Scegliere l’ombrellone da giardino

Sottovalutati quali esterni da giardino, in realtà gli ombrelloni rappresentano un’utile risorsa durante le belle giornate della stagione calda, perché riescono a riparare dagli effetti del sole in modo efficace. Per sfuggire all’eccessiva calura provocata dal sole estivo quindi non c’è niente di meglio che installare nel proprio giardino un ombrellone.

Scegliere l'ombrellone da giardino

Come scegliere un ombrellone da giardino

L’ombrellone è uno degli esterni da giardino che riesce a creare con la sola presenza una sorta di area ristoro, destinata al relax e al ritrovo e di cui si può disporre a qualsiasi ora senza preoccuparsi minimamente della direzione dei raggi solari. In commercio esistono vari tipi di ombrelloni adatti al giardino: infatti, quest’ultimi possono cambiare sia per quanto riguarda la loro struttura sia per le loro dimensioni, andando così a soddisfare le necessità di tutti.

Oggi si ha un ampio range di scelta: dai modelli più piccoli, muniti di base mobile che permette di montarli e smontarli quando necessario, ai tipi più grandi, capaci di riparare tavolino e sedie creando in questo modo delle vere e proprie aree di ritrovo. Ombrelloni magari di più modeste proporzioni possono essere utilizzati giusto per offrire anche a eventuali ospiti, un piccolo luogo dove trovare tranquillità per consumare un pasto o leggere un libro.

Quando si sceglie un ombrellone, bisogna saperlo collocare in modo da poterne sfruttare tutta la potenzialità. E’ inoltre necessario adottare speciali precauzioni quando si cerca di posizionarlo a terra per conferirgli una certa solidità e sicurezza.

Tra gli esterni da giardino probabilmente l’ombrellone è quello di cui bisogna avere più cura e a cui prestare più attenzione sia nella messa in opera che per la sua manutenzione: infatti che sia un tipo mobile o uno di maggiori dimensioni, fissarlo a terra rappresenta sempre un momento fondamentale e delicato per la sua conseguente riuscita. Bisogna, infatti, assicurarsi di averlo ancorato bene a terra per non incappare in ulteriori problemi quali possono essere il ribaltamento dello stesso ombrellone in caso di cedimento della struttura o ancora peggio, a causa delle pessime condizioni atmosferiche.

Ecco perché è anche importante conoscere il tipo di terreno in cui si andrà a posizionare l’ombrellone e che dovrà offrire una superficie quanto più piana e regolare possibile e soprattutto non dovrà essere un terreno troppo molle e friabile.

La scelta del materiale

Come molti altri tipi di esterni da giardino, anche l’ombrellone esiste in commercio in svariati materiali: dal ferro alla plastica al legno, la scelta dipende sempre dalle esigenze e dal gusto personale del proprietario, che magari optando per l’ombrellone non vuole far altro che conferire un tocco in più all’ambiente esterno.

Ogni materiale sa offrire diverse qualità che dipendono sempre dalle aspettative di chi lo acquista: se si preferisce puntare sulla praticità del trasporto o sulla resistenza dell’ombrellone, si deciderà per taluni materiali, se invece si sceglie l’ombrellone per esigenze prettamente estetiche, allora lo si acquisterà seguendo altri parametri. Appena scelto il materiale della struttura, si potrà pensare al telo che non per forza dovrà essere quello già fornito, ma lo si potrà anche cambiare in seguito.

Questa possibilità permette una personalizzazione dell’ambiente tale da avere sempre tutti gli esterni da giardino in linea con l’arredamento generale.



Una risposta

  1. Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *