Grattugia elettrica: scelta e acquisto

Al giorno d’oggi abbiamo tutte le comodità in casa e fuori casa. Molte cose per semplificarci la vita già caotica e passata tutto il giorno a combattere con il traffico e il lavoro. Un tempo non c’erano tutti questi lussi, eppure si viveva bene. In questa guida ci occuperemo della grattugia elettrica, che ai tempi dei nostri nonni non esisteva…eppure si grattugiava lo stesso.

E comunque dove c’era era considerato sicuramente un lusso, ed era in ogni caso manuale. Oggi quel lusso non basta più, si va certamente oltre con un altro accessorio, ovvero la grattugia elettrica. Si tratta di un utensile da cucina che oramai si trova in tutte le case, o perlomeno, dove si adora il formaggio.

Personalmente credo sia un’ottima alternativa alla classica grattugia per una questione soprattutto igienica. Un occhio di riguardo in più quindi, nel caso si abbiano degli ospiti a cena. E’ sicuramente un’ottima idea.

Grattugia elettrica

Modelli di grattugia elettrica

In commercio oggi si trovano diversi tipi di grattugia, ognuna con le sue particolarità. Principalmente si differenziano per l’estetica. Un primo modello di grattugia ad esempio si presenta come una cassettina con all’interno il classico rullo in acciaio con pressatore.

Una volta inserito il formaggio si può pressare. Il formaggio grattugiato rimane nell’apposito contenitore della grattugia. Basterà sollevarlo per utilizzare il formaggio.

Un altro tipo di grattugia elettrica, è forse la più conosciuta. Stiamo parlando della tipologia che esteticamente si presenta in materiale plastico con all’interno il rullo di acciaio e una buona impugnatura ergonomica per la mano.

Pressando si grattugerà il formaggio di cui abbiamo bisogno, ma non è accessoriato di scodellino. Si tratta quindi di grattugiare il formaggio solo quando serve, direttamente sul piatto. Un’altra tipologia di grattugia elettrica è quella a forma di ovetto in 2 parti. Una parte (quella superiore) è legata alla corrente, mentre la parte inferiore è la parte dove va a finire il formaggio.

Il suo funzionamento è molto semplice. Una volta messo il formaggio nel piccolo contenitore, si chiude con la parte a motore e si aziona. Il formaggio si grattugia ovviamente grazie alle lame incorporate. Ma non finisce qui! In commercio possiamo trovare anche un altro tipo di grattugia elettrica. Si tratta di un modello del tutto simile alla classica grattugia manuale, perlomeno se parliamo di estetica.

In questo caso infatti ci troviamo di fronte ad una tradizionale grattugia ma con movimento elettrico. Il formaggio viene grattugiato al momento del bisogno e quindi va a finire direttamente nel piatto. Queste sono quindi le diverse tipologie di grattugie elettriche che troviamo in commercio ognuna con la propria forma ed estetica. Per quanto riguarda il consiglio per l’acquisto, direi che in questo caso, si tratta di gusti personali ed esigenze di ognuno di noi.

Diciamo comunque che le grattugie con il cassettino e formaggiera potrebbero essere considerate tra le più complete, anche se probabilmente sono le più ingombranti. Quelle ad uso immediato invece, sono forse più veloci, si utilizzano al momento ma non dà la possibilità di conservare il formaggio, a meno che non vi procuriate una formaggiera.

Caratteristiche della grattugia elettrica

Come abbiamo visto, sono molte le tipologie di grattugie elettriche che si trovano in commercio e abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta. Il tutto dipende un po’ dei nostri gusti o del fatto che sia o meno un elettrodomestico per noi o si tratta di un regalo, che sarà sicuramente gradito.

Se scegliamo il modello semplice, quello a rulli per intenderci, il più delle volte la confezione è compresa di diversi rulli (sempre in acciaio) con cui si possono per esempio effettuare altre tipi di “grattugia”, come per quello di procurarci delle scaglie di formaggio un po’ più grosse. I rulli per una corretta questione igienica, prima di metterle in lavastoviglie, devono essere puliti in ogni spazio. I rulli sono in quasi tutti i casi smontabili e quindi più facili per la manutenzione.

Al contrario, la pulizia diventerebbe un po’ difficoltosa soprattutto se le batterie all’interno (ricaricabili) non si possono togliere. Se dirottate la vostra scelta sulle grattugie con il cassettino incorporato, accertatevi che il rullo si possa estrarre per lavarlo.

Alcuni modelli di questa tipologia di grattugia, funzionano sia con le batterie sia con la corrente elettrica. Proprio quest’ultima, in questo tipo di grattugia può possedere anche una scatolina dove riporre appunto il cavo, quando l’elettrodomestico non si utilizza.

Anche la grattugia costituita da lame e funzionante solo con la corrente elettrica, si possono tranquillamente estrarre e lavarle bene evitando così ristagni. Non riponete la grattugia nel pensile della cucina o peggio ancora dentro il frigorifero, come spesso accade , forse per comodità.

E’ l’errore più grosso che si possa commettere.

E’ vero che essendo “solo” formaggio, non si sporca, ma in realtà, questo concetto non corrisponde proprio al vero. Le scaglie di formaggio rimangono imprigionate nelle lame del rullo, e nell’utilizzo successivo, andrebbero a mischiarsi con le scaglie di formaggio “nuove”.

Tutto questo procedimento non è affatto igienico, e se avete invitati a cena, non è sicuramente una buon biglietto da visita. Quindi, ogni volta che si utilizza la grattugia elettrica, bisogna ricordarsi di pulirla in ogni intersezione del rullo.

Come e quando si utilizza la grattugia elettrica

Avete ricevuto per il vostro compleanno una grattugia elettrica.

Oggi, il consumismo è davvero arrivato alle stelle, e per ogni occasione, quando si tratta di fare regali, si tende ad acquistare un regalo utile. Ma per voi, vista così la grattugia non vi dice niente, soprattutto se non amate il formaggio grattugiato. Ma non c’è niente di più sbagliato. La grattugia elettrica non si utilizza esclusivamente per il formaggio grana e affini.

E’ chiaro che per altri utilizzi, il rullo o le lame devono essere rigorosamente pulite, in quanto verranno a contatto con altri alimenti. Se parliamo ad esempio di dolci o di torte, la cui preparazione necessita di scaglie di cacao, si può tranquillamente utilizzare la grattugia elettrica.

Se abbiamo bisogno di scaglie di noci, la grattugia elettrica è senz’altro adeguata all’utilizzo di questo genere. Sicuramente, si semplificherà il tempo nella preparazione di gustosi manicaretti.

Diciamo che la cura importante è la pulizia degli accessori come abbiamo ribadito più volte, per non intaccare con odori e soprattutto ristagni. Quindi, se avete ricevuto in regalo la grattugia elettrica, abbiamo elencato alcuni esempi di utilizzo di questo piccolo e utile elettrodomestico. Un’idea certamente da copiare, quindi se non sapete cosa regalare ad un’amica; per qualsiasi occasione, la grattugia elettrica è un’alternativa ad altre proposte magari inutili.

Un regalo azzeccato, da inserire anche nella classica lista nozze. Ma come in ogni cosa, anche la grattugia elettrica ha degli svantaggi. Primo tra tutti, sicuramente quello della pressione manuale. Alcuni modelli infatti richiedono una certa forza, e stiamo parlando della tipologia più classica, quella a “rullo” per intenderci.

Una volta azionato il motore, occorre comunque pressare con la mano, e questo movimento non sempre è semplice……..ma forse dipende dalla forza che ognuno di noi possiede.

Prezzi delle grattugie elettriche

Oggi il risparmio è praticamente d’obbligo, se si pensa a quanti rincari quotidiani siamo costretti a subire. E’ anche vero che, se finora vi siete arrangiati con la grattugia manuale, o acquistando direttamente il formaggio grattugiato, la grattugia elettrica vi sembrerà un elettrodomestico pressochè inutile. Invece, come abbiamo visto, gli usi che se ne possono fare sono davvero molteplici e semplifica il tempo di procedura.

Se parliamo di prezzi, ovviamente dipendono da tanti fattori, primo tra tutti il modello, la tipologia. Diciamo comunque che se parliamo di prezzi standard, sono accessibili a tutti. Con circa 120 euro avremo una discreta grattugia ad un prezzo medio. Ne troviamo sicuramente altri ad un prezzo maggiore e se sono in offerta anche ad un prezzo minore. Per entrare nello specifico, una grattugia elettrica ricaricabile, costa sui 45 euro.

Se la nostra attenzione si concentra invece sulle grattugie elettriche ad ovetto, ovvero quelle formate da due parti (con copechio), possiamo spendere anche meno di 30 euro. Grattugie “tuttofare” per formaggio e pane (per fare il pane grattugiato), può addirittura costare oltre 150 euro.

Ma si tratta di un elettrodomestico super-accessoriato e utilissimo per altre funzioni. Quindi, se è un regalo per voi stessi, optate il modello secondo le vostre esigenze e il vostro budget. Se invece, stiamo parlando per un ‘eventuale idea regalo, facciamo cadere la nostra scelta seguendo i gusti del ricevente il regalo.

Se adora il formaggio, se ama fare dolci, se preferisce fare il pane grattuggiato in casa, beh, allora è il caso di acquistare un modello con molte funzioni. Se si tratta di un regalo per un matrimonio, il mio consiglio è quello di comprare anche in questo caso, un tipo di grattugia elettrica con più caratteristiche e funzionalità.

Si tratta comunque di un regalo importante, ed è una proposta da prendere in considerazione. Se invece, la grattugia è inserita nella lista nozze, non abbiate dubbi, a maggior ragione, se è un elettrodomestico che hanno scelto gli sposi, non aspettate oltre. Prenotate la grattugia elettrica come regalo per i futuri sposi e avrete fatto la scelta migliore!

Aziende produttrici di grattugie elettriche

  • Coltelleria pavullese –  http://www.coltelleriapavullese.it/
    Nata nel modenese nel 1978, la ditta Coltelleria Pavullese, commercializza le migliori marche di elettrodomestici come affettatrici, impastatrici, padelle, grattugie, sfogliatrici, torchi per pasta. L’azienda garantisce assistenza tecnica e ricambi pezzi, non solo per i prodotti venduti dalla stessa Coltelleria Pavullese, ma anche quelli che non sono stati acquistati presso la stessa ditta.
  • Ariete –  http://www.ariete.net/
    Il sito internet della marca più conosciuta nell’ambito degli accessori da cucina e non solo. All’interno del sito web, potete conoscere i diversi prodotti della ditta, spiegati con immagini e caratteristiche. Una pagina è dedicata alle ricette di Ariete, mentre un’altra è riservata ai libretti di istruzione on line, qualora voi non trovaste il vostro. La raccomandazione comunque è quello di conservare tutto, per un miglior utilizzo dell’elettrodomestico.

Consigli utili

  • Cucina con me – http://www.cucinaconme.it/grattugiare_scorza.htm
    Trucchi e consigli in cucina. In questa piccola sezione, viene spiegato in modo molto semplice, come si grattugia la scorza di limone o di arancia, che solitamente vengono utilizzate per fare i dolci.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *