Che cos’è la Postpay e come usarla?

Postepay è una carta ricaricabile di Poste Italiane, pratica e semplice da usare. Non presuppone di possedere un conto corrente e non prevede nessuna commissione o spesa aggiuntiva. È molto utile per effettuare pagamenti on line e per trasferire piccole somme di denaro in caso di pagamenti. Ecco allora di che cosa si tratta e come usare al meglio questa carta prepagata per i propri acquisti.

che cos'è la postpay e come usarla?

Che cos’è la Postepay e come usarla

La carta Postepay è una ricaricabile che si può richiedere, muniti di codice fiscale e documento di identità, a qualsiasi ufficio postale. Il costo di attivazione è di 5 euro e possono richiederla, in versione junior, anche i minorenni, che dovranno presentarsi in posta accompagnati dai genitori. In poco tempo la carta verrà attivata e la potrete utilizzare direttamente abbinata a diversi circuiti di pagamento.

La carta Postepay si può utilizzare ovunque, in Italia e all’estero, grazie ai circuiti Postamat, Visa e Visa Electron. Sulla carta si può caricare qualsiasi importo e il vantaggio è che la card non può mai andare a debito, quindi anche in caso di clonazione o frode on line l’importo che andrebbe perduto è esclusivamente quello che avete caricato sulla carta.

La carta è accettata dalla maggior parte dei negozi, italiani e stranieri, e può anche essere collegata a un conto Paypal, metodo molto diffuso soprattutto nelle transazioni on line. La carta può essere ricaricata anche dai non titolari e potete quindi anche ricaricare la carta di un’altra persona, presso gli uffici postali con versamento in contanti o trasferendo il denaro da una carta all’altro. Il costo è di 1 euro, a differenza delle ricariche presso le ricevitorie Sisal, che costano 2 euro.

Con la Postepay potete anche effettuare acquisti on line e in questo caso vi verranno richiesti i vostri dati personali, il numero della carta, le 16 cifre evidenziate sul fronte della carta e la data di scadenza, oltre al codice segreto a tre cifre sul retro.

Per evitare truffe on line e situazioni spiacevoli è vivamente sconsigliato di riportare pubblicamente i vostri dati personali e quelli della carta: è bene comunicarli solo quando è strettamente necessario e in forma privata. Assicuratevi, poi, che il sito sul quale volete effettuare i vostri acquisti sia affidabile e protetto da un buon sistema informatico.

Per tenere sempre sotto controllo i vostri movimenti e i soldi presenti sulla carta, è sufficiente registrarvi al sito Postepay, dove potrete anche ricaricare la vostra carta o altre carte; le operazioni sono registrate istantaneamente e in via del tutto sicura.

In alcuni siti, la carta Postepay non viene accettata come metodo di pagamento ufficiale; in questo caso è meglio aprire un contro gratuito su paypal e associare al conto aperto la carta Postepay, in modo che l’addebito degli acquisti passi attraverso il conto associato alla carta.

Basta collegarsi al sito paypal, completare l’iscrizione e cliccare sul bottone “portafoglio” per collegare la carta desiderata. Basta poi compilare il modulo proposto con tutti i dati personali richiesti e la carta in pochi secondi sarà associata.

Oltre ad essere utilizzata come una normale carta di credito per gli acquisti nei negozi del circuito, la carta Postepay consente anche di effettuare prelievi presso gli sportelli bancari con una commissione di 1,75 euro: in questo modo è possibile anche prelevare contanti all’estero.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *