Come usare gli integratori

A 2015 inoltrato siamo convinti che esista ormai la “pasticca” per tutto: in parte è vero, ma se per utilizzare i farmaci possiamo chiedere al medico, come fare quando invece si ha a che fare con altre tipologie di sostanze?

Come usare gli integratori

Come usare gli integratori, panoramica

Un qualche nostro amico della palestra, un istruttore – ma molto più spesso, semplicemente internet – ci hanno svelato l’esistenza di un mondo straordinario, fatto di pillole naturali, che non fanno male e che anzi aiutano a migliorare le prestazioni del nostro corpo. Sarà vero? Ma, soprattutto, come usare gli integratori nel modo corretto e senza correre rischi? Premettiamo che rispondere a questa domanda non sarà semplice: esistono un sacco di prodotti molto diversi tra loro, quindi usare gli integratori è soprattutto una questione di consapevolezza. Ad esempio molti scambiano i banali integratori proteici con dei veri e propri anabolizzanti: questi ultimi sono attualmente illegali e vi assicuriamo che non c’entrano assolutamente niente con il mondo degli integratori. Tornando a bomba, cioè alla domanda “come usare gli integratori” cominciamo a rispondere con calma: innanzitutto, bisogna rispettare alla lettera i dosaggi indicati, dato che assumerne in eccesso potrebbe danneggiare la nostra salute – come tutte le cose – mentre assumerne in difetto sicuramente non ci aiuterà a raggiungere gli obiettivi prefissati. Un’altro consiglio utile potrebbe poi essere quello di consultare un medico: se si gode di ottima salute non è necessario, ma se così non fosse ed inoltre si prendono già dei farmaci è importante controllare che non vi possano essere iterazioni di sorta tra le sostanze.

Semaforo verde, ma con cautela

Un’ altra cosa da sapere se si intende usare gli integratori – e questo vale soprattutto per quelli proteici – è che è fondamentale idratarsi: diversamente, si potrebbero danneggiare i reni. Gli integratori per la definizione invece? Hanno qualche tipo di controindicazione? In realtà, si: gli stimolanti della tiroide se assunti in modo scorretto rischiano di alterarne l’equilibrio – con effetti sulla linea disastrosi! – mentre i beta stimolanti (contenenti caffeina, guaranà ecc) possono, se usati a lungo, danneggiare l’apparato cardiovascolare e dunque andrebbero utilizzati sotto supervisione medica. I diuretici? Ecco, questo è un caso in cui piuttosto che usare gli integratori in realtà non ci stiamo accorgendo di usare praticamente dei farmaci veri e propri. Questi particolari integratori, che dovrebbero servire a combattere la molto odiata ritenzione idrica oltre a perdere di efficacia dopo qualche tempo, dato che l’organismo attua dei meccanismi di compenso, possono in alcuni casi compromettere seriamente la vostra salute. E la creatina? Siamo lieti di dirvi che l”integratore più utilizzato in assoluto è anche in effetti uno dei più sicuri: l’unica cosa che ci sentiamo di sconsigliarvi è di assumerlo insieme al destrosio, dato che otterreste forse si un lieve aumento della massa muscolare, ma anche di quella grassa contemporaneamente, e dunque è meglio pazientare un po’ di più e sudare di più in sala pesi ma per avere poi dei risultati sani e duraturi nel tempo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *