Wok

Una padella tipica della cucina cinese che è arrivata fino a noi e che ci permette, per la sua forma e il materiale con cui è realizzata, di realizzare gustosi piatti dal sapore etnico grazie al metodo di cottura orientale.

che cos'è il wok?

Dalla Cina… alla nostra cucina!

Il wok è un’ampia e capiente padella utilizzata nella cucina cinese, caratterizzata da una riconoscibile forma semisferica e fonda e realizzata in ghisa o in ferro.

Originariamente aveva una forma perfettamente semisferica senza alcuna parte piana, mentre i modelli che si possono acquistare oggi presentano il fondo piano, per meglio adattarsi ai nostri modelli fornelli o alle piastre.

Dato che la parte terminale del wok finisce a contatto diretto con la fiamma e la padella è realizzata con uno spessore davvero minimo, il wok si scalda molto velocemente e mantiene a lungo il calore e si presta quindi particolarmente bene alla cottura degli alimenti “al salto” e con pochissimo olio, oppure, al contrario, per fritture a immersione utilizzando meno olio rispetto a quello che si utilizzerebbe con una normale padella.

La versione moderna ed “europea” del wok è dotata anche di una piccola griglia che si può applicare al bordo del wok e che risulta molto comoda quando si frigge, per posizionarvi gli alimenti fritti a sgocciolare, o anche semplicemente per appoggiare il mestolo tra una mescolata e l’altra.

I wok si trovano di diverse dimensioni per adattarsi a qualsiasi tipo di esigenza, e spesso quelli che si trovano in commercio sono particolarmente leggeri e rivestiti in teflon, per assicurare la massima antiaderenza.

Si trovano anche versioni di wok dotate di coperchio, spesso realizzato in pyrex trasparente, che permette di controllare la cottura senza dover tutte le volte scoperchiare il wok, con conseguente perdita di calore.

Manutenzione del wok

Nel caso in cui si possieda un autentico wok realizzato in ferro o in ghisa è bene tenere presente che la superficie interna del wok non andrebbe mai lavata con acqua e detergente, ma semplicemente scaldata sul fornello e pulita con uno straccio, e successivamente unta con uno strato di olio per evitare la formazione della ruggine.

Queste precauzioni ovviamente si possono evitare nel caso in cui si sia dotati di un wok moderno con rivestimento interno in teflon: in questo caso, si può procedere a lavarlo come una qualsiasi padella.

Dove acquistare

Il wok, sia nella versione originale che in quella un po’ più occidentale, si trova ormai senza problemi in qualsiasi negozio di casalinghi o nei reparti utensili da cucina dei grandi ipermercati.

Dato che il wok è una padella che si presta per cotture particolari ma che può risultare un po’ scomoda nel caso lo si voglia utilizzare per cucinare alla maniera tradizionale (il fondo è molto sottile e, se non rimescolati di continuo, gli alimenti rischiano di attaccare o di bruciarsi facilmente), il consiglio è di acquistare inizialmente un modello economico, ad esempio presso IKEA, e se ci si trova bene e lo si utilizza spesso e volentieri, passare a un modello più professionale.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *