Forno microonde: scelta e acquisto

Il forno microonde è un elettrodomestico in grado di scaldare, scongelare o cuocere i cibi in pochissimi minuti, sfruttando appunto l’azione delle microonde. Conoscere il suo funzionamento, quali contenitori possiamo introdurvi e per quali cibi possiamo utilizzarlo, ci aiuta a capire se esso è adatto al nostro stile di vita culinario e a scegliere quale acquistare, fra le tante tipologie esistenti.

Cos’è il forno microonde

Il forno microonde ha rivoluzionato il nostro modo di pensare in cucina: con esso è stato ed è possibile anche a chi non si è mai avvicinato ai fornelli ed è totalmente incapace da quel punto di vista, potersi preparare i pasti da solo; con esso è stato ed è possibile cucinare pietanze molto in fretta, facendo risparmiare tempo a chi li utilizza; con esso è possibile scongelare i cibi nel giro di qualche minuto, anche quando ci si è dimenticati di tirare fuori dal freezer il cibo in questione ore prima.

Come funziona il forno microonde

Il “microonde”, termine con cui viene comunemente definito questo elettrodomestico, è ormai indispensabile in tutte le cucine, anche dove c’è chi sa usare bene i fornelli; infatti permette di facilitare spesso la vita di cuoche e cuochi, dimezzando i tempi. Ne esistono diversi tipi e tanti sono gli accorgimenti che bisogna tener presenti quando li si utilizza.

Forno a microonde

Elementi di un forno microonde

Gli elementi essenziali di un forno microonde sono solitamente:

vano contenitore, al cui interno si trovano:

  • coperchio per l’uscita delle microonde
  • porta a vetri schermati, per impedire la fuoriuscita delle radiazioni
  • piatto rotante all’interno del vano
  • supporto per il piatto rotante

pannello comandi con:

  • manopola per la regolazione della potenza;
  • manopola per il timer;
  • orologio digitale;
  • fori per la fuoriuscita dell’aria calda, posti a volte sopra al forno, a volte sui lati
  • cavo di alimentazione

nei modelli free-standing, il forno è dotato anche di piedini in gomma per non rigare il piano su cui viene posizionato

A cosa serve il forno microonde

Il forno microonde ha principalmente tre funzioni:

  • cuocere i cibi
  • riscaldare i cibi cotti in precedenza (i primi forni a microonde non cuocevano ma
    scaldavano solamente)
  • scongelare i cibi congelati

In tutti e tre i casi i processi avvengono in brevissimo tempo e contrariamente a quanto si pensa, i cibi preparati con il microonde sono salutari, in quanto la cottura col microonde sfrutta i grassi già presenti nei cibi e conserva le sostanze nutritive.

Quali cibi si cuociono nel forno microonde

Solitamente nel libretto di istruzioni e anche nelle illustrazioni dei pannelli comandi, sono indicati i tempi e le potenze più adatte per ogni tipo di pietanza che si sceglie di cuocere: date un’occhiata prima di cominciare, può risultare utile. Nel forno microonde possono andare tutti gli alimenti, a parte:

  • le uova con il guscio, che potrebbero scoppiare
  • bevande ad alta gradazione alcolica
  • grandi quantità d’olio

Per tutti gli altri cibi non ci sono problemi, ma alcuni accorgimenti possono aiutare a migliorare i risultati della cottura:

  • gli alimenti con pelle o buccia vanno forati in più punti con una forchetta, per far fuoriuscire l’acqua che contengono
  • le pietanze vanno mescolate più volte durante la cottura, per rendere le temperature uniformi e ridurre ulteriormente i tempi
  • carne e pesce devono essere talvolta rivoltati
  • per cuocere meglio più porzioni dello stesso cibo, bisogna disporle ad anello
  • per ridurre la formazione di condensa all’interno del vano, si può coprire il contenitore con una pellicola trasparente adatta per forni a microonde, forata in alcuni punti
  • se si inseriscono i cibi a temperatura ambiente, si ottiene una cottura ancora più rapida

Contenitori per cottura a microonde

Tutti i contenitori adatti al forno microonde si mantengono freddi durante la cottura, oppure si scaldano solo leggermente. I materiali indicati per la cottura nel microonde sono:

  • pirex
  • ceramica
  • terracotta
  • plastica per alta tempertura
  • silicone per alta tempertura

I contenitori non adatti sono invece teglie e vaschette in metallo o leghe, che possono provocare scintille all’interno del microonde, in legno o in cristallo. Inoltre non è indicato introdurre nel forno microonde stoviglie con decorazioni. Piatti o vassoi di carta e di cartone si possono utilizzare esclusivamente per riscaldamenti brevi.

Alcune caffettiere e pentole a pressione sono realizzate appositamente per essere utilizzate all’interno dei forni a microonde: controllate al momento dell’acquisto. Quando acquistate un recipiente, dovete sempre controllare che sulla confezione sia specificata la possibilità di utilizzarlo anche nel forno microonde.

Tenete poi presente che la forma e le dimensioni del recipiente devono essere tali da consentire un corretto funzionamento del piatto rotante.

Se invece utilizzate teglie rettangolari grandi, vanno girate a mano più volte durante la cottura. Spesso i contenitori adatti al microonde possono passare dal frigo o dal freezer direttamente nel forno microonde. Spesso i contenitori prodotti appositamente per il microonde sono dotati anche di coperchio, proprio per poter essere poi riposti in frigo o in freezer in tutta facilità.

Vantaggi e limiti del forno microonde

Uso sicuro e rischi del forno microonde

Modelli di forno microonde

Innanzitutto è fondamentale ricordare che esistono due tipi di forni a microonde, per quanto riguarda la posizione che potranno avere in cucina: i modelli free-standing, cioè a libera installazione, e i modelli da incasso.

Forni free-standing

Si tratta appunto dei forni a libera installazione, adatti per esempio per essere appoggiati sul top della cucina. Questi modelli possono avere dimensioni diverse, a volte anche molto contenute per le cucine poco spaziose, mentre la capacità di questi modelli parte dai 18 litri e non arriva ai 30. Per posizionarle all’interno della cucina è bene tener presente che:

  • ci sia uno spazio libero di almeno 5 cm tra la superficie dell’apparecchio e le pareti che lo circondano
  • che ci siano almeno 30 cm liberi sopra al forno stesso

Scegliete quindi una porzione di piano di lavoro, di cui è dotata la cucina, che sia libero da ingombri, che rispetti le indicazioni di cui sopra e che sia vicino a una presa di corrente, per poter utilizzare il forno in tutta tranquillità, senza prolunghe.

Forni a incasso

I forni a incasso sono predisposti per essere inseriti all’interno dei mobili della cucina, come dice la parola. Solitamente i forni a incasso si installano a colonna, anche sopra o sotto il forno tradizionale. Solitamente anche i forni come tutti gli altri elettrodomestici a incasso, hanno dimensioni standard di larghezza, cioè intorno ai 60 cm, mentre sono alti 30-35 cm.

Esistono poi dei modelli più compatti da 50-52 cm di larghezza. La capacità dei forni a incasso è solitamente maggiore di quelli a libera installazione e può arrivare a 30-35 litri.

Forni combinati

Da qualche tempo sono stati messi in commercio forni a microonde combinati, che uniscono a questo tipo di cottura anche la possibilità della cottura normale. Sono dotati di resistenze e ventola, che permettono appunto la cottura come in un forno tradizionale.

Questi modelli sono anche dotati, come i forni tradizionali, di ventilazione tangenziale di raffreddamento, un dispositivo costituito da una ventola che favorisce l’uscita all’esterno dell’aria calda in modo da mantenere costante la temperatura del vetro del forno e della maniglia per aprirlo; si evitano quindi anche in questi forni le scottature.

Solitamente sono accessoriati con un grill di forma rotonda da sistemare sopra al piatto rotante, che permette la cottura appunto con il grill, per dorare i cibi in superficie. Oltre alle funzioni sopraelencate quindi (cottura veloce con le microonde, riscaldamento dei cibi e scongelamento dei cibi), i forni combinati permettono anche:

  • cottura tradizionale
  • cottura ventilata
  • indoratura col grill (in questo caso si può utilizzare il grill da solo o in combinazione con le microonde)

Opzioni aggiuntive dei forni a microonde

  • Sesto senso
    i modelli più nuovi di forni a microonde sono dotati di programmi automatici, regolati da una funzione chiamata Sesto Senso, che in base al tipo di alimenti e al peso, impostano da soli il tipo di cottura, la potenza e il tempo necessari per la preparazione della pietanza.
  • Scongelamento automatico
    alcuni modelli sono dotati di programmi automatici di scongelamento che funzionano in base al peso della pietanza inserita nel forno.
  • Funzione Crisp
    questa funzione permette la perfetta indoratura dei cibi sia sopra che sotto
  • Funzione Fitness Steam
    per preparare cibi con cottura dietetica, mantenendone il sapore e i principi nutritivi
  • Cottura a vapore
    il forno viene fornito con una vaporiera in dotazione
  • Funzione di riscaldamento rapido
    chiamato quick reheat
  • Sistema 3D
    è un particolare tipo di cottura che permette alle microonde di distribuirsi in modo tridimensionale sui cibi, garantendone la cottura uniforme
  • Grill autopulente

Scegliere il miglior forno microonde che posso acquistare

Le caratteristiche all’avanguardia per un forno microonde sono:

  • cottura combinata, quindi mciroonde + tradizionale + ventilata + grill
  • cottura a vapore con vaporiera
  • cottura Sesto Senso
  • funzione di cottura 3D
  • funzione Crisp
  • funzione Fitness Steam
  • scongelamento automatico
  • scongelamento rapido, chiamato jet defrost
  • riscaldamento rapido
  • grill autopulente
  • capacità di 30 litri in dimensioni standard o compatte
  • almeno 10 livelli di potenza microonde
  • programmi di cottura o riscaldamento o scongelamento personalizzati memorizzabili
  • blocco per la sicurezza dei bambini

Ovviamente più caratteristiche ha il forno e più costerà, come in tutte le cose.

Cercate quindi di trovare un compromesso tra prezzo e qualità, guardando soltanto alle caratteristiche che potrebbero meglio adattarsi al vostro stile di vita, confrontando poi i prezzi dei vari modelli per scegliere il più economico a parità di caratteristiche.

Aziende produttrici Link a siti web utili sui forni a microonde



8 Commenti

  1. Giorgio Musio
  2. Giovanni Lattanzi
  3. manuel
  4. Giovanni Lattanzi
  5. Maria
  6. enrico
  7. Faraoni Flavio
  8. PAOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *