Pannelli solari termici per acqua sanitaria calda

Cosa sono i pannelli solari per la produzione di acqua sanitaria calda? Come funzionano? Quali sono i loro vantaggi? In questo articolo una panoramica a 360° sui pannelli solari termici, su come sono fatti, su come sceglierli al momento dell’acquisto e su quali sono i vantaggi nell’installarli. Inoltre consigli sull’impianto di riscaldamento e un elenco di produttori.

I pannelli solari termici per produrre acqua sanitaria calda

Sempre più spesso si sente parlare della questione ambientale e si cercano nuove fonti di energia e sistemi per risparmiarla. Questa guida vi introdurrà nel mondo dei pannelli solari termici, che permettono di produrre acqua sanitaria calda senza spendere nulla.

Il tema delle fonti di energia rinnovabili è molto attuale negli ultimi anni perché si è sviluppata una maggiore sensibilità verso i problemi ambientali e si tende a sostituire l’energia tradizionale con le fonti rinnovabili ed alternative.

A preoccuparsi di ciò non sono solo le grandi industrie ma anche i cittadini, i quali possono nel loro piccolo contribuire a migliorare la situazione dell’inquinamento ambientale utilizzando le fonti alternative. Utilizzando le fonti di energia rinnovabili si riesce a limitare in modo consistente l’inquinamento atmosferico, favorendo un uso più razionale delle energie disponibili

E una delle fonti alternative e rinnovabili più diffuse è quella solare perché sicura, inesauribile e non inquinante. Permette inoltre un impianto poco invasivo in grado di svolgere tutte le funzioni di riscaldamento domestico del tradizionale sistema a gas, metano o altre fonti di energia. I costi sono abbastanza accessibili e l’installazione non richiede molto tempo, al massimo un giorno.

Pannelli solari termici per acqua sanitaria calda

Funzionamento dei pannelli solari per acqua sanitaria calda

I pannelli solari sono in grado di produrre acqua sanitaria calda, sia per il bagno e la cucina, ma anche per riscaldare abitazioni, perché riescono a trasformare l’energia solare, che viene accumulata nei pannelli, in energia utilizzabile. Una volta accumulato il calore viene trasmesso ad un termoconvettore, cioè un fluido acqua o aria, il cui compito è appunto quello di trasportare il calore che verrà poi usato per riscaldare un ambiente o produrre acqua calda. Questo è il sistema alla base di tutti gli impianti che utilizza pannelli solari termici.

I pannelli si distinguono l’uno dall’altro in base al modo in cui il calore viene trattenuto. Un impianto solare si compone di alcune parte definite che sono: il pannello solare dotato di un assorbitore di calore, il serbatoio in cui si accumula l’acqua, il collettore che, dall’aspetto molto simile ad un radiatore serve per far passare il calore all’acqua contenuta nel serbatoio ed infine i collegamenti idraulici ed elettrici

Il funzionamento dei pannelli solari per acqua sanitaria calda è garantito anche se c’è poco sole perché sono in grado di raccogliere sia i raggi diretti che quelli indiretti. Grazie a questa particolare capacità i pannelli solari sono molto utilizzati anche in paesi nordici dal clima più rigido rispetto a quello italiano, come ad esempio la Germania.

Tuttavia il loro funzionamento ottimale si ottiene quando il sole è maggiormente presente. Nel caso in cui il sole non riscaldi a sufficienza si dovrà provvedere a collegare l’impianto solare ad uno termico già esistente, specialmente se si possiede già una caldaia a gas dotata di controllo elettronico.

Integrando l’impianto solare con quello a gas si risparmierà in media il 50% di gas e si otterrà un funzionamento migliore dei pannelli. Nel caso in cui non si possa integrare l’impianto solare con quello a gas si dovrà inserire all’interno del serbatoio una resistenza elettrica di 1 Kw di potenza ed un termostato tarato a 40°C.

Le dimensioni dei pannelli variano in base al numero dei membri della famiglia tenendo presente che in media ogni persona consuma circa 30-50 litri di acqua calda. Inoltre sappiamo che un metro quadrato di pannello produce ogni giorno dagli 80 ai 130 litri di acqua calda e che la temperatura di 40°C in estate si raggiunge in mezza giornata mentre in inverso in una giornata intera.

Più precisamente possiamo dire che chi vive vicino a Trapani avrà bisogno di un impianto dotato di due pannelli solari per acqua sanitaria calda con superficie di 4 metri quadrati per riscaldare 50 litri di acqua al giorno per ogni persona che compone una famiglia di 4 persone. Invece chi vive nei presi di Torino avrà bisogno di pannelli solari dalla superficie di 6 mq, cioè di tre pannelli per produrre 75 litri di acqua calda al giorno per ogni persona.

Tipologie di pannelli solari per produrre acqua sanitaria calda

Come detto poco sopra i pannelli solari “termici” funzionano in base a un meccanismo assai semplice. Più precisamente i pannelli vengono colpiti dai raggi solari, si riscaldano e poi conservano e mantengono il calore che verrà utilizzato per riscaldare acqua e ambienti. Possiamo distinguere tre tipologie diverse di pannelli in base al luogo in cui vengono installati e all’uso che ne viene fatto.

  • Pannelli solari vetrati
    Questi sono i classici pannelli solari per acqua sanitaria calda. Sono costituiti da un serbatoio per accumulare l’aria o l’acqua che viene posizionato nelle località che hanno il clima più rigido ed integrato nella struttura e da una scatola piana, normalmente in plastica o vetro,la cui funzione consiste nell’assorbire e trattenere il calore trasmesso dal sole. I pannelli solari vetrati sono i più diffusi e si possono usare in tutte le stagioni dell’anno e non si adattano ad un uso sporadico nel corso dell’anno. Si possono integrare all’impianto di riscaldamento già presenti e sono molto resistenti. Il modello più semplice di questa tipologia di pannelli è costituito da un monoblocco che comprende sia il serbatoio che il collettore, sono facili da installare e non occorre l’intervento del tecnico. Essendo realizzati con tecnologie complesse ed avanzate costano un po’ di più dei pannelli non vetrati. Possiedono inoltre una superficie ingombrante e pesante che li rende ideali per l’installazione su terrazzi o nei giardini.
  • Pannelli solari sottovuoto
    Anche questa tipologia di pannelli solari termici è molto valida ed efficiente ma i costi sono alti. Alla base del loro meccanismo c’è il sottovuoto che, grazie alle sue notevoli proprietà isolanti, è in grado di ridurre in modo notevole le perdite di calore. Questi pannelli sono costituiti da tubi di vetro i quali contengono elementi capaci di assorbire il calore e , grazie alla pressione interna molto ridotta sono in grado di ridurre la quantità di calore che passa attraverso l’assorbitore. Questi pannelli sono ideali per produrre acqua calda negli appartamenti perché offrono un ottimo rendimento durante tutto l’anno indipendentemente dalla temperatura e sono molto efficienti.
  • Pannelli solari scoperti
    Questo tipo di pannelli solari termici, cioè senza vetro si usano soprattutto in estate perché rappresentano un ottimo modo per produrre acqua calda da utilizzare per le docce nei campeggi, negli stabilimenti balneari, negli alberghi aperti solo in estate ,riscaldare le piscine scoperte e per molte altre situazioni simili. In questi pannelli l’acqua viene condotta direttamente nei tubi del pannello; qui si riscalda grazie ai raggi solari e diventa pronta da essere utilizzata. Il costo di questi pannelli è molto più basso rispetto a quelli dei precedenti, però per funzionare correttamente devono avere una temperatura di esercizio minima di 20 °C. sono semplici da installare ma non certo i più efficienti tra le varie possibilità esistenti.
  • Pannelli ad aria
    Questi pannelli si usano di solito per integrare l’impianto di riscaldamento. Adottando questa soluzione non sarà più l’acqua a circolare dentro il pannello ma l’aria, la quale viene canalizzata attraverso un’intercapedine e qui dentro dopo essere stata riscaldata dai raggi solari si fa entrare nella casa per mezzo di specifici condotti. Questi pannelli sono molto più resistenti e durevoli nel tempo ed inoltre riescono a riscaldare un ambiente in poco tempo.

Materiali dei pannelli

Un discorso a parte riguarda i materiali.

Il miglior conduttore di calore fra i materiali usati all’interno del circuito dei pannelli è il rame, che supera notevolmente l’alluminio. Il rame viene utilizzato anche per costruire gli assorbitori dei pannelli e diventa ancora più efficace se viene rivestito con titanio, che è in grado di aumentare il rendimento del 16%.

Per ottenere un rendimento discreto il vetro che costituisce la protezione dei pannelli deve essere trasparente a sufficienza da far passare i raggi del sole e spessi almeno 4 mm, in modo da resistere agli agenti atmosferici.

Consigli per l’istallazione dei pannelli per acqua sanitaria calda

Quando si decide di installare dei pannelli solari per la produzione di acqua sanitaria calda è opportuno fare delle considerazioni e valutare se l’abitazione sulla quale è previsto l’intervento sia adatta o meno all’installazione. Di seguito vi indichiamo alcuni aspetti importanti sui quali è il caso di riflettere per capire se l’installazione dei pannelli solari sia conveniente oppure no.

In primo luogo vi consigliamo di rivolgervi ai tecnici e agli installatori specializzati che stabiliranno in modo preciso i tempo i costi dell’istallazione, preventivando la quantità di calore prodotta da un impianto specifico. Ovviamente è necessario uno spazio idoneo che può essere il tetto o il terrazzo di casa e preferibilmente situato vicino al luogo in cui si usa il calore assorbito. I pannelli andrebbero installati in un posto facilmente raggiungibile per rendere più semplici la manutenzione e i controlli.

Per ottenere una resa maggiore in termini di acqua sanitaria calda prodotta, sarebbe opportuno orientare i pannelli verso sud e sistemarli sugli spazi piani come i giardini ed i terrazzi che sono raggiunti più facilmente dal sole. Se i pannelli vengono installati sul tetto invece si deve stare attenti ai comignoli, le antenne o le piante per evitare che facciano ombra. Se disponete di un certo spazio in giardino o sulle coperture a terrazza potete usarli per installare i pannelli; in questo modo risparmierete una cifra consistente di denaro sulla manodopera in quanto su queste superfici è meno costosa rispetto ai tetti composti di tegole.

L’installazione dei pannelli solari si rivela più vantaggiosa se avviene durante la fase di costruzione della casa o di ristrutturazione della stessa, in particolare nel caso in cui l’impianto solare integrerà il riscaldamento.

Il miglior rendimento dei pannelli solari si ha nella situazione ambientale e climatica con un basso tasso di inquinamento ed un irraggiamento alto. In queste condizioni si può ottenere un risparmio energetico che può raggiungere anche l’80%. Se invece il tasso di inquinamento è alto ed è presente la nebbia l’irraggiamento risulta limitato e si può risparmiare fino al 20 % dell’energia ogni anno.

A questo punto vi chiederete come si possa stabilire il numero di pannelli necessari in una abitazione per la produzione di una sufficiente quantità di acqua sanitaria calda. Ebbene, è più facile di quel che si pensi: è sufficiente contare i membri della famiglia e considerare che ogni persona consuma circa 50 litri di acqua sanitaria calda al giorno. Tenete anche conto del luogo in cui abitate e considerate che ogni metro quadrato di pannello scalda circa 130 litri di acqua a l giorno. Nei giorni poco assolati la temperatura raggiunge al massimo i 40°C mentre in estate si può arrivare anche ad 80 se è presente un irraggiamento costante.

Tuttavia i pannelli sono in grado di produrre energia anche se il sole non c’è perché sono in grado di captare i raggi della volta celeste. Pertanto vi consigliamo di considerare l’eventuale installazione di pannelli solari dotati di tubi sottovuoto in modo da avere un riscaldamento anche nelle giornate prive di sole.

Costo dell’impianto termico solare

In genere una famiglia composta di 3 o 4 persone spenderà circa tremila, quattromila euro per l’acquisto dei pannelli. A questo costo va aggiunto quello relativo all’installazione che varia dai 500 ai 1500 euro in base al luogo in cui verrà collocato l’impianto e alla messa in opera dell’impianto. Contrariamente a quanto si pensa l’installazione del sistema non è semplice ad eccezione dei sistemi più semplici che possono essere installati anche da soli. In genere c’è bisogno di installatori e tecnici specializzati, nonché idraulici. Uno dei maggiori produttori di pannelli solari è Ariston.

Durata dell’impianto

Un buon impianto dovrebbe durare almeno venti o venticinque anni, in quanto i primi 7 o 8 anni servono per ammortizzare le spese. Gli altri 18 anni ci permetteranno di avere acqua calda completamente senza nessun costo. Per far in modo che un sistema duri per un periodo di tempo lungo i materiali impiegati devono essere di qualità ottima; il serbatoio deve essere in acciaio inossidabile perché a causa del nostro clima potrebbe rovinarsi in breve tempo, aggredito dalla ruggine.

Contributi per l’acquisto dei pannelli solari termici

L’installazione di un sistema per lo sfruttamento dell’energia solare è pertanto un grande investimento. Soprattutto si rivelerà una rendita, in particolare per le famiglie medio-grandi, le quali riusciranno ad ammortizzare in breve tempo la spesa relativa all’acquisto e all’impianto. Si consideri che una famiglia standard composta da tre o quattro persone riuscirà ad ammortizzare i costi in soli 7 o al massimo 8 anni mentre un pannello dura almeno venti, venticinque anni.

Al risparmio economico che è di per sé fondamentale bisogna aggiungere i vantaggi dal punto di vista ambientale ed ecologico. Un impianto di 850 kWh/m2 è in grado di svolgere le stesse funzioni di 100 litri di combustibile tradizionale,di 950kWh di elettricità e di oltre 100m3 di metano, con un’unica differenza sostanziale: le emissioni di anidride carbonica saranno ridotte di 300 kg.

Scegliere di installare dei pannelli solari termici è una scelta del tutto personale ma anche lo Stato risparmia una notevole quantità di energia e riduce l’importazione dei combustibili tradizionali , quali gas e petrolio. Aggiungiamo che grazie a coloro che optano per l’installazione dei pannelli solari si ottiene un risparmio sulle spese pubbliche che andrebbero usate per risolvere i problemi causati dall’inquinamento. È per questi motivi che lo Stato si impegna proponendo finanziamenti e detrazioni fiscali per l’acquisto dei pannelli solari

Le risorse destinate ai soggetti privati e pubblici vengono divise tra province, stato e regioni e ripartite tramite dei bandi di gara. Se volete avere maggiori ragguagli e conoscere la possibilità di partecipare ai bandi di gara regionali potete consultare il bollettino regionale pubblicato sul sito internet della propria regione o recarvi personalmente presso gli uffici regionali. Qui troverete anche altre informazioni su eventuali sistemi alternativi per beneficiare di incentivi per l’acquisto dei pannelli

Relativamente alla normativa è la legge 488/99 che stabilisce una detrazione fiscale fino al 36% delle spese relative all’acquisto e all’installazione dei pannelli solari.

Mentre la finanziaria del 2007 garantiva una detrazione pari al 55 % sul totale della spesa sostenuta per l’acquisto dei pannelli solari. Si può beneficiare della detrazione solo se dopo l’installazione si fa eseguire una attestazione energetica, ossia un documento che certifichi la quantità di energia prodotta dall’impianto installato nella propria abitazione.

Produttori di pannelli solari per acqua sanitaria calda

Si consiglia di rivolgersi direttamente ai produttori di pannelli che ci sapranno consigliare un’impresa di fiducia a cui affidare l’installazione. Potrebbe rivelarsi utile inoltre chiedere i preventivi relativi ai tempi e ai costo dell’installazione oltre che una dichiarazione sulla produzione di calore dei pannelli che stiamo acquistando. Adottando questi accorgimenti saremo sicuri che stiamo acquistando il sistema giusto, quello che risponde alle nostre aspettative.

  • Tecnosolar energia
    Tecnosolar è un’azienda nata nel 1998 e dopo aver acquisito una esperienza notevole nel settore dell’energia alternativa si è dedicata alla produzione di pannelli solari termici per acqua sanitaria calda, occupandosi anche della loro installazione. Dal 2004 Tecnosoalr ha sede a San Giorgio di Mantova dove può realizzare prodotti sempre all’avanguardia e di ottima qualità. I pannelli dell’azienda sono certificati dall’ENEA, da sempre sinonimo di sicurezza e qualità per il cliente.
  • Bcp energia
    BCP ENERGIA è un’azienda nata dall’esperienza e dalle conoscenze economiche e tecniche nell’ambito del settore dell’energia alternativa. Grazie all’esperienza e alla continua ricerca di nuove tecnologie L’azienda riesce a realizzare ed installare impianti solari termici di alta qualità. Tutto il processo di produzione viene seguito con cura, certificato e garantito nella sua efficienza e sicurezza. I professionisti che lavorano in questa azienda si aggiornano di continuo per poter offrire dei prodotti avanzati tecnologicamente e all’avanguardia.
  • Solaria 2007
    Solaria è una delle aziende maggiormente affermate nel mercato dei pannelli so. I pannelli Solaria vengono sottoposti a dei controlli accurati e vantano tutte le certificazioni stabilite dalla legge. L’azienda rinnova continuamente e aggiorna costantemente i propri sistemi di realizzazione; per questo i prodotti Solaria sono tra i più apprezzati, innovativi e competitivi, in grado di soddisfare le esigenze del cliente anche più esigente.
  • Recsol
    Nata nel 2004 Recsol si impegna per diffondere in modo razionale l’uso delle energie alternative. I prodotti Recsol vengono prodotti nel rispetto delle vigenti normative e il miglioramento continuo delle tecnologie impiegate ha consentito all’azienda di produrre dei pannelli solari termici davvero all’avanguardia e di alta qualità, in grado di soddisfare pienamente le esigenze del cliente.
  • Sonnenenergie
    Sonnenergie si occupa della produzione di impianti solari termici per privati e per aziende. La produzione dell’azienda si svolge nel pieno rispetto delle norme vigenti e secondo i sistemi più innovativi ed aggiornati relativamente all’uso dei materiali nuovi che alla progettazione. Tutti i prodotti di questa azienda vengono installati da tecnici competenti e specializzati allo scopo di offrire la cliente un livello di qualità e sicurezza elevato

Siti internet delle migliori aziende di pannelli solari termici

  • Supersolar
    Supersolar è nata negli anni ottanta e si è specializzata nella produzione di sistemi per utilizzare l’energia solare, soprattutto di pannelli solari termici per la produzione di acqua sanitaria calda. Supersolar produce due tipi di impianti termici e cioè quelli a circolazione naturale e quelli a circolazione forzata. I prodotti Supersolar si rivolgono sia alle aziende che ai privati.
  • Idrosolar
    Idrosolar è una ditta specializzata nella realizzazione di impianti termici. Il suo successo e la qualità dei suoi prodotti deriva da un’attenzione costante all’innovazione tecnologica e all’uso di tubi sottovuoto che garantiscono un ottimo isolamento. I prodotti di questa azienda si adattano a qualunque tipo di clima meteorologico e vengono realizzati senza l’uso di particolari liquidi tossici o quello antigelo.


3 Commenti

  1. Sabry Tiziolina
  2. Max
  3. Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *