Carte di credito

Carte di credito: un’arma a doppio taglio! Tanto amate, tanto odiate, le carte di credito sono uno strumento utilissimo quando facciamo spese… sempre che si sappia come gestirle nel modo corretto. Continua a leggere per scoprire tutte le tipologie di carte di credito esistenti, e qual è la migliore per il tuo stile di vita e di spesa!

Carte di credito

Storia delle carte di credito

La nascita dei sistemi di credito si ha nel 1730 quando,Christopher Thomson, mercante di mobili, ha introdotto il sistema delle rate a pagamento. In sostanza, coloro che non avevano la possibilità di permettersi oggetti molto cari potevano pagarli, appunto, in piccole rate, fin quando non sarebbe arrivato al prezzo totale. Tutto questo sistema è continuato durante il diciottesimo e diciannovesimo secolo.

Nel 1914 si ha un cambiamento sul sistema creditizio. La società Western Union cominciò ad introdurre una carta metallica da fornire ai suoi clienti. Questa carta veniva utilizzata proprio da questi clienti come forma per dilazionare i pagamenti. Nel 1924 viene emessa la prima carta metallica chiamata “Metal Money” da parte della General Petroleum Company. In seguito, nel 1930 viene creata una nuova carta da parte della compagnia telefonica AT&T. Diciamo che in quel periodo, i pagamenti anche se erano dilazionati, non prevedevano però nessun tipo di interessi.

Nell’anno 1950 nasce una vera e propria carta di credito. La società Diners Club Inc. introduce la carta di credito utilizzabile come pagamento di prodotti e servizi. Nel 1951 viene introdotta la carta di credito “Charge-It Cards” e nel 1958 la carta “Don’t leave home without it” da parte dell’American Express. Sempre nello stesso anno, la Bank of America introduce la carta di credito revolving. Gli anni Sessanta sono anni molto positivi per quanto riguarda le carte di credito.

In Italia, la prima carta di credito è stata emessa nel 1958 da Diners, dopodiché si sono aggiunte nel 1968 BankAmericard e nel 1971 Amex. BankAmericard offriva la possibilità, a coloro che possedevano la carta, di pagare il debito in un’unica soluzione oppure pagarlo a rate. In questo caso, venivano pagati anche gli interessi alla banca.
Attualmente le principali industrie delle carte di credito sono cinque e sono: Mastercard, American Express, Visa International, Discover e Diner’s Club.

Che cos’è la carta di credito

La carta di credito è un mezzo di pagamento, formata da una carta plastificata con un dispositivo che serve a riconoscere i dati del titolare e dell’istituto della banca che la emette. Quelle più moderne possiedono anche una microchip. Sono carte che permettono di acquistare beni e pagare presso servizi commerciali convenzionati, senza dover utilizzare il contante. Il fatto di acquistare senza pagare in contante è sicuramente considerato un fattore positivo per quanto riguarda la praticità e la sicurezza. Le carte di credito, oltre a effettuare acquisti in quasi tutti i negozi, vengono utilizzate per pagamenti telefonici, acquisti su internet, ricariche di schede telefoniche per cellulari, e per prenotare alberghi, bed&breakfast, biglietti aerei, ecc…

Sulla carta di credito sono, quindi, indicate le generalità del titolare, il numero della carta di credito e la sua scadenza. Nell’apposito spazio, il titolare dovrà applicare la sua firma e questo rappresenta un altro vantaggio. La carta di credito, oltre ad essere un mezzo di pagamento, può anche essere utilizzata per effettuare dei prelievi allo sportello automatico. E’, quindi, molto simile ad una carta bancomat. Funzionando così come una carta bancomat, per prelevare occorre inserire come sempre il codice segreto che viene consegnato insieme alla carta di credito. La sicurezza, quindi, è rappresentata oltre che dalla firma anche dal codice segreto PIN (Personal Identification Number). Nel caso in cui la carta di credito si smarrisse o venisse rubata, si possono contattare dei numeri telefonici sia dall’Italia che dall’estero. In questo modo si può bloccare immediatamente la carta di credito.

I principali soggetti del funzionamento di una carta di credito sono tre e sono:

  • Ente emittente
    che è l’azienda che emette la carta di credito. L’azienda può essere rappresentata da una banca o da un ente finanziario. L’azienda emittente stabilisce un contratto di finanziamento con il titolare della carta di credito, cioè il cliente della società emittente stessa.
  • Ente esercente
    che è l’azienda commerciale che consente ai propri clienti di poter pagare per mezzo di un pagamento convenzionato, al posto del contante.
  • Circuito di pagamento
    che è l’azienda che ha la funzione di veicolare le richieste e le autorizzazioni alla spesa. I più importanti circuiti di pagamento sono: American Express, Visa, Mastercard e Diners.

Nel momento in cui viene effettuata una transazione di vendita, sono coinvolti così tre soggetti principali. Innanzitutto, il titolare della carta di credito dovrà restituire all’azienda emittente della carta, la somma della transazione secondo i tempi e le modalità che sono indicati nel contratto sottoscritto. Il fornitore, d’altra parte, avrà il compito di erogare i beni o i servizi che sono richiesti, appunto, dal cliente. Infine, l’istituto emittente pagherà al posto del cliente quanto spetta, al netto delle commissioni. In Italia si è registrato un buon utilizzo delle carte di credito come forma di pagamento.

Tipi di carte di credito esistenti

Esistono diversi tipi di carte di credito. Le più comuni sono:

  • Carta di debito
    è più conosciuta con il termine di bancomat. Questo tipo di carta viene emessa da una banca ad un consumatore che è proprietario di un conto corrente presso i suoi sportelli. Consente di prelevare denaro contante dai distributori automatici. In mancanza di liquidità si possono effettuare acquisti poiché la transazione viene poi addebitata sul conto bancario. Per poter essere utilizzata è necessario digitare il proprio PIN che viene fornito dalla banca stessa insieme alla carta.
  • Carta di credito revolving
    questa carta di credito viene emessa da una banca o da un istituto finanziario e permette di rateizzare il pagamento della merce che si è acquistata. Queste carte di credito, permettono quindi, di rimborsare a rate il saldo di fine mese. Hnno, infatti, la caratteristica di concedere un affidamento, cioè un prestito. L’importo delle rate, nella maggior parte dei casi, può anche essere deciso dal proprietario e si parte da una minima rata, che di solito va dal 5 al 10%. Se si sceglie una carta revolving bisogna tenere conto di alcuni principali componenti che sono il TAN e il TAEG. Il TAN è il tasso annuo nominale che, rispetto al TAEG, non tiene conto delle spese e delle commissioni. Si utilizza per calcolare la quota interesse che il debitore è tenuto a pagare al finanziatore e che deve essere sommata alla quota capitale per determinare poi la rata del rimborso. Il TAEG, invece, è il tasso annuo effettivo globale e riguarda il costo effettivo del prestito personale. In questo caso, però, bisogna considerare anche le spese, la periodicità delle rate e la durata. Concludendo, quindi, si può dire che questo tipo di carta di credito, consente di spendere del soldi in maniera indipendente dal denaro che si possied sul proprio conto corrente, andando poi a ripagare il proprio debito con delle rate.
  • Carta di credito a saldo
    è molto simile alla carta di credito a debito ed è la più diffusa. Con questa carta si può pagare presso tutti gli sportelli convenzionati e prelevare denaro contante presso gli sportelli bancomat abilitati. Gli importi spesi nel giro di un mese saranno addebitati entro la metà del mese successivo sul conto corrente del cliente.
  • Carta di credito prepagata
    è una carta semplice, nel momento in cui la si richiede, si carica la carta con l’importo che si desidera. Non è necessario avere un conto corrente. I vantaggi delle carte di credito riguardano, innanzitutto, il fatto di essere semplici e veloci da ottenere. Infatti, vengono richieste presso gli sportelli della banca presentando un documento di identità e pagando l’importo della ricarica. Non sono, poi, previsti degli interessi, come succede invece nelle carte revolving. Altra cosa fondamentale, inoltre, come detto prima, è quella che si possono ottenere anche se non si dipone di un conto corrente bancario. Esistono anche degli istituti di credito che possiedono carte rivolte esclusivamente a giovani o studenti che spesso non hanno carte di credito perché non dispongono di un reddito fisso. Vengono, così, agevolati. Infine, un altro vantaggio delle carte di credito è che possono essere utilizzate dovunque. Ad esempio, una carta Mastercard prepagata può essere utilizzata per effettuare acquisti internet e per fare la spesa al supermercato. Così come sono stati elencati i vantaggi delle carte di credito prepagate, così vengono anche indicati i principali svantaggi. Uno svantaggio è che queste carte di credito non sono economiche e occorre tenere in considerazione anche i costi accessori. Alcune, infatti, hanno un importo di attivazione che va dai 5 euro ai 30 euro. Nel momento in cui si acquista un servizio che si paga costantemente, come ad esempio, un abbonamento, bisogna ricaricare sufficientemente la carta oppure ricaricarla di volta in volta con piccoli importi. Per finire, se succede un disguido, come ad esempio un addebito errato, per ricevere il rimborso occorre attendere un bel po’, il periodo di attesa è abbastanza lungo.
  • Carta di credito privata o fidelity card
    sono carte di credito che vengono emesse da un supermercato o da una catena di negozi in comune accordo con un istituto finanziario. Possono essere utilizzate solamente presso esercizi prestabiliti. Le aziende distribuiscono queste carte di credito ai loro clienti per essere sempre fedeli al loro marchio.

Principali circuiti e marchi di carte di credito

Le principali carte di credito che vengono comunemente utilizzate sono: MasterCard, Visa, American Express, Diners Club.

  • MasterCard
    è accettata da tutto il mondo grazie al circuito di banche affiliate e degli esercizi automatici convenzionati. In Italia le carte MasterCard in circolazione sono più di cinque milioni e vengono emesse dalle banche e dalla società di credito al consumo. Nel mondo, invece, sono più di cinquecento milioni in circolazione. Offrono ai clienti la possibilità di essere titolari di un conto corrente attraverso il quale prelevare l’importo e inoltre offrono una serie di servizi in più, quali quelli assicurativi e di assistenza.
  • Visa
    le carte Visa sono considerate gli strumenti di pagamento più diffusi nel mondo. Attualmente in circolazione sono circa duecentotrenta milioni le carte Visa che vengono emesse dalle banche e dagli istituti finanziari. Visa comprende una vasta gamma di prodotti: carte di credito, carte prepagate, carte di debito.
  • American Express
    American Express è una società di servizi finanziari che ha sede a New York. E’ considerata leader mondiale in parecchi settori quali carte di credito, carte di debito, traveler’s cheque, assicurazioni, servizi finanziari e di investimento. American Express è stata creata nel 1850 a Buffalo da Henry Wells, William Fargo e John Butterfield. Nel 1958 è stata creata la prima carta dell’American Express ottenendo fin da subito un ottimo successo. Le prime carte di credito in circolazione erano di cartoncino e color porpora, e in seguito furono messe in circolazione carte composte da materiale plastico. Negli anni a seguire vennero create diversi tipi di carte di credito, quali la Carta Oro nel 1966, la Carta Platino nel 1984, l’American Express Blu nel 1999 e, sempre nello stesso anno, la Carta Centurion rivolta ad una determinata fascia di clientela. Inoltre, sono state create carte diverse a seconda delle esigenze delle aziende. Si ha la Carta Business rivolta alle piccole imprese, la Carta Corporate per le imprese medie e grandi.In Italia l’azienda è presente in diversi sedi.
  • Diners Club
    è nata nel 1950 e attualmente vengono utilizzate in più di quattrocentomila esercizi commerciali e negozi convenzionati.

Link a siti web per la scelta della carta di credito

CARTE DI CREDITO.NET
http://www.carte-di-credito.net/
Il sito offre una guida completa e comparativa delle carte di credito

IT. WIKIPEDIA
http://it.wikipedia.org/wiki/Carta_di_credito
Informazioni sulle carte di credito, il loro funzionamento e tipologie

CARTE DI PAGAMENTO.COM
http://www.cartedipagamento.com/
Il sito analizza tutti i vari tipi di carte di pagamento

STUDIO CASTALDI.IT
http://www.studiocataldi.it/guida_carte_credito/la-storia-delle-carte-di-pagamento.asp
Storia delle carte di credito



Tags:

Una risposta

  1. mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *