Come utilizzare la sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica è un dispositivo, come il suo nome preannuncia, elettronico, dotato quindi di ricariche automatizzate. Non produce combustione, è senza tabacco, e per questo si può fumare anche nei luoghi chiusi. È considerata inoltre uno dei modi per smettere di fumare, o per cominciare a farlo. Vediamo quindi di cosa si tratta e quali sono le sue caratteristiche principali.

Come utilizzare la sigaretta elettronica

Come utilizzare la sigaretta elettronica

Quello del fumo è un serio problema, ma i fumatori più accaniti sanno che smettere di fumare, o anche solo diminuire le sigarette giornaliere, può essere un’impresa davvero ardua. Da qualche tempo, però, è stato lanciato sul mercato un nuovo dispositivo, la sigaretta elettronica, che si offre come una nuova alternativa alle sigarette tradizionali e, alle volte, può essere un buon punto di partenza per smettere di sfumare definitivamente.

Il mercato delle sigarette elettroniche sta incontrando un discreto successo e sono molti i rivenditori che aprono ogni giorni per vendere questo nuovo prodotto alla clientela. Ecco allora di cosa si tratta e quali sono tutte le caratteristiche nello specifico della sigaretta elettronica.

La sigaretta elettronica è un dispositivo dotato di batteria che permette di inalare dosi di nicotina mediante soluzione nebulizzata. Di per sé non contiene catrame, solo nicotina e in diverse dosi in base alla scelta del filtro, ed è fornita di sostanze aromatizzate che danno al fumatore una sensazione simile a quella del tabacco aspirato.

I vaporizzatori non contengono catrame e non sono nocivi. Il funzionamento della sigaretta elettronica non comporta quindi la produzione di fumo, di cenere e l’uso di tabacco. Di conseguenza non viene nemmeno prodotto fumo passivo ed è questo il motivo per cui è possibile utilizzare la sigaretta elettronica anche all’interno dei locali chiusi, senza disturbare chi vi siede accanto, ambienti in cui, per legge, non è consentito fumare.

La sigaretta elettronica è considerata da molti un beneficio per chi ha deciso di intraprendere la lunga strada per abbandonare il fumo e, anche se molte critiche sono state avanzate nei confronti delle sostanze nebulizzanti, definite anch’esse potenzialmente nocive, si stima che i lati positivi della sigaretta elettronica siano:

  1. Benefici sulla salute: non si fuma tabacco e la quantità di nicotina assunta è di molto inferiore rispetto alla sigaretta
  2. Risparmio nell’acquisto di sigarette: un filtro equivale circa a 20 sigarette
  3. Nessun fastidio per chi è seduto vicino a noi: si può fumare quindi anche all’interno di ambienti chiusi
  4. Maggior incentivo per smettere di fumare: può darsi, ma dipende da caso a caso, che la sigaretta elettronica vi possa aiutare a smettere

Un ulteriore beneficio della sigaretta elettronica è la possibilità di instaurare un programma specifico per lasciarsi alle spalle il vizio del fumo. È possibile, infatti, cominciare con una concentrazione più alta di nicotina per poi diminuire in modo graduale, fino ad arrivare alle ricariche che non la contengono.

In questo modo, il passaggio verso l’abbandono definitivo del fumo sarà graduale e, con il passare del tempo, noterete certamente un miglioramento dell’olfatto e del gusto, due sensi generalmente inficiati dal tabacco e dalla nicotina.

Com’è fatta la sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica si compone di una batteria, di un dispositivo atomizzatore e di un filtro. Le ricariche sono in forma liquida e vengono assimilate nell’atomizzatore che permette alla persona di inalare la sostanza, secondo lo stesso principio di funzionamento di un aerosol.

A completare l’accessorio c’è poi una pellicola che controlla la pressione, e un’unità di riscaldamento e una per il controllo della batteria. Una ricarica equivale a circa 20 sigarette, anche se molto dipende dal modello scelto e dalla marca.

Le ricariche, a diversa concentrazione di nicotina, permettono alla sigaretta elettronica di soddisfare il fumatore e, allo stesso tempo, di tenere il corpo al riparo da tabacco, catrame e sostanze tossiche che scaturiscono dalla combustione. Il vapore inalato si disperde in pochi secondi e, a parte la nicotina, non vengono inalate altre sostanze a differenza della sigaretta normale.

Utilizzare la sigaretta elettronica è molto semplice; basta avvitare la batteria e introdurre il filtro. La sigaretta si attiverà automaticamente alla prima boccata e andrà in stand by non appena smetterete di fare inspirazioni.

In ogni caso, oltre a consultare il proprio medico per qualsiasi dubbio e perplessità, ci sono alcune precauzioni d’uso che è bene mettere in pratica per fumare la sigaretta elettronica in tutta sicurezza. Ecco quindi quali sono:

  • NON utilizzare durante la gravidanza e l’allattamento
  • La sigaretta elettronica è sconsigliata ai non fumatori
  • È assolutamente da evitare la miscela di altre sostanze nel liquido
  • È bene non usare la sigaretta elettronica in ambienti troppo caldi e umidi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *