Come usare la Carta Freccia

Come tutti gli altri servizi, anche Trenitalia si è dotata di una tessera fedeltà. Si chiama Carta Freccia e serve per accumulare punti per richiedere sconti e premi all’interno di un programma fedeltà che varia a seconda dei punti che i clienti accumulano acquistando biglietti per i loro viaggi. Ecco allora come funziona la Carta Freccia di Trenitalia e che cosa fare per richiederla.

Come usare la carta freccia

Come usare la Carta Freccia

La Carta Freccia è la tessera fedeltà di Trenitalia e sostituisce la vecchia Carta Viaggio in vigore fino a qualche anno fa. Tutti i clienti Trenitalia possono richiedere la Carta Freccia e utilizzarla per accumulare punti che servono a richiedere sconti, biglietti omaggio e premi, proprio come se si trattasse dei regali che scegliete sul catalogo premi del supermercato.

La carta è gratuita e la si può richiedere accedendo direttamente al sito di Trenitalia; vi verranno richiesti i vostri dati personali, il numero di cellulare, la mail e l’indirizzo di casa per spedirvi direttamente la carta presso il vostro domicilio. Una volta inseriti i vostri dati, Trenitalia spedisce all’indirizzo mail che avete fornito un link che servirà per l’attivazione; il passo successivo è l’invio della password e dello username necessario per accedere al proprio profilo personale sul sito di Trenitalia.

Da questo momento in poi potrete, acquistando biglietti Trenitalia, accumulare i punti necessari per accedere agli sconti e ai premi. I punti si possono accumulare sia acquistando on line, sia comprando i biglietti on line; in quest’ultimo caso, però, ricordate sempre di comunicare il codice della vostra carta freccia.

Come funziona l’accumulo dei punti 

L’accumulo dei punti è regolato dall’importo del biglietto acquistato. Si procede in questo modo: viene attribuito 1 punto per ogni euro di spesa fatto sull’acquisto dei biglietti per i treni: Frecciarossa alta velocità, Frecciaargento alta velocità e Frecciabianca.

Il valore dei punti è invece di 0,5 se acquistate i seguenti biglietti:

  • Intercity
  • Intercity Notte
  • Euronight (ma solo per tratte all’interno del territorio italiano)
  • Eurocity (ma solo per tratte all’interno del territorio italiano)
  • Eurostar
  • Treni regionali

I punti verdi Trenitalia

Un altro modo per accumulare punti è dato dai punti verdi, riconosciuti ai clienti Trenitalia in base ai km percorsi attraverso i viaggi. A ogni 10 km corrisponde un punto e tutti i treni partecipano al programma dei punti verdi a eccezione dei treni regionali.

I punti si chiamano verdi per sottolineare l’impegno che l’azienda mette in ambito ecologico: usare il treno al posto della macchina per percorrere grandi distanze è certamente un risparmio di anidride carbonica a favore dell’ambiente. Usare la macchina, del resto, inquina molto e scegliere il treno rappresenta a oggi una delle alternative migliori per limitare l’impatto sull’ambiente.

I vantaggi della Carta Freccia

Accumulando punti con la Carta Freccia i clienti possono accedere a diversi vantaggi:

  • Sconti e promozioni sulle successive prenotazioni
  • Premi (oggetti oppure biglietti)
  • Sconti presso i partner commerciali del programma Carta Freccia

I vantaggi più apprezzati sono i biglietti omaggio che si possono richiedere con i punti accumulati:

  • Premium su Frecciarossa: 1.600 punti
  • Business su Frecciarossa: 1.900 punti
  • Frecciabianca, seconda classe: 1.000 punti
  • Frecciargento, seconda classe: 1.200 punti
  • Frecciarossa, seconda classe: 1.400 punti
  • Frecciabianca, prima classe: 1.400 punti
  • Frecciargento, prima classe: 1.600 punti

Unica nota negativa dei biglietti richiesti in omaggio è che non prevedono di poter cambiare la prenotazione in caso di impossibilità a partire, a meno che non si rinunci a 100 punti aggiuntivi e solo per una volta.

I clienti Trenitalia hanno anche la possibilità di richiedere un carnet da dieci viaggi, con una soglia di 4.000 punti per il Frecciabianca e di 1.200 punti per il Frecciargento e Frecciarossa. Questa soluzione è particolarmente vantaggiosa per le persone che viaggiano con frequenza lungo tratte molto lunghe e accumulano talmente tanti viaggi da rendere conveniente l’utilizzo del carnet. A differenza dei viaggi omaggio, quelli con carnet possono invece essere cambiati illimitatamente.

Tutti i biglietti premio richiesti con i punti possono essere acquistati anche per viaggiatori diversi dal titolare della carta, quindi anche per marito, figli o amici.

I premi del catalogo Carta Freccia 

Oltre ai vantaggi in termini di viaggi omaggi, i clienti Trenitalia hanno anche la possibilità di scegliere dei primi da catalogo. È bene però sottolineare che richiedere i premi non è vantaggioso tanto quanto richiedere un viaggio omaggio. Perché questo? Semplicemente perché per avere i premi del catalogo vengono richiesti molti punti, in proporzione molti di più rispetto al valore di mercato dell’oggetto scelto. Per questo motivo è molto più vantaggioso puntare sui biglietti omaggio!

Sconti presso i partner commerciali Carta Freccia

L’altra possibilità che si prospetta ai clienti possessori di Carta Freccia è quella di usufruire di diversi sconti presso i partner commerciali Carta Freccia. La carta, di per sé, permette di avere uno sconto del 50% per tutti i viaggi che vengono effettuati di martedì, mercoledì e giovedì, solo nella fascia oraria che va dalle 11.00 alle 14.00.

Da questi vantaggi sono esclusi i Frecciarossa, i treni con cuccetta e i treni regionali, e il cambio non è consentito, compresi i rimborsi. Sono compresi invece i carnet da dieci viaggi, che offre uno sconto del 20% sul prezzo totale: se ne ottengono dieci e se ne pagano solo otto!

Carta Freccia Platino e Carta Freccia Oro

Accumulando punti, la Carta Freccia può trasformarsi guadagnando dei plus; la Carta Freccia Platino e la Carta Freccia Oro. La Carta Freccia diventa Carta Freccia Platino al raggiungimento di 7.500 punti, mentre diventa Carta Freccia Oro al raggiungimento della soglia dei 3.000 punti.

I nuovi status raggiunti sono validi fino all’anno successivo e sono rinnovabili quando la soglia viene di nuovo raggiunta. Un esempio: se a fine 2016 raggiungete 3.000 punti la Carta Freccia diventerà Carta Freccia Oro e lo status resterà in vigore per tutto l’anno successivo. A inizio anno, poi, i punti verranno azzerati e sarà indispensabile raggiungere di nuovo la soglia per ottenere la Carta Freccia Oro.

Tutte le informazioni personali e che riguardano la gestione della propria carta possono essere facilmente consultate accedendo alla propria area personale sul sito di Trenitalia. Qui potrete consultare non solo le vostre prenotazioni future, ma anche il saldo dei punti rimasti e gli step per il raggiungimento dei plus sulla carta.

La Carta Freccia Oro

Con la Carta Freccia Oro è possibile accumulare:

  • Punti supplementari del 25% oltre a quelli maturati: spendendo 100 euro si accumuleranno 125 e non più 100.
  • Accesso al Frecciaclub con i relativi servizi presenti nelle stazioni di: Milano Centrale, Torino Porta Nuova, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Padova Centrale, Venezia Santa Lucia, Roma Termini, Rome Tiburtina, Napoli Centrale, Bari.

Se viaggiate da o verso queste stazioni potrete beneficiare di diversi vantaggi e servizi offerti dal Frecciaclub, come:

  • Poltrone e tavolini per l’attesa
  • Wi-fi gratuito, ma solo a Milano, Bologna, Roma e Napoli
  • Ristorazione self-service con snack e bevande
  • Toilette
  • Possibilità di far entrare anche la persona che vi accompagna

La Carta Freccia Platino

I vantaggi offerti dalla Carta Freccia Platino sono più o meno uguali alla Carta Freccia Oro, con qualche variante:

  • L’incremento dei punti è pari al 50% e non al 25%
  • I clienti hanno la possibilità di fare affidamento su un call center gratuito
  • Salottino a bordo del treno Frecciarossa, ma solo se si viaggia con un biglietto Business

Studenti e over 60

Dal 2014 sono entrate in vigore due nuove carte; la Carta Young e la Carta Senior. La prima è valida per i ragazzi fino ai 26 anni di età, mentre la seconda è dedicata ai viaggiatori che hanno già compiuto 60 anni di età. Entrambe le carte hanno lo stesso vantaggio: uno sconto del 20% sul prezzo del biglietto.

Queste due categorie di persone possono usufruire anche della Carta Verde e della Carta Argento. La Carta Verde permette ai giovani al di sotto dei 26 anni di ottenere un sconto del 10% con un contributo di 40 euro all’anno, mentre la Carta Argento è dedicata agli over 60 che pagano 30 euro all’anno per avere uno sconto del 15%.

Trasferire i punti da una carta a un’altra

I punti accumulati su una Carta Freccia possono essere trasferiti da una carta all’altra. Per farlo basta entrare nella vostra area privata, selezionare l’opzione “gestione punti” e poi “trasferimento punti”. Inserite poi il codice della Carta Freccia sulla quale volete caricare i vostri punti e il trasferimento avverrà in pochi secondi.

Questa opzione è particolarmente utile nel caso vogliate regalare dei punti a un amico; in questo caso potete anche inviare un messaggio alla persona alla quale volete donare dei punti per informarlo del regalo che avete intenzione di fargli.

Si possono regalare al massimo 1.500 punti, che però non diventano effettivi per chi li riceve. Questo significa che la persona a cui li regalate li può utilizzare ma non inserire nel conteggio della soglia prevista per ottenere la Carta Freccia Oro e la Carta Freccia Paltino.

Questa funzione è particolarmente utile per le persone che attualmente non stanno effettuando molti viaggi: in questo modo si possono regalare punti che altrimenti resterebbero fermi e non utilizzati.



Una risposta

  1. Mantelli Enrica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *