pollici – poco più di un phablet dunque ! – farà al caso nostro.

Comunque sia sui mercati sono presenti un po’ tutte le “stazze” di dispositivo quindi con un po’ di pazienza una soluzione adatta la si trova sempre.

Un piccolo consiglio: dal momento che la comodità di utilizzo deve essere il punto focale su cui concentrarsi, se “sulla carta” siete indecisi sui pollici di diagonale, per tagliare la testa al toro conviene forse recarsi in un qualsiasi centro commerciale o grosso negozio di elettronica e testare direttamente i vari schermi.

Come scegliere il tablet per l’interfaccia di input

Nel Tablet PC l’interfaccia di input per eccellenza è lo schermo tramite touchscreen capacitivo multitouch, questo lo sanno anche i bambini! Ebbene, però ci sono da fare delle puntualizzazioni. Ad esempio che alcune tastiere/dock esterne nascondono una sorpresa: possono infatti funzionare da vere e proprie batterie aggiuntive, regalando preziose ore di autonomia al vostro Tablet!

Come scegliere il tablet per la resistenza

Se è vero che nel settore degli smartphone tra gli strumenti rugged e quelli classici esistono anche delle specie di vie di mezzo, questo non è vero – almeno non ancora salvo qualche eccezione – per i Tablet.

Al momento dell’acquisto dunque valutate bene quelle che saranno le intemperie che il vostro strumento dovrà affrontare: spendere centinaia di euro in più per procurarsi un apparecchio rugged potrebbe rivelarsi un investimento più che ripagato al primo acquazzone o alla prima “botta” presa magari in un cantiere.

Come scegliere il tablet per la fotocamera

La fotocamera in un Tablet, questo è arcinoto, è davvero una caratteristica secondaria. Infatti per sua stessa natura, e dimensione, utilizzare questo strumento per scattare foto si rivela spesso tutto fuorchè una buona idea.

Fatta la doverosa premessa – non è raro osservare turisti in difficoltà a scattare foto ai monumenti con un iPad – esistono in commercio Tablet con fotocamere di livello buono intorno, insomma, agli 8 Megapixel. Più rilevanza assume infatti la fotocamera secondaria, indispensabile per videoconferenze, videochat e videochiamate.

Come scegliere il tablet in base al sistema operativo

Al momento in cui stendiamo questa guida nel grande mercato dei Tablet si hanno grossomodo tre scelte per quanto riguarda il sistema operativo, che troveremo già preinstallato e pronto all’uso all’interno dell’apparecchio.

Sia iOs che l’open source Android che Windows Phone hanno infatti i loro punti di forza e le loro pecche: se siete particolarmente indecisi cercate di focalizzare quelle che saranno le vostre priorità di utilizzo: dal tipo di App allo Store delle medesime e via dicendo.



Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *