Box auto

Come riparare l’auto da pioggia, sole, grandine o neve se non si ha a propria disposizione un garage ma soltanto un’area esterna in giardino? La risposta è quella di valutare l’acquisto e l’installazione di un box auto da scegliere tra i tanti modelli in vendita che si differenziano in base al materiale con cui sono costruiti, alle dimensioni, alle forme e colori.

Box auto

Oggi in commercio esistono vari tipi di box per auto da poter installare fuori casa, in un’area ad esempio del giardino o di un piazzale. Per questo è importante conoscere quali sono le caratteristiche principali di alcuni box, informarsi se la loro dimensione e installazione devono rispettare alcune normative e regolamenti edilizi e in che materiali i box possono essere realizzati.

Esistono infatti varie aziende che producono e installano box per auto, l’alternativa è rivolgersi altrimenti ad artigiani che li realizzano su misura.

Ecco allora una serie di semplici e utili consigli e informazioni per chi intende scegliere il box auto più adatto alle proprie esigenze.

Box auto su misura

In commercio esiste una grande varietà di modelli di box auto, da quelli di dimensione standard, ad altri che invece possono essere realizzati completamente su misura in base alle richieste specifiche del cliente. Anche le aziende specializzate del settore sono in grado di realizzare box personalizzati.

Nel caso si scelga di acquistare un box auto realizzato su misura è bene farsi fare un preventivo personalizzato in quanto il modello non essendo presente a catalogo, non ha un prezzo già definito.

Numero posti auto

I box auto possono essere predisposti per ospitare da una o più macchine, ad esempio da 1 a 4 posti a seconda poi delle necessità e naturalmente dello spazio disponibile. Naturalmente, se lo spazio esterno lo consente, nel caso di più posti auto, sarebbe bene prevederli in disposizione affiancata e non l’uno di seguito all’altro per facilitare le manovre di entrata e uscita di ciascun veicolo dal box.

Vanno comunque rispettate delle dimensioni minime per ogni autorimessa che sono 250 cm per la larghezza e 500 cm per quanto riguarda la lunghezza. Da considerare anche poi le dimensioni dello spazio esterno utile per la manovra del veicolo: la cosiddetta corsia di manovra dovrebbe essere almeno di circa 450/500 cm.

Modelli

Anche i box auto si possono trovare in varie forme e materiali. Il tetto, ad esempio, può essere monofalda oppure a due falde, ed è bene che esso sia dotato di canali di gronda che permettano la raccolta e il deflusso dell’acqua piovana.

Il portone di accesso del box può essere inoltre sia basculante sia a battente. Naturalmente per box per più posti auto è più utile installare due portoni di accesso.

In alcuni modelli accanto al box auto è prevista anche una piccola rimessa e in tal caso per l’intera struttura si possono prevedere anche delle finestre o porte-finestre.

Sia i portoni sia le finestre possono essere realizzate in abete massello impregnate o non impregnate, nel primo caso i costi saranno maggiori: l’impregnatura in genere viene fatta con una tinta scelta dal cliente in base a una gamma di colori.

Per alcuni modelli sono in vendita anche dei cosiddetti kit antivento che comprendono ad esempio dei cavi d’acciaio zincati, dei tiranti, dei morsetti e mordenti zincati.

Materiale

I box auto in genere sono realizzati in legno o alluminio. I modelli in legno sono molto robusti e resistenti, sono costituiti da pareti in legno da assemblare su una intelaiatura portante realizzata in genere in acciaio zincato.

Per avere un migliore isolamento termico è bene che le pareti sia coibentate così anche nella stagione estiva le temperature interne al box potranno essere contenute rispetto a quelle esterne.

Le pareti possono essere realizzate in perline di abete con spessore da 41/44 a 80 mm, la copertura può essere sempre fatta con perline di legno di abete massello con uno spessore di circa 20 mm.

Aspetti normativi

Anche per la realizzazione e installazione di un box auto è necessario informarsi su quali siano i requisiti normativi vigenti.

Per le nuove costruzioni in edilizia ad esempio, la legge Tognoli stabilisce innanzitutto che va destinata a parcheggio un’area di dimensione non inferiore a quella di 1 metro quadrato ogni 10 metri cubi di costruzione e le dimensioni del posto auto devono tener conto del volume di un’auto di media cilindrata. Prima di acquistare un nuovo immobile o un appartamento è utile pertanto farsi consegnare anche la planimetria dell’autorimessa per verificare così direttamente tutte le sue caratteristiche tecniche e funzionalità.

Per i box auto da esterno da installare in un piazzale o in un’area del giardino è utile pertanto verificare se siano previsti ugualmente regolamenti edilizi che per quanto concerne la loro installazione, la dimensione, il colore specie se ci si trova in aree di campagna che possono essere sottoposte anche a vincoli paesaggistici e ambientali.



Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *