Comprare l’auto: una guida per risparmiare

Pensare agli incentivi, al low cost di qualità, prendere in considerazione le km zero e tanto altro. Ecco come comprare l’auto nel modo giusto

Comprare l'auto e risparmiare

Quando si deve comprare l’auto si deve tenere in considerazione un numero molto elevato di fattori. Ecco perché abbiamo deciso di compilare una guida per aiutarvi nella scelta dell’auto giusta. Innanzitutto bisogna tenere conto delle spese che, una volta effettuato l’acquisto, si dovranno sostenere. E per cercare di tagliare il più possibile i costi ci si può informare sulle assicurazioni auto online, in modo da trovare quella che offra il servizio più completo ad un costo vantaggioso.

Una volta archiviato il discorso assicurazione, si potrà comprare l’auto più in serenità. Seguendo qualche semplice consiglio si potrà anche capire che comprare l’auto significa fare un investimento a lungo termine, per cui è necessario capire quale tipo di veicolo corrisponde alle proprie necessità. Se non si devono fare lunghi viaggi, ad esempio, una city car potrebbe essere l’auto adatta ai piccoli spostamenti.

Confrontare i modelli

Nel momento della scelta tra diesel o benzina, non ci si deve dimenticare che una city car versione benzina costa in media 2mila euro in meno. È fondamentale poi confrontare i modelli, perché si scoprirà che auto diverse condividono la stessa tecnologia. E il prezzo cambia sensibilmente. Questo discorso potrebbe interessare a chi vuole comprare l’auto badando a spese: un veicolo di fascia media può avere lo stesso motore del top di gamma. Perché? Perché in questo modo tutti possono guadagnare qualcosa, dal rivenditore all’acquirente.

Valutare il low cost

E a proposito di spese: valutare il low cost è una buona abitudine. Esistono infatti delle auto che offrono tutti i vantaggi di altri veicoli con prezzi più elevati, ma ad un costo decisamente più vantaggioso. Se si vuole comprare l’auto low cost, però, sarebbe preferibile scegliere quella che presenti alcune specifiche, come ad esempio l’ESP e la ruota di scorta.

Usato o km zero?

Se esiste il low cost, si può anche prendere in considerazione l’usato oppure l’auto a km zero, che è una perfetta soluzione a metà strada: auto nuova, mai usata (o comunque poco), solitamente full optional, risparmio almeno del 20%. Certo, può capitare che se si vuole comprare l’auto a km zero il modello non sia proprio l’ultimissima versione immessa sul mercato, ma il prodotto è sicuramente di qualità.

Incentivi, promozioni, offerte…

C’è poi da fare il discorso degli incentivi: spesso le case di produzione li propongono, e spesso sono anche legati alla rottamazione prima di comprare l’auto nuova. Non si chiamano incentivi statali, proprio perché sono proposti direttamente da produttori e concessionarie, ma il risparmio è reale.

E’ comunque fondamentale che la scelta dell’auto non venga fatta di fretta, perché si è tentati da un’offerta “valida fino al…”. Attenzione su questo punto, però, perché spesso e volentieri le offerte, così come le promozioni, vengono prolungate.

Mini rate e maxi rata finale

Prima di procedere alla scelta e all’acquisto, è bene chiedere più di un preventivo ed evitare di optare per accessori inutili e costosi, che sicuramente non verranno utilizzati. Allora si sarà pronti ad affrontare il discorso del pagamento: se si opta per le rate, bisogna valutare bene il vantaggio delle mini rate, che spesso prevedono una maxi rata finale. Forse è meglio spendere un po’ di più ogni mese che concludere l’acquisto con una brutta sorpresa.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *