Quale TV comprare

Avete finalmente deciso di comprare una nuova TV e francamente…non avete idea di dove cominciare? Siete frastornati da sigle come LED, LCD, AMOLED, oppure per voi il Plasma è solo quello sanguigno? Cerchiamo di fare ordine nella questione, con calma e sangue freddo.

Come scegliere quale TV comprare

Supponiamo che abbiate già deciso più o meno la “stazza” dell’apparecchio e che l’ultima domanda rimasta sia proprio l’annosa “quale TV comprare”, pensiamo dunque al tipo di tecnologia con cui è realizzato il pannello. Non sono pochissime ed elencando le più “famose” notiamo che esse sono: LCD, LED, OLED e Plasma.

Liquidiamo subito – purtroppo – le TV OLED: si tratterà di strumenti in grado di fornire una visione nitidissima a bassi consumi ma al momento i prezzi sono altissimi e si tratta dunque ancora di prodotti relativamente di nicchia, quindi rimandiamo una trattazione dell’argomento a tempi futuri, anche se relativamente brevi.

Quale TV comprare, dunque? Partiamo da uno dei migliori: il Plasma. Le TV al Plasma si basano sulla presenza di particolari tipi di gas in grado di creare un’immagine con una resa nettamente superiore ai classici LCD.

Quale TV comprare

Certo, il prezzo non è proprio amichevolissimo ma la speciale tecnologia a base di celle con gas nobili consente innanzitutto di apprezzare molto di più degli appena (si fa per dire) 16.7 milioni di colori delle TV LCD, e inoltre anche il nero sarà un nero di nome e di fatto: negli LCD e nei LED infatti il nero non è presente ma è sostituito da grigio o violetto scurissimi, e vi assicuriamo che la differenza si vede e come.

Un altro pregio del Plasma? Non esistono quei seccantissimi fenomeni del flikering e del crosstalk, che ritroviamo invece spesso nei classici LCD, e ciò è particolarmente apprezzato durante la fruizione di contenuti ad alta definizione.

Quale TV comprare: conclusioni

Dunque sembra proprio che il Plasma sia la scelta migliore pensando a quale TV comprare, è davvero così? La risposta non è né si né no. Se in effetti la qualità del Plasma non si discute – angolo di visualizzazione e contrasti sono assolutamente superiori rispetto a quelli dei comuni LED – c’è un rovescio della medaglia da considerare: la questione economica.

Infatti una TV al Plasma in media costa nettamente di più rispetto a un banalissimo LCD, anche se non si corre il rischio di avere dei pixel “bruciati” dopo un po’ di anni di utilizzo, e quindi si tratta di un acquisto che va davvero ben ponderato considerando pro e contro.

Buone notizie invece per quanto concerne la “vita media” dei Plasma: ormai siamo arrivati a livelli paragonabili a quelli delle altre TV. Ed i consumi? Ecco qui che si apre un capitolo piuttosto spinoso, sicuramente da prendere in considerazione pensando a quale TV comprare.

Secondo alcuni infatti i consumi dei Plasma sarebbero ancora stellari secondo altri invece – e noi siamo abbastanza d’accordo con loro – i prodotti di ultimissima generazione avrebbero in qualche modo risolto questo problema, evitando la brutta sorpresa di ritrovarsi una bolletta esorbitante nella cassetta della posta.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *